Benevento – Inter, le pagelle 2017

0
Benevento Inter Pagelle
Benevento Inter Pagelle

Benevento – Inter 1-2

BENEVENTO

Belec 5,5: bene sulle uscite basse, sul primo gol non può nulla e si fa trovare pronto su un gran tiro di Perisic, ma ha più di una colpa sulla punizione, decisiva, di Brozovic.

Venuti 6,5: insieme a Djimisti intrappola benissimo Icardi, bene.

Djimsiti 7: provvidenziale in un paio di situazione, migliore dei suoi dietro, se Icardi non vede la palla è grazie a lui.

Costa 5: sul gol si perde Brozovic e rischia di causare un rigore grossolano, poi cresce.

Letizia 5,5: spinge poco ma non soffre davvero mai, spreca però un contropiede nel finale troppo importante.

Cataldi 6: tanto lavoro sporco che oscura la qualità ma che allo stesso tempo dimostra la bontà della prova.

Viola 6: fa girare bene il pallone per tutta la partita, esce sfinito (dal 84’ Lazaar s.v.).

Memushaj 6,5: una traversa che trema ancora e una buona prestazione nel complesso (dal 66’ Chibsah 6: prestazione di quantità a servizio della squadra).

Lombardi 6,5: buonissima prestazione, soprattutto offensivamente, salta puntualmente Nagatomo (dal 73’ Parigini 5,5: prestazione in chiaroscuro, soprattutto se comparata a chi sostituisce).

Iemmello 5,5: segna solo in fuorigioco, peccato perché era una buona prestazione la sua, sperecare così un contropiede al 95’ contro l’Inter però non può che costargli un insufficienza.

D’Alessandro 7: un gol e un palo che reclama vendetta, prestazione super perchè mette sempre in pensiero l’Inter con le sue accelerazioni.

INTER

Handanovic 6: nessuna parata degna di nota, bene sulle uscite alte.

D’ambrosio 5: poca spinta, poco meglio di Nagatomo, sofffe tantissimo D’Alessandro che gli fa fare brutta figura in più di una situazione.

Skriniar 6,5: ultimo baluardo, in più di un caso risolve alla grande situazioni non facili.

Miranda 6: cresce nel finale, non mollando, prova comunque solida.

Nagatomo 5: prova ampiamente insufficiente, sempre saltato e in attacco sbaglia davvero troppo (dall’84’ Dalbert s.v.).

Vecino 5,5: una media tra il 5 del primo tempo in cui è troppo lento e tra il 6 e gli strappi del secondo, in cui grazie anche a Gagliardini cresce in rapidità d’esecuzione.

Borja Valero 5: male, a tratti irriconoscibile, sbaglia tanti, troppi lanci, in impostazione è ancora una volta troppo lento (dal 78’ Gagliardini 6,5: entra col piglio giusto ed effettua un paio di recupero importanti, nella speranza di trovare continuità anche dal primo minuto).

Candreva 6: esce infortunato ritrova l’assist con il piede debole dopo un avvio di stagione non eccezionale, esce infortunato (dal 52’ Joao Mario 5,5: entra bene ma sbaglia troppo nel momento decisivo, alcune buone giocate ma anche troppe finezze che in quel momento non servivano).

Brozovic 6,5: la punizione è un misto tra furbizia e precisione, sfrutta l’occasione Benevento anche se alla lunga cala.

Perisic 6: strappa la sufficienza, prova però al limite, incolore, lui deve dare di più.

Icardi 5: sbaglia un gol non da lui, poco servito, non troppo movimento, gli viene annullato un gol come a Iemmello.

CONDIVIDI