Atalanta – Sassuolo, le pagelle 2019

0

Atalanta – Sassuolo 3-1

 

Atalanta

Gollini 6: poco impegnato stasera. Può poco sul goal di Berardi (90′ Rossi s.v.).

Djimsiti 6: partita tranquilla. Bravo negli alleggerimenti.

Palomino 6,5: bravo ad annullare gli ospiti. Sempre presente a sbrogliare ogni situazione pericolosa.

Masiello 6: pecca di sufficienza in occasione del vantaggio neroverde, ma si riscatta alla grande sull’occasione del solito Berardi (62′ Pasalic 7: ingresso devastante. Segna il goal della sicurezza).

Castagne 6: sempre generoso. Non lascia il segno come al solito.

De Roon 5,5: prestazione sportiva nella media, ma moralmente meriterebbe un voto ben più basso per via della simulazione.

Freuler 5,5: soffre il dinamismo della mediana degli uomini di De Zerbi. Parte bene, ma si perde alla distanza.

Gosens 6: spinge poco, ma difende benissimo per tutto l’arco del match.

Gomez 7,5: è presente in tutte le azioni da goal della Dea. Bravo in occasione della rete del sorpasso (90′ Mancini s.v.).

Ilicic 6,5: pur non ispirato come al solito, ci mette sempre qualità ed impegno.

Zapata 6,5: non la sua migliore giornata, ma lascia comunque il segno.

 

Sassuolo

Pegolo 5,5: ultima di campionato turbolenta, non sempre impeccabile.

Lirola 6: tranquillo, senza strappi (90′ Raspadori s.v.).

Demiral 7: difensore davvero portentoso. Annulla un gigante come Zapata in più occasioni. La sconfitta non è certamente colpa sua.

Ferrari 5,5: meno concentrato del solito. Spesso si fa trovare fuori posizione.

Rogerio 6,5: non demerita al cospetto di un mostro sacro come Josip Ilicic.

Duncan 6,5: bellissimo l’assist per Berardi con un colpo di tacco davvero pregevole.

Bourabia 5: assente per larghi tratti del match.

Magnanelli 4,5: ingenuo a cadere nella trappola di De Roon. Lascia i suoi in 9.

Locatelli 6: finché è in campo, non demerita (58′ Djuricic 5: inconsistente).

Berardi 5: croce e delizia. Realizza un bel goal, ma si fa espellere per gli ormai noti problemi caratteriali.

Boga 6: mette ansia a tutta la retroguardia orobica (85′ Sernicola s.v).      

CONDIVIDI