Consigli Fantacalcio 2017, gli ex da schierare: giornata 8

0
Ex Fantacalcio 2017-2018
Ex Fantacalcio 2017-2018

Quante volte è capitato di vedere un calciatore segnare alla sua ex squadra? Eh sì, perché nel calcio esiste una legge non scritta, quella degli ex. Sono piccoli dettagli ma che possono fare la differenza, soprattutto al Fantacalcio, siete indecisi chi schierare? Un aiutino ve lo diamo noi con le dritte fantacalcio sugli ex da schierare!

Consigli Fantacalcio 2017, gli ex da schierare: giornata 8

Juventus – Lazio

Sarà il match che andrà in scena allo Stadium ad aprire le danze di questo ottavo turno di campionato. Subito due ex in campo, uno per parte. Il primo è Stephan Lichtsteiner, dal 2011 in bianconero ma che nelle tre stagioni precedenti ha vestito la maglia biancoceleste della Lazio. Dal 2008 al 2011 per un totale di 117 presenze, 3 reti messe a segno e due trofei vinti. Il secondo è Ciro Immobile. La vera carriera di Immobile parte proprio dalla Juventus, che all’età di 17 anni lo preleva dal Sorrento e lo aggrega alla formazione Primavera. Due anni più tardi contribuisce a vincere il Torneo di Viareggio segnando una doppietta in finale e meritandosi l’esordio in Serie A. L’anno successivo vince nuovamente il Viareggio segnando una tripletta, prima di partire direzione Siena. In casa della Juventus non sarà assolutamente cosa facile per Immobile, ma quest’anno come non mai è sinonimo di bonus.

Roma – Napoli

L’unico ex della partita partirà a meno di sorprese clamorose dalla panchina, ed è Mario Rui. Nel luglio del 2016 l’esterno lusitano viene acquistato dalla Roma, il cui intento è quello di farlo giocare titolare. Durante la tournée americana si lesiona il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, che lo terrà lontano dai campi di gioco per oltre 5 mesi. Riesce a raccogliere appena 9 presenze nei primi sei mesi del 2017, prima di approdare a Napoli nell’ultimo mercato estivo.

Fiorentina – Udinese

Il nome caldo per il match del Franchi è sicuramente quello di Cyril Thereau. Arrivato proprio all’ultimo giorno di mercato dall’Udinese, l’attaccante francese torna ad affrontare per la prima volta la sua ex squadra. Tre stagioni in bianconero da protagonista, dove con oltre 40 reti messe a segno si è rivelato spesso e volentieri uno dei giocatori chiave della squadra. Ci sarebbe poi anche Matos. Per chi non lo sapesse, il rapporto del brasiliano con la Fiorentina inizia quando ancora non aveva 15 anni. Il fantasista venne scoperto da Corvino, che lo acquistò e lo aggregò alla Primavera. Dopo aver raggiunto l’età massima per poter giocare con la formazione Primavera, viene girato in prestito al Bahia, salvo fare poi ritorno a Firenze. Gioca una stagione pressoché buona, collezionando 36 gettoni e 3 reti messe a segno. Ci sarebbe poi anche Behrami (50 presenze in maglia viola), ma a causa di una lesione muscolare non sarà del match.

Bologna – SPAL

Il derby emiliano che andrà in scena domenica al Dall’Ara vede protagonisti diversi ex. In una partita come questa sono diverse le sorprese che possono venire fuori, a partire dai portieri, e perché no da Alfred Gomis, dal recente passato in rossoblu. Attenzione anche a Federico Viviani. Anche per lui una stagione, la scorsa, in maglia rossoblu, condita da 17 presenze e 2 reti messe a segno. Con la maglia della SPAL le chiavi del centrocampo sono nei suoi piedi, attenzione, perché ha già dimostrato di saper colpire! La vera mina vagante è però Luca Rizzo, giocatore che con ogni probabilità partirà dalla panchina ma che ha sempre risposto presente quando chiamato in causa. Per lui due anni al Bologna, nei quali però non ha mai trovato la rete. Ci sarebbero poi anche Oikonomou (75 presenze e 4 reti dal 2014 al 2017) e Floccari (23 presenze e 2 reti), entrambi però saranno costretti a rimanere fermi ai box.

Cagliari – Genoa

Nel match di Cagliari sono ben tre gli ex pronti a scendere in campo contro le rispettive squadre. Partiamo dai difensori. Il primo su tutti è Fabio Pisacane, che rientrerà dopo aver scontato la squalifica e lo farà contro la sua ex squadra. È stato proprio il Genoa il primo club a credere nel talento del giocatore tanto da farlo debuttare in prima squadra quando era ancora giovanissimo. Dopo la brutta malattia e diversi prestiti in giro per l’Italia, il cartellino del giocatore è stato venduto. L’altro difensore chiamato in causa nella gara degli ex è Luca Rossettini, fresco di arrivo in Liguria. Dal 2012 al 2015 il centrale ha vestito la maglia del Cagliari, scendendo in campo in oltre 100 occasioni e mettendo a segno 3 gol. L’ultimo nome che facciamo e quello su cui tantissimi puntano è quello di Leonardo Pavoletti. Il passato di Pavoloso con la maglia del Genoa è alquanto recente e non ha bisogno di particolari descrizioni, ma l’augurio che ci facciamo è quello di vederlo finalmente gioire per un gol segnato, emozione che manca da diverso tempo e che speriamo possa riviversi in questa giornata.

Crotone – Torino

Il Crotone è reduce da due belle gare nelle quali ha ottenuto i punti sperati, ora contro il Torino per capire veramente cosa può fare questa squadra. Chi si è bene comportato in queste ultime uscite è Arlind Ajeti, diventato titolare nell’undici di Nicola. Per il difensore albanese si tratta di una rivincita personale contro la squadra detentrice del suo cartellino: il Torino. Chissà che non arrivi un +3 a sorpresa, noi vi abbiamo avvisati.

Sassuolo – Chievo Verona

Il primo ex della partita è Francesco Acerbi. La carriera del muro neroverde passa anche da Verona, quando nel 2011 il suo cartellino passa al Chievo in uno scambio che vede Constant andare al Genoa. Dopo una stagione giocata a discreti livelli e una seguente annata in rossonero con la maglia del Milan, Acerbi fa ritorno al Chievo, dove riuscirà a raccogliere altre sette presenze, portando a 27 il totale. L’altro ex presente in questa partita è l’eterno Francesco Magnanelli, dal 2005 con la maglia del Sassuolo. All’età di 18 anni si mise in mostra nell’allora Serie C2 come uno dei giovani di maggior talento riuscendo a strappare la fiducia del Chievo, che lo acquisto dal Gubbio. Purtroppo per il centrocampista non ci fu abbastanza spazio e lasciò il Chievo l’anno successivo, senza mai scendere in campo.

Inter – Milan

L’ex di questa partita per qualcuno può anche essere inaspettato, visto che il suo passato all’Inter non è dei più recenti. Stiamo parlando di Leonardo Bonucci. Per chi non lo sapesse infatti, il difensore ha vestito la maglia nerazzura dalla stagione 2005 al 2007, nelle quali è riuscito con la formazione Primavera a vincere una Coppa Italia ed uno Scudetto. In prima squadra l’allora 20enne Bonucci riuscì a raccogliere qualche spezzone di gara, subentrando in 4 partite.

Hellas Verona – Benevento

A chiudere l’ottava giornata di campionato sarà la sfida del Bentegodi, che vedrà di scena Verona e Benevento in quello che è già uno scontro salvezza. L’ex di turno questa volta porta il nome di Marco D’Alessandro. L’esterno nato a Roma, ha vestito la maglia del Verona in Serie B, nella stagione 2011-2012 conquistandosi il posto da titolare e collezionando un totale di 30 presenze. D’Alessandro, apparso in gran spolvero nel match contro l’Inter, potrebbe essere l’arma in più del Benevento ed un pensierino su di lui non sarebbe affatto un’idea da scartare.  

Altri Ex

Alcuni partiranno dalla panchina, altri sono indisponibili ma noi ve li citiamo per completezza. Marius Oikonomou, Sergio Floccari (SPAL), Edgar Barreto (Sampdoria), Nicolò Cherubin (Verona).

CONDIVIDI