Guida asta fantacalcio 2017: Benevento

0
Guida asta fantacalcio 2017 Benevento
Guida asta fantacalcio 2017 Benevento

Ritorna la Guida asta fantacalcio di ICDF, in questo articolo andiamo ad approfondire il BENEVENTO

Guida asta fantacalcio 2017: Benevento

Neo-promossa ed esordiente assoluta in Serie A, il Benevento si affaccia ad una stagione conscia di doversi scrollare di dosso, ed in fretta, il ruolo di cenerentola. La promozione è arrivata grazie alla grande solidità difensiva messa su da Marco Baroni, confermato sulla panchina anche quest’anno, il quale era partito ad inizio della scorsa stagione con un tridente per poi virare nelle ultime giornate al 4-4-2 che ha dato maggiori certezze ai suoi durante i play-off. Equilibrio è la parola chiave di questa squadra.

Nuovi arrivi Benevento

Vid Belec (SCHEDA FANTACALCIO), Gaetano Letizia (SCHEDA FANTACALCIO), Andrea Costa (SCHEDA FANTACALCIO), Berat Djimsiti (SCHEDA FANTACALCIO), Gianluca Di Chiara (SCHEDA FANTACALCIO), Danilo Cataldi (SCHEDA FANTACALCIO), Marco D’Alessandro (SCHEDA FANTACALCIO) e Massimo Coda (SCHEDA FANTACALCIO) sono gli otto nuovi volti del Benevento 2017-2018, evidente rivoluzione nell’undici titolare per affrontare nel migliore dei modi l’avventura in Serie A.

La sorpresa

Il giocatore dal quale aspettiamo di essere stupiti è Marco D’Alessandro che ha sempre mostrato di avere qualità ma in termini di concretezza ha dimostrato molto poco. A Benevento troverà spazio e possibilità di mettersi in mostra ed è quindi il nome che desta maggiore curiosità per il prossimo fantacalcio. Il ruolo in particolare è quello giusto per stuzzicare le fantasie dei fantallenatori: quale ala può portare bonus importanti per le nostre squadre in una zona, il centrocampo, che è sempre nevralgica per le nostre squadre.

Consigli fantacalcio Benevento: ruoli e formazione base

Le indicazioni che sono arrivate dal finale di campionato e dalle gare estive è quello detto anche sopra del 4-4-2. Tra i pali ci attendiamo di vedere il buon Vid Belec, con una difesa a quattro in linea a sua difesa. Sugli esterni dovremmo trovare Letizia a destra e Di Chiara sulla sinistra mentre la coppia di centrali sarà ragionevolmente composta da Costa e Djimsiti anche se non sono da sottovalutare le possibilità di capitan Lucioni che però parte indietro nelle gerarchie.

In mediana Cataldi e Chibsah avranno il compito di dare equilibrio e misure al reparto, una coppia che sa coniugare bene geometrie e densità in mezzo al campo. Sugli esterni probabile la presenza di Eramo sulla destra con compiti di maggior equilibrio mentre sulla sinistra D’Alessandro godrà di maggiore libertà d’azione. Ciciretti andrà quindi ad essere la prima alternativa, probabilmente un’arma da schierare a gara in corso per insidiare le difese avversarie.

In attacco la coppia sarà ragionevolmente composta da Cervolo e Coda, una coppia ben assortita col primo a fare la seconda punta per sfruttare gli spazi creati da Coda, giocatore abituato a fare reparto e lavorare anche spalle alla porta. L’eroe della promozione Puscas al momento sembra in secondo piano ma sicuramente avrà le sue chance durante il torneo.

Formazione base (4-4-2): Belec; Letizia, Djimsiti, Costa, Di Chiara; Eramo, Cataldi, Chibsah, D’Alessandro; Ceravolo, Coda.

Formazione Benevento 2017
Formazione Benevento 2017

La rosa

PORTIERI

Belec: sarà il portiere titolare della squadra. Torna in Serie A dopo l’esordio con il Carpi e spera di conquistare la salvezza, tuttavia si preannuncia una stagione difficile e con molti malus all’orizzonte.

Brignoli: il 25enne arriva dalla Juventus e molto probabilmente sarà lui a coprire il ruolo di secondo.

Piscitelli: terzo portiere, potrebbe partire per fare esperienza.

DIFENSORI

Letizia: l’abbiamo già conosciuto due stagioni or sono con la maglia del Carpi. Sicuramente un difensore affidabile ma pochi bonus nel carniere. Un nome per completare le difese sapendo di poter contare su una discreta media voto.

Di Chiara: terzino di buona propensione offensiva, con un potenziale interessante di bonus come mostrato nelle ultime stagioni. È tra la scommessa e l’azzardo per la difesa dove giocatori così possono essere presi senza troppi rischi.

Costa: difensore tenace, a volte troppo ruvido il che gli costa qualche malus di troppo ma che sa anche farsi sentire in area avversaria. Poco comunque per renderlo un difensore appetibile oltre la titolarità. Da tenere in considerazione per completare il reparto.

Djimsiti: arriva da un buon torneo in B all’Avellino ed andrà a formare con Costa il duo difensivo dei sanniti. Anche lui offre poco oltre alla titolarità, è un nome utile per le aste larghe per completare il pacchetto difensivo.

Venuti: autore di una buona stagione lo scorso anno, andrà ad essere la prima alternativa sugli esterni di difesa. È un difensore di talento ed apprezzato dal tecnico Baroni ma forse ancora acerbo per la massima categoria.

Lucioni: andrà a giocarsi il posto con Djimsiti, al momento è un’alternativa al duo titolare ma vista la sua tenacia e determinazione potrebbe tornare in corsa. Tuttavia non è un nome su cui vale la pena investire.

Gyamfi: esterno tenace e determinato ma poco spazio a disposizione in vista della prossima stagione. Sarà utile al tecnico Baroni ma sicuramente non ai fantallenatori.

Camporese: dopo la buonissima scorsa stagione, sembra scivolato nelle retrovie. È comunque un giocatore su cui il Benevento punta per il futuro ma al momento non può rientrare tra le nostre scelte.

Gravillon: giovane difensore arrivato in prestito dall’Inter per fare esperienza ma per lui si prospetta un minutaggio molto ridotto.

CENTROCAMPISTI

D’Alessandro: giocatore estroso, esterno di qualità, ha nelle corde qualche bonus che sicuramente tornerà utile al centrocampo di tanti fantallenatori. È una scommessa ma di quelle interessanti che meritano di essere fatte.

Cataldi: centrocampista centrale che sa coniugare bene sia la fase di impostazione che di rottura. Cercava spazio ed a Benevento l’avrà. Se cerchiamo un giocatore dal rendimento costante è un buon nome, in quanto a bonus però è poco fornito.

Chibsah: torna in Serie A per dimostrare di meritarla dopo la difficile prima esperienza al Sassuolo. Ora è più esperto e formato ma sicuramente soffrirà la maggiore fisicità della categoria. Titolare con pochi bonus nella faretra.

Eramo: ha trovato una sua dimensione tattica dal gennaio scorso diventando una pedina importante della squadra. Uomo di equilibrio più che di estro, che sa fare bene il compito assegnato. Giocatore onesto e potenziale titolare, nulla di più.

Ciciretti: giocatore di grandi qualità che è stato tra gli elementi più vivaci della prima parte della scorsa stagione ma che ha perso smalto nella parte finale. Probabilmente sarà utilizzato da Baroni a gara in corso ma non dall’inizio per cui prenderlo all’inizio è un azzardo. L’inserimento tra i centrocampisti però lo rende una bella scommessa come 8 slot.

Viola: qualità ed estro sono le sue qualità migliori ma potrebbe essere sacrificato sull’altare dell’equilibrio tattico. All’orizzonte c’è poco spazio e minutaggio di conseguenza non può essere un nome utile per le nostre liste.

De Falco: alternativa che sa farsi trovare sempre pronta e disponibile, più utile a Baroni che ai fantallenatori.

Del Pinto: lo spazio intorno a lui si è di molto assottigliato e potrebbe anche partire per cercare altre opportunità.

Melara: uno dei giocatori di lungo corso della squadra, con un rapporto saldo con l’ambiente. Uomo spogliatoio ma che sarà poco utile al fantacalcio.

ATTACCANTI

Coda: viene da due buonissime stagioni in B ma la Serie A è un altro paio di maniche. La doppia cifra potrebbe essere alla sua portata ma non è un attaccante su cui vale la pena investire troppo. Può completare il reparto consapevoli che lo useremo molto poco.

Ceravolo: in B ha dimostrato di essere all’altezza della situazione ma il salto nella massima serie potrebbe essere difficile. Ad ora è titolare e sicuramente ha determinazione e grinta da vendere ma in termini di bonus potrebbe non pagare.

Puscas: sarò la prima alternativa al duo d’attacco coi quali si giocherà il posto. Sicuramente avrà il suo spazio e le sue chance ma in attacco servono certezze e lui non ne offre al momento.

Cissé: sa giocare da punta come da esterno, giocatore che offre un’alternativa all’idea base di Baroni ma che per questo potrebbe trovare poco spazio in campo e, di conseguenza, nelle nostre liste.

Brignola: giovane di talento, farà la spola tra la prima squadra e la Primavera. Inutile o quasi al fantacalcio.

Nome Giocatore
Ruolo
Voto ICDF
Classic Mantra
Belec P Por 60
Brignoli P Por 50
Piscitelli P Por 30
Letizia D Dd;Ds;E 65
Costa A. D Ds;Dc 63
Di Chiara D Ds;E 63
Djimsiti D Dc 60
Lucioni D Dc 58
Venuti D Dd;E 58
Camporese D Dc 55
Gyamfi D Dd;E 50
Gravillon D Dd;Dc 30
D’Alessandro C W 68
Eramo C E;M 64
Ciciretti C W;T 64
Cataldi C M;C 62
Chibsah C M;C 62
Viola C C 58
De Falco C 40
Del Pinto C M;C 40
Melara C E 35
Ceravolo A Pc 68
Coda A Pc 68
Puscas A Pc 58
Cissé A Pc 50
Brignola A 40
CONDIVIDI