Cagliari – Spal: le pagelle 2019

0

Cagliari – Spal 2-1

Cagliari

Cragno 6,5: non riesce a parare il rigore di Antenucci, ma si dimostra sempre presente e attento.

Cacciatore 6: se la cava nell’affrontare un avversario difficile come Fares. Dopo un primo tempo di sofferenza, affronta la ripresa con più qualità e più sostanza.

Ceppitelli 6: grave l’errore in occasione del rigore, ma si riscatta con un’ottima prestazione complessiva. Coglie un’incredibile traversa.

Romagna 6: sempre attento e puntuale. Se la cava bene su Paloschi e Petagna, seppur con qualche sbavatura.

Pellegrini 7: un treno. Demolisce agilmente Dickmann spingendo tantissimo sulla sua fascia di competenza.

Faragò 6,5: oltre al goal da opportunista d’area di rigore dimostra di avere un’eccellente condizione fisica che gli permette di vincere molti duelli individuali. Prezioso.

Cigarini 6,5: ottimo in fase d’impostazione e preciso da palla inattiva. Meno bravo nell’interdizione: rimedia un giallo evitabile (74′ Bradaric 6: non sbaglia nulla).

Ionita 6,5: sempre generoso nello spendersi per la causa dei suoi. Partita di grande cuore e sacrificio (87′ Padoin s.v).

Barella 7: sfiora il gran goal in occasione del tap-in di Faragò e in generale offre una prestazione convincente per tutto l’arco del match. Anche oggi dimostra di essere il top player di questa squadra.

Joao Pedro 6: conduce una gara di gran sacrificio recuperando palloni e facendo ammonire qualche giocatore ospite. Non ha il guizzo delle giornate migliori, ma non demerita (78′ Birsa s.v.).

Pavoletti 7: bravo in occasione del goal e sfortunato nel vedersi annullare la doppietta dal Var. Quando è in giornata lascia sempre il segno.

 

Spal

Viviano 6: furbetto in occasione del tre a uno annullato ai padroni di casa. Alterna ottimi interventi ad errori di goffaggine.

Bonifazi 5,5: viene lasciato molto solo da Dickmann, per questo incontra notevoli difficoltà in tutto l’arco del match, sia nell’offendere che nel difendere.

Vicari 5,5: perde lo scontro con Pavoletti che, nella ripresa, lo sovrasta sia fisicamente che tecnicamente.

Felipe 5,5: dopo essere stato molto attento e concentrato per tutta la prima frazione di gioco, subisce, nel secondo tempo, la qualità di Joao Pedro che gli costa un giallo che lo frena per tutto il resto del match.

Dickmann 5: uno dei peggiori in campo. Fa rimpiangere Lazzari (71′ Petagna 6: entra bene mettendoci la solita grinta).

Missiroli 5: soffre troppo la grande fisicità della mediana sarda.

Schiattarella 5,5: cerca di dare fosforo nella zona nevralgica del campo, non riuscendoci in maniera costante (87′ Valoti s.v.).

Kurtic 5: come per Missiroli, viene letteralmente schiacciato da Barella e compagni. Ectoplasma (63′ Costa 5,5: cambio che non cambia le sorti del match).

Fares 6,5: una spina nel fianco della difesa di casa. Dimostra di essere uno dei punti di riferimento per gli uomini di Semplici.

Antenucci 6,5: un rigore e nulla più. Ha il merito, comunque, di non fallire un’occasione così importante concessagli da un ingenuo tocco di mano di Ceppitelli in area di rigore.

Paloschi 5: lontano dalla miglior condizione, delude su tutta la linea.

 

CONDIVIDI