Consigli Fantacalcio, cosa fare con i giocatori del Verona

0
Pecchia Verona @ Getty Images
Pecchia Verona @ Getty Images

Molti di noi fantallenatori si sono chiesti cosa fare con i giocatori del Verona, squadra che, dopo un’ottima annata in B si trova praticamente rivoluzionata rispetto ad un anno fa, quando guidava la serie cadetta e che rischia, come molte delle neo promosse di non scendere dall’altalena della promozione immediatamente seguita da una retrocessione nemmeno a questo giro di boa.

La sessione di gennaio è da sempre covo di grandi insidie e trappole di mercato non facilmente riconoscibili come tali, ecco quindi una piccola guida su cosa fare con i nostri giocatori dell’Hellas durante questa seconda parte di stagione: analizzeremo ruolo per ruolo papabili titolari, chi li insidia e ci prova almeno per un ballottaggio e chi, dopo la campagna acquisti di gennaio rischia di rimanere ai margini e quindi è meglio cedere.

Il Verona si trova attualmente a fondo classifica con soli 16 punti, e davanti unicamente al Benevento, una delle squadre meno attrezzate per la serie A mai viste. In 6 punti però ci sono altrettante squadre, Verona compreso, per una lotta salvezza che potrebbe rimanere aperta fino all’ultimo. Questa però, anche per noi fantallenatori, non può essere che una buona notizia.

Nelle ultime partite abbiamo iniziato ad intravedere quello che sarà lo zoccolo duro post mercato che andrà a comporre molto probabilmente la formazione veronese nella seconda parte della stagione, un 4-4-2 che all’occorrenza si trasforma in un più offensivo 4-4-1-1.

In porta niente stravolgimenti, Nicolas rimane il portiere titolare, davanti a lui però di novità ce ne sono eccome. Accanto a Caracciolo nel corso della stagione agiva normalmente Herteaux, che però ha lasciato il posto al più esperto Vukovic, in gol alla prima più volte è anche sceso in campo Souprayen, ora peró indietro nelle gerarchie. Con la partenza di Cacares, che giocava indifferentemente a destra e a sinistra, Pecchia sta dando definitivamente spazio a Fares sulla fascia sinistra e Ferrari sulla destra, che si stanno comportando piuttosto bene.

Romulo, insostituibile per l’apporto offensivo e difensivo che da nello stesso tempo alla squadra, è praticamente insostituibile e al Fanta è manna dal cielo, terzino che gioca alto, sempre. In mezzo, partito anche Bessa, direzione Genoa, Buchel e Valoti sono indubbiamente i titolari, ma il primo non offre sempre le giuste garanzie e nelle ultime uscite è apparso spesso in difficoltà, anche Calvano si ritaglierà il suo spazio. A destra Matos con questo modulo è titolare e sembra essersi adatto bene al calcio di Pecchia, ma in caso di necessità può essere anche avanzato, al suo posto occhio ad Aarons , giovane promessa del calcio inglese mai scoppiata davvero e al classe 98 lee, giocherà.

In avanti, con la dipartita spagnola di Pazzini, Keanparteavanti, ma sappiamo che Pecchia ama cambiare, il ragazzo è giovane e irruento e non le giocherà tutte, accanto a lui agisce al momento Petkovic, ma se uno dei nomi sopra citati dovesse esplodere, o Cerci rientrare in condizione, il primo sacrificato, a titolarità, è lui. Nota per Verde, che non ha convinto a dovere e sembra essere l’ultimo della panchina offensiva, ma in questa strana situazione veronese, mai dire mai.

CONDIVIDI