Guida asta fantacalcio 2017: Roma

0
Guida asta fantacalcio 2017 Roma
Guida asta fantacalcio 2017 Roma

Ritorna la Guida asta fantacalcio di ICDF, in quest’ articolo andiamo ad approfondire la: ROMA.

PDF SCARICABILE (QUI)

Guida asta fantacalcio 2017: Roma 

Archiviato il secondo posto della stagione appena trascorsa ed il ritiro dello storico capitano Francesco Totti, la Roma ha accolto l’ex allenatore del Sassuolo Eusebio Di Francesco e l’andaluso Monchi come direttore sportivo, arrivato dopo essere stato il fautore principale delle tre Europa League consecutive vinte dal Siviglia ed aver portato in terra andalusa tantissimi talenti. Nonostante le cessioni pesanti di giocatori come Salah, Rudiger e Paredes, il sogno dei giallorossi rimane lo scudetto; l’obbiettivo minimo per la compagine capitolina è il quarto posto, che comporterebbe la qualificazione ai playoff per un posto per la Champions League 2018/2019. La scelta di Di Francesco detta la chiara intenzione della Roma di continuare a tentare di centrare gli obiettivi proponendo un gioco offensivo e divertente.

Nuovi arrivi Roma

Appena arrivato Monchi ha ha fatto ha portato fin da subito una grossa plusvalenza facendo cessioni importanti di giocatori come Salah, Rudiger e Parades, ma allo stesso tempo ha fatto arrivare nella capitale: Hector Moreno (SCHEDA FANTACALCIO), Lorenzo Pellegrini (SCHEDA FANTACALCIO), Rick Karsdorp (SCHEDA FANTACALCIO), Maxime Gonalons (SCHEDA FANTACALCIO), Cengiz Under (SCHEDA FANTACALCIO), Gregoire Defrel (SCHEDA FANTACALCIO), Aleksander Kolarov (SCHEDA FANTACALCIO) Patrik Schick SCHEDA FANTACALCIO).

La sorpresa

Il talento più promettente del calcio turco ha appena compiuto vent’anni e si chiama Cengiz Under. Arriva in Italia dopo una sola stagione giocata al Basaksehir, squadra con cui ha raggiunto il secondo posto nella SuperLig turca, è diventato il trasferimento in uscita più caro di sempre della SuperLig, superando un certo Arda Turan. Può giocare sia sulle fasce in un tridente d’attacco sia come trequartista; velocissimo con i piedi e con la testa e dotato di una tecnica eccezionale, già in Turchia è considerato il nuovo fenomeno del loro movimento calcistico. Molta attenzione bisogna fare con questo ragazzo perché Di Francesco con l’esterno destro d’attacco vuole un mancino, Perotti ed El Shaarawy non lo sono, e nel momento in cui non dovesse arrivare un big, acquistando il turco potreste ritrovarvi in rosa un potenziale titolare e crack della Roma.

Consigli fantacalcio Roma: ruoli e formazione base 

Di Francesco, come abbiamo potuto notare in questi anni, a Sassuolo è un cultore del calcio offensivo e verticale e come modulo adotta in 4-3-3, ricalcando il mentore Zeman, ma al contempo, a differenza del boemo, cura con molta attenzione anche la fase di non possesso.

In porta, dopo il ruolo da riserva dello scorso anno, Alisson è pronto a diventare il titolare della porta nonostante il ritorno dall’Empoli di Skorupski. Al fantacalcio consigliamo di acquistarli in coppia.

In difesa, nei due ruoli di difensore centrale, dovrebbero partire titolari Fazio e Manolas ma attenzione a Moreno che non è arrivato per scaldare la panchina; mentre sugli esterni, a sinistra troviamo Emerson Palmieri che se la dovrà vedere con la concorrenza del neo arrivato ed esperto Kolarov, e sulla destra si contenderanno una maglia il promettente Karsdorp e Bruno Peres.

In mediana pochi dubbi: i titolari saranno De Rossi, Strootman e Nainggolan, con Gonalons che farà rifiatare De Rossi, e Pellegrini le due poderose mezzali.

Riguardo il tridente offensivo, l’unico certo del posto è il capocannoniere della scorsa stagione Edin Dzeko, mentre sugli esterni si contenderanno una maglia Perotti, che viene da una stagione, nella quale è passato da titolare a riserva, dato l’utilizzo da parte di Spalletti della difesa a tre e l’avanzamento di Nainggolan nel corso del campionato, comunque positiva; El Shaarawy, che ha offerto buonissime prestazioni nelle ultime uscite della stagione passata; il nuovo arrivo Patrik Schick,  Cengiz Under ed Alessandro Florenzi, uno dei membri più importanti della rosa e idolo della tifoseria giallorossa che viene da una stagione terribilmente sfortunata, dato il doppio crack dello stesso ginocchio dal quale sta ancora finendo di recuperare del tutto.

Su Florenzi va fatta una digressione ad hoc, Di Francesco ha, infatti, dichiarato di non vederlo come terzino ma più come jolly offensivo o, perché no, anche come mezzala. Infine l’allenatore pescarese ha voluto fortemente con sé Defrel, suo pupillo, e con l’arrivo di Schick i posti nel tridente sono ristretti.

Formazione base (4-3-2-1): Alisson; Karsdorp, Fazio, Manolas, Emerson Palmieri; Strootman, De Rossi, Nainggolan; Perotti, Schick; Dzeko.

Formazione Roma 2017
Formazione Roma 2017

La rosa

PORTIERI

Alisson: arrivato lo scorso anno dall’Internacional di Porto Alegre, dopo aver ricoperto il ruolo di vice Szczesny, passato ora alla Juventus, il portiere brasiliano è pronto a essere il portiere titolare della squadra e ciò lo rende uno tra i più appetibili della griglia.

Skorupski: dopo due stagioni molto positive in prestito a Empoli, il portiere polacco ritorna e parte come vice, ma attenzioni perché in questi ultimi anni in Toscana ha dimostrato di essere un portiere di ottima affidabilità e un para-rigori di assoluto livello, perciò la titolarità del brasiliano potrebbe essere insidiata fin dalla prime giornate di campionato.

Lobont: eventuali romanticismi a parte, poco da dire: terzo portiere.

DIFENSORI

Manolas: uno dei migliori centrali del nostro campionato. Dopo tanti rumors estivi che lo volevano lontano da Roma, il greco sembra giocherà nella capitale anche in questa stagione (a tutt’ora non è cosa certa a sua permanenza), data anche la cessione di Rudiger. Top del reparto.

Fazio: la Roma si è da poco avvalsa del diritto di riscatto per Federico Fazio, dopo una stagione impressionante che l’ha fatto diventare in poco tempo la pietra miliare della difesa romanista lo scorso campionato, grazie anche all’utilizzo della difesa a tre da parte di Spalletti che ne ha esaltato le qualità e l’ha fatto esprimere al meglio. La costanza e i buoni voti lo rendono un difensore molto appetibile in sede d’asta, ma l’arrivo del nuovo allenatore e l’accantonamento della difesa a tre, può creare qualche perplessità.

Moreno: il capitano della Nazionale del Messico vanta un’esperienza internazionale ed è stato voluto fortemente da Monchi. Centrale mancino con i piedi più che educati e con il vizio del gol, parte dietro nelle gerarchie, ma parliamo di un difensore davvero bravo e di carisma che potrebbe ritagliarsi una fetta importante di spazio quest’anno. Se doveste decidere di investire qualche credito su di lui, potreste ritrovarvi una piacevolissima sorpresa e ritrovarvi un titolare per il vostro reparto.

Emerson Palmieri: il terzino brasiliano ex-Palermo, nell’ultimo campionato è migliorato esponenzialmente  giocando un’ottima stagione che gli ha portato anche una convocazione da parte di Ventura, avendo ottenuto qualche mese fa il passaporto italiano per lo stage di aprile della Nazionale, e rendendo di suo presidio la fascia sinistra, aiutato c’è da dire anche dalla poca concorrenza. Quest’anno c’è un Kolarov in più, vedremo…

Karsdorp: terzino di assoluto valore, preciso in fase difensiva, ottimo in quella offensiva, nell’ultima stagione è diventato titolare fisso della sua squadra e della Nazionale olandese. Qui avrà la concorrenza di Bruno Peres; voluto anche per la sua duttilità può giocare anche nella linea dei centrocampisti. Può rivelarsi un acquisto importante al fantacalcio per le vostre rose date la buona propensione offensiva e la costanza di rendimento.

Bruno Peres: il primo anno in giallorosso dell’ex Torino non è stato di certo memorabile. Quando chiamato in causa non è stato all’altezza delle aspettative e quest’anno cercherà di riscattarsi e, dalle prestazioni delle amichevoli estive, sembrerebbe che stia partendo con il piede giusto.

Kolarov: arriva per fare rifiatare Emerson Palmieri, ma non è detto che non riesca a scombinare i piani e fare il titolare. L’ideale sarebbe preso in coppia con il brasiliano, comunque anche solo può essere una buona risorsa.

Juan Jesus: l’anno scorso si è dimostrato un rincalzo affidabile e quando chiamato in causa è sempre stato abbastanza utile grazie anche alla sua duttilità che fa si che oltre al ruolo di centrale possa fare il ruolo di terzino a sinistra. Rimane un rincalzo.

Castan: rientrato dopo un anno di prestito a Torino, l’allenatore lo sta valutando in ritiro per un’eventuale sua permanenza. Nome poco appetibile al fanta.

Nura: il terzino destro clsse’97 ha vissuto un terribile calvario tra il brutto infortunio occorso al ginocchio e il problema cardiaco diagnosticatogli subito dopo essersi ripreso. Risolto anche questo problema, adesso sta bene. Dovrebbe essere girato in prestito.

CENTROCAMPISTI

Nainggolan: il centrocampista più importante dei giallorossi, e tra i top del reparto. Il belga ha fatto il suo career high nell’ultimo campionato e ha giocato ad un livello e ad una intensità incredibili rendendolo ancora più devastante e, di conseguenza, la sua appetibilità è alta. Top di ruolo al fantacalcio.

Strootman: rullo compressore in mezzo al campo, è uno dei centrocampisti più continui del nostro campionato. Al fantacalcio la sua appetibilità è alta essendo un titolare, almneo in partenza, dall’ottima media voto, con discreta propensione ai bonus. Da prendere in coppia con Pellegrini o Florenzi.

De Rossi: titolarissimo, è vero, fenomeno della mediana, verissimo, ma al fantacalcio ha poco appeal. Da prendere come elemento per completare il reparto.

Florenzi: il suo recupero totale è previsto per il mese di Settembre, così finalmente la Roma potrà ritornare ad avere a disposizione un elemento fondamentale della rosa. Al fantacalcio ha meno appetibilità rispetto lo scorso anno, non essendo più valutato difensore, ma rimane un calciatore di altissimo livello, dalla costanza impressionante e dal piede molto educato che può tornare molto utile alla vostra causa.

Perotti: nell’ultima stagione ha collezionato 32 presenze, messo a segno otto gol e ha sfornato sei assist nonostante si sia visto sfilare i galloni di titolare dall’avanzamento di Nainggolan sulla trequarti e dal grande finale di stagione di El Shaarawy. Parte come il titolare della fascia destra dell’attacco ma la folta concorrenza rimane. Come lui rimane il miglior rigorista del campionato e uno dei più freddi del globo. Sempre molto succoso al fantacalcio.

Cengiz Under: eletto tra i migliori giocatori della Turchia, il classe 1997 ha già dimostrato nelle prime uscite di poter essere decisivo nonostante la giovane età. Da prendere al fantacalcio in coppia con Perotti, poichè listato centrocampista, potrebbe rivelarsi una dolce scommessa.

Pellegrini: dopo l’ottima annata al Sassuolo, arriva l’occasione con la Roma. La concorrenza è alta, ma rimane un buon colpo al fantacalcio, nonostante funga da cambio delle mezzali titolari. Considerando l’enorme talento, la conoscenza con il mister e la Champions, riuscirà a ritagliarsi una fetta importante di spazio. Da prendere in coppia con Strootman o Nainggolan.

Gonalons: arriva per fare il vice De Rossi. È ancora meno appetibile del capitano sia perché è il suo cambio, sia perché ha una scarsa propensione ai bonus, ed è portato per i malus.

Vainqueur: tornato dal prestito, ha le valigie in mano.

Gerson: sembrava un crack, fino adesso si è rivelato essere un oggetto misterioso. Da non prendere.

ATTACCANTI

Dzeko: dopo le 29 reti segnate, gli 8 assist ed il titolo di capocannoniere della serie A, l’attaccante bosniaco si candida ad essere uno dei pezzi caldi del fantacalcio 2017-2018. La domanda che scatterà in tutti è: quale dei due Dzeko visti in questi due anni è quello vero? Noi pensiamo più il secondo, quindi è da prendere al fantacalcio come TOP di reparto.

El Shaarawy:  il Faraone viene da un finale di stagione di livello importante, facendo ben sperare per il campionato che verrà. I costanti ballottaggi, tuttavia, sono da tenere in considerazione al momento dell’acquisto. Se volete puntarci prendetelo insieme a Perotti.

Defrel: pupillo di Di Francesco, cercato già da Gennaio, è un acquisto molto utile dato la sua capacità di agire sia da punta sia da esterno. Fondamentalmente arriva per far rifiatare Dzeko, ma siamo sicuri potrà far bene anche da esterno d’attacco. Al fantacalcio può essere un buon 5° o 6° elemento della vostra rosa, soprattutto se avete il bomber bosniaco con voi.

Schick: l’esborso economico ed il passato dell’attaccante sampdoriano lo proiettano come potenziale titolare della Roma. Da valutare la condizione atletica e l’adattamento tattico, ma le qualità ci sono tutte. Ottimo 3a scelta per il vostro attacco al fantacalcio.

Nome Giocatore
Ruolo
Voto ICDF
Classic Mantra
Alisson P Por 76
Skorupski P Por 60
Lobont P Por 30
Manolas D Dc 80
Emerson D Ds;E 74
Kolarov D Ds;E 72
Florenzi D E;C;W 71
Moreno H. D Dc 70
Bruno Peres D Dd;E 68
Fazio D Dc 68
Karsdorp D Dd;E 64
Juan Jesus D Ds;Dc 58
Castan D Dc 50
Nura D Ds;Dc 40
Nainggolan C M;C 87
Perotti C W;T 86
Cengiz Under C W 70
Strootman C M;C 70
Pellegrini C C 68
De Rossi C M;C 66
Gonalons C M;C 58
Gerson C C;T 50
Vainqueur C M;C 40
Dzeko A Pc 88
Schick A A 76
Defrel A A 70
El Shaarawy A A 68
CONDIVIDI