Genoa – Bologna: le pagelle

0
Genoa Bologna Pagelle
Genoa Bologna Pagelle

Genoa 0 – 1 Bologna

Genoa

Perin 6: poche colpe sul goal di Palacio, si crea qualche grattacapo nel giocare la palla con i piedi;

Biraschi 5: perde le distanze dai compagni ed è spesso in ritardo nelle diagonali; (dal 77′ Pandev 6: partecipa al forcing finale);

Rossettini 5,5: tiene bene Pektovic, si fa beffare dalla finta di Destro nell’azione del goal;

Zukanovic 6: bravo nelle chiusure, meno nella giocata palla a terra;

Rosi 5,5: non riesce a sfondare in avanti ed è impreciso in copertura; (dal 61′ Lazovic: vivacizza la manovra offensiva del Grifone ed è artefice di un ottimo recupero difensivo su Destro);

Veloso 6,5: detta i tempi della manovra, impegna Mirante in più occasioni;

Cofie 6: lotta a centrocampo per dare solidità al centrocampo rossoblù;

Laxalt 6: timido nel primo tempo, cresce nella ripresa mettendo alle corde Krafth;

Ricci 6: bene nel primo tempo dove attacca la profondità, nella ripresa si vede poco e sbaglia un’ottima opportunità;

Pellegri 6: i palloni giocabili sono pochi, ma si fa notare per la foga agonistica messa in campo; (dal 46′ Galbinov 6: fa valere la sua fisicità aiutando il Genoa a salire, sfortunato nel colpire il palo);

Palladino 5,5: primo tempo anonimo, nella ripresa duetta con Laxalt con continuità ma manca di freddezza sotto porta.

Bologna

Mirante 7: artefice di almeno 3 interventi decisivi per tenere la sua porta inviolata;

Mbaye 6: nel primo tempo affonda con personalità, nella ripresa tiene la posizione;

Gonzalez 6: attento sulle palle alte e bravo nei raddoppi;

Helander 5,5: evidenzia qualche problema contro la fisicità di Galabinov,

Krafth 5,5: nella ripresa soffre i dialoghi tra Laxalt e Palladino; ( dal 71′ Torosidis 6: aiuta a dare maggior copertura sulla fascia);

Donsah 6,5: sempre pronto al raddoppio, recupera molti palloni sporchi;

Pulgar 6: bravo nel fraseggio, intuizione vincente la verticalizzazione per Palacio;

Poli 6: non si risparmia fino alla fine, qualche spunto anche nella trequarti avversaria; (dal 80′ De Maio sv);

Verdi 6,5: arretra molto il suo raggio d’azione, ma quando ne ha la possibilità è sempre pericoloso;

Palacio 7: pericolo costante per la difesa del Genoa, dalle sue iniziative partono tutte le occasioni più pericolose del Bologna;

Petkovic 5: stretto nella morsa dei difensori avversari finisce per uscire di partita troppo presto; (dal 60′ Destro 6: da maggior consistenza al reparto offensivo dei suoi, furbo nel velo che mette in porta Palacio).

CONDIVIDI