Guida asta fantacalcio 2017: Crotone

0
Guida asta fantacalcio 2017 Crotone
Guida asta fantacalcio 2017 Crotone

Ritorna la Guida asta fantacalcio di ICDF, in questo articolo andiamo ad approfondire il CROTONE.

PDF SCARICABILE (QUI)

Guida asta fantacalcio 2017: Crotone

Il Crotone riparte in questa Serie A con una squadra priva dell’eroe salvezza Falcinelli, ma ritrovando il bomber la Serie A l’aveva conquistata: Ante Budimir. Oltre al croato, rientra in Calabria anche Trotta, per un altro anno in prestito dal Sassuolo con diritto di riscatto e controriscatto. I calabresi ripartiranno dal 4-4-2 che gli ha portati alla salvezza la scorsa stagione con la consapevolezza che per ripetere il miracolo servirà iniziare il campionato in modo completamente diverso.

Nuovi arrivi Crotone

Faraoni (SCHEDA FANTACALCIO) Cabrera (SCHEDA FANTACALCIO) Kragl (SCHEDA FANTACALCIO) Izco (SCHEDA FANTACALCIO) , Trotta (SCHEDA FANTACALCIO), Ajeti, Budimir (SCHEDA FANTACALCIO) e Aristoteles Romero, Marco Tumminello e Daniel Pavlovic sono i nuovi acquisti del Crotone per la prossima stagione.

La sorpresa

La sorpresa fantacalcistica del Crotone quest’anno potrebbe essere Ante Budimir. Alcuni storceranno il naso pensando alla scorsa stagione a Genova dell’attaccante croato, ma l’esplosione di Schick ne ha limitato le possibilità. A Crotone i tifosi lo conoscono bene e Budimir potrebbe finalmente far vedere anche in Serie A le qualità messe in mostra nella serie cadetta: protezione del pallone, sponde per i compagni e un buon fiuto del gol. Al fantacalcio può essere una bella scommessa da piazzare in attacco, come 5-6 slot. 

Consigli fantacalcio Crotone: ruoli e formazione base

La squadra non verrà completamente rimessa a nuovo ma ci sono innesti e conferme importanti nello scacchiere di Nicola, per tentare di centrare un’altra tutt’altro che scontata salvezza nella prossima stagione. Si riparte dunque dallo zoccolo duro che ha centrato la miracolosa salvezza dello scorso anno e dagli stessi principi tattici, come dimostrano le prime amichevoli. Il 4-4-2 farà da padrone anche quest’anno come modulo.

In porta confermatissimo Cordaz, autore di una buona stagione lo scorso anno condite da ottime prestazioni nel finale di campionato. Davanti a lui agiranno presumibilmente sugli esterni a destra Faraoni, che troverà finalmente lo spazio necessario per dimostrare di avere le qualità per stare in serie A, e dall’altra parte Sampirisi o Pavlovic, vista la pessima stagione da quella parte di Martella. Indicazioni importanti queste estrapolate dalle prime amichevoli durante il ritiro dei crotonesi. A guidare il reparto sarà Ceccherini, orfano di Ferrari, sostituito da Cabrera, giocatore ruvido appena arrivato dalla seconda liga spagnola, più precisamente dal Real Saragoza.

Davanti alla difesa si ripartirà dalle prestazioni di Barberis, che la scorsa stagione aveva chiuso come molti dei suoi compagni in crescendo. Al suo fianco quest anno non ci sarà però un ventenne, quale era Capezzi, ma Rhoden. Non è da escludere, tuttavia, che quest’ultimo scivoli sull’esterno con l’esperto Izco centralmente. Sugli esterni è facile immaginare che i titolari saranno Rhoden e Kragl, che aveva già giocato in serie A con la maglia del Frosinone due anni fa.

In attacco spazio a Trotta e Budimir. Il primo conosce l’ambiente e ha confidenza con la serie A il secondo invece dovrà trovare quella confidenza con il massimo campionato che non ha ancora sviluppato dopo l’anno passato praticamente tutto in panchina con la Samp. Alle loro spalle Tumminello potrebbe essere utile a Nicola a gara in corso.

Formazione base (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Cabrera, Faraoni; Nalini, Barberis, Rohden, Kragl; Trotta, Budimir

Formazione Crotone 2017
Formazione Crotone 2017

La rosa

PORTIERI

Cordaz: lo scorso anno ha dimostrato di poter valere la A, alla fine dei conti ha salvato più di una volta i suoi, strappando punti importanti con le sue parate. I gol subiti saranno ancora tantissimi, ma un anno in più di esperienza e la titolarità indiscussa lo rendono interessante come alternanza.

Festa: secondo che sta accumulando esperienza. Solo e soltanto se acquistate Cordaz.

Viscoco: giovanissimo, aggregato ai grandi per imparare il più possibile e nulla più.

DIFENSORI

Ceccherini: la difesa quest’anno riparte da lui. Il nome più gettonato se volete un difensore dei pitagorici. L’anno scorso una media voto che sia avvicinava alla sufficienza ed è titolarissimo, può fare al caso vostro come riserva.

Sampirisi: qualche spunto ce l’ha e a voi interessa soprattutto questo. Durante il precampionato sta giocando a sinistra perché a destra sembra aver lasciato il posto a Faraoni. Qualche amnesia di troppo ma come  sesto o settimo del vostro pacchetto arretrato può essere il nome giusto.

Pavlovic: arriva dalla Sampdoria dopo un’annata in parcheggio. Al fantacalcio consigliamo di acquistarlo solo in coppia con Sampirisi, o da solo ma come ultimissima slot!

Cabrera: arriva dalla seconda divisione spagnola dove ha impressionato positivamente con il Saragoza. Nel pieno della maturità l’unica incognita è la sua adattabilità ad un calcio tattico come quello italiano. E’ abbastanza ruvido come centrale e qualche cartellino arriverà ma può sorprendervi. Un buon ultimo slot.

Ajeti: arriva dal Torino per infoltire la batteria dei difensori centrali, si giocherà una maglia con Cabrera, ma al fantacalcio non è molto appetibile.

Simic: il difensore centrale arriva dal Milan, ma farà panchina.

Faraoni: riuscirà forse quest’anno a iniziare l’anno da titolare per dimostrare quanto vale, ma al momento è più un azzardo che una scommessa. Se ci credete puntateci un credito, come ottavo potrebbe regalarvi qualche soddisfazione. Ha un buon tiro ed esperienza. All’occorrenza gioca anche più avanzato.

Martella: arretra nelle gerarchie dopo un anno terribile. In tanti avevano puntato su di lui ma è già diventato un giocatore feticcio. Un vero e proprio azzardo, ha perso la titolarità e l’anno scorso ha dimostrato che il passo tra la A e la B è grande.

Cuomo: anche lui giovanissimo, non è nemmeno la prima scelta, evitate.

CENTROCAMPISTI

Barberis: il nome più interessante del centrocampo calabro è lui senza dubbio. E’ andato in crescendo fin da inizio anno e si è ritagliato uno spazio importante, Nicola ci crede e le chiavi del centrocampo sono nelle sue mani. A prezzo di saldo potrebbe essere un credito ben speso per il vostro 6-7 slot vista la sicura titolarità e la propensione al buon voto.

Rodhen: duttilissimo può essere impiegato in cabina di regia o sull’esterno dove è stato visto più spesso anche in questa prestagione. Vale un credito come il suo compagno di squadra qui sopra, con la speranza di qualche bonus quando schierato.

Kragl: due anni fa in A non aveva fatto impazzire ma non aveva neanche disatteso le aspettative, il ragionamento potrebbe essere lo stesso fatto per i compagni di reparto di cui appena scritto, con l’incognita ambientamento, quindi se proprio volete, acquistatelo come ottava slot per il vostro centrocampo.

Izco: arriva a portare quel pizzico di esperienza e fosforo che sono mancati nell’arco dell’anno soprattutto quando la partita andava gestita. Veterano ex Chievo, se vi serve un operaio dalla sicura titolarità.

Nalini: due gol alla Lazio per chiudere l’anno fanno ben sperare per il prossimo, parte ancora dietro nelle gerarchie di Nicola ma il minutaggio non sarà malaccio nemmeno quest’anno. Prendere una riserva del Crotone però non è la soluzione per il vostro centrocampo.

Mandragora: il centrocampista arriva in prestito dalla Juventus ed al momento parte come riserva. Saprà ritagliarsi uno spazio? Crediamo di no, almeno non da subito. Al fantacalcio, quindi consigliamo di tenerlo in osservazione e magari acquistarlo più in là.

Suljicla sorpresa potrebbe essere lui come descritto ampiamente nelle righe precedenti. Per la vostra squadra è comunque un profilo poco interessante, solo come ottavo, solo se vi piacciono le scommesse difficilissime.

Tonev: in questo precampionato viene schierato più da secondo attaccante che da esterno, il suo ruolo più naturale, per svariare su tutto il fornte d’attacco. Questa soluzione potrebbe essere una carta in più da giocare a partita in corso che permetterebbe più fantasia la davanti. Prendetelo in coppia con Trotta o con un altro esterno solamente se preferite avere una riserva dal minutaggio sicuro.

Stoian: questo per lui sarà un anno persino più difficile dello scorso, nel quale non ha impressionato. Nicola non sembra puntare molto su di lui, visto che quando l’ha fatto ha sempre steccato. Al fantacalcio è uno di quei nomi che potrebbero invogliarti all’azzardo, ma vi consigliamo di starci lontano.

Kotnik: giovane trequartista con qualche colpo interessante ma nulla più, zero possbilità o quasi di vederlo in campo per più di qualche spezzone. Inutile spenderci crediti.

Aristoteles Romero: centrocampista classe 1995, al Crotone potrebbe giocare qualche spezzone di gara e magari conquistarsi un posto da titolare, ma è un’incognita per noi, quindi consigliamo di vederlo prima in campo.

ATTACCANTI

Budimir: il bomber della squadra dovrebbe per caratteristiche e passate esperienze essere lui, difficilmente troverà la via del gol facilmente come il suo precedessore Falcinelli ma la sua titolarità è indiscussa e sa lavorare per la squadra. Come quarta scelta è una buonissima soluzione.

Trotta: anche lui titolarissimo ha un feeling con il gol meno forte di quello del suo compagno di reparto ma il suo lavoro nella squadra di Nicola non è solamente segnare, anzi. Essenziale per gli equilibri della squadra è stato ripreso in prestito. Per il fantacalcio però non è così appetibile, e vale solamente una quinta-sesta scelta.

Tumminello: prima esperienza in un club di Serie A per il 18enne scuola Roma, al fantacalcio non lo reputiamo un acquisto degno di nota.

Simy: prima opzione per l’attacco dopo Budimir, il suo scorso campionato è stato più che altro una sorta di ambientamento, ma i suoi gol sono stati utilissimi ala causa e gli sono valsi una riconferma, però non è un nome da aggiungere alla vostra formazione.

Acosty: minutaggio scarsissimo e ruolo non ben definito all’interno della formazione rossoblu. Evitatelo semplicemente.

Nome Giocatore
Ruolo
Voto ICDF
Classic Mantra
Cordaz P Por 64
Viscovo P Por 50
Festa P Por 40
Ceccherini D Dd;Dc 64
Faraoni D Dd;E 62
Sampirisi D Dd;Ds;E 62
Cabrera D Ds;Dc 60
Ajeti D Dc 60
Pavlovic D Ds;E 60
Cuomo D Dc 55
Martella D Ds;E 55
Simic D Dc 55
Nicoletti D 50
Barberis C M;C 68
Rohden C E;M 64
Kragl C E;C 62
Izco C E;M 60
Suljic C M;C 60
Mandragora C M;C 58
Nalini C W;A 58
Stoian C W;A 58
Tonev C W;A 58
Aristoteles Romero C M;C 58
Kotnik C T;A 50
Budimir A Pc 69
Trotta A Pc 65
Tumminello A Pc 58
Simy A Pc 58
Acosty A A 55
CONDIVIDI