Atalanta – Roma: le pagelle 2019

0

Atalanta – Roma 3 3

Atalanta

Berisha 6: sempre molto puntuale negli interventi. Incolpevole nelle tre reti subite.

Toloi 6: primo tempo molto opaco frutto anche di un errore non da lui in occasione dello zero a due romanista. Ripresa da gran difensore condita da un goal importantissimo per la rimonta dei suoi.

Djimsiti 5: prestazione negativa anche per lui. Soffre (come tutto il reparto) le folate offensive dei Giallorossi soprattutto nella prima frazione di gara.

Mancini 5: con lui in campo la Roma spadroneggia nella trequarti orobica. Deludente (53′ Palomino 6: entra benissimo e dà ordine e stabilità a tutto il pacchetto arretrato. Fondamentale).

Hateboer 6: un treno su quella fascia. Nel secondo tempo detta legge sull’out di competenza vincendo la sfida con Kolarov.

De Roon 6: sale in cattedra nella ripresa dettando tempi e geometrie in una mediana apparsa sterile nei primi quarantacinque minuti.

Pasalic 5,5: manca di brillantezza e vivacità. Evanescente (91′ Pessina s.v.).

Castagne 6: negativo fino al goal, ha il pregio di crederci e di guidare la rimonta dei bergamaschi.

Gomez 7: prezioso nelle assistenze a Castagne e Toloi, inventa calcio e dà la scossa per la Remuntada degli undici di Gasperini.

Ilicic 6,5: prezioso come assist-man per Zapata per il tre a tre finale e generoso nel procurarsi il rigore poi fallito dallo stesso colombiano. Oggi non è brillantissimo, ma riesce, comunque, ad incidere (83′ Barrow s.v.).

Zapata 6,5: sbaglia un rigore, ma un minuto dopo si fa perdonare alla grande firmando il clamoroso pareggio. Quindicesimo goal stagionale. Straordinario.

 

Roma

Olsen 5,5: sul terzo goal probabilmente poteva far qualcosa in più.

Karsdrop 5: responsabile sul goal di Castagne, non sfrutta a dovere l’occasione concessagli dal mister (78′ Fazio 6: entra bene, non commette errori gravi).

Manolas 5,5: Giganteggia per tutto il match annullando Zapata, ma rovina la sua prestazione concedendo lo spazio all’attaccante della Dea in occasione del pareggio finale.

Marcano 5: ennesima prestazione sottotono. Pur essendo dotato di una forza atletica importante, non riesce ad assicurare la copertura necessaria alla sua squadra.

Kolarov 5: commette il fallo da rigore per l’Atalanta e alla lunga perde il duello con Hateboer.

Cristante 5: da grande ex non si impone in nessuna occasione. Soffre il palleggio orobico e non fornisce mai il supporto che solitamente offre.

Nzonzi 6: bello l’assist per il due a zero di Dzeko. Mezzo voto in meno per l’ammonizione gratuita che lo costringerà a saltare il prossimo match.

Zaniolo 7: riesce sempre ad essere importante per la sua Roma. Due assist che certificano, ormai, l’esplosione definitiva di questo ragazzo.

Pellegrini 5,5: spento e avulso dalla manovra degli undici di Di Francesco. Giustamente sostituito (64′ Florenzi 5,5 non lascia il segno. Cambia poco rispetto alla presenza di Pellegrini).

El Shaarawy 6,5: gran goal in occasione del tre a zero. Regge bene finché è in campo (62′ Kluivert 5,5 negativo il suo ingresso, può fare molto di più).

Dzeko 7,5: Il ritorno di Edin. Doppietta e grande prestazione. Peccato che non sia riuscito a regalare la vittoria alla sua squadra.

CONDIVIDI