Inter – Milan: Le Pagelle 2018/2019

0

Inter 1-0 Milan

INTER

Handanovic 6,5: non corre particolari pericoli se non in occasione del goal annullato a Musacchio e su un tiro crosso di Rodriguez sul quale non i fa trovare impreparato.

Vrsaljko 6: bene nella fase difensiva,  è invece un po’ timido in avanti.

de Vrij 6,5: in coppia con Skriniar annulla Higuain che non riesce mai a rendersi pericoloso.

Skriniar 7: dimostra di avere già messo da parte la brutta parentesi in nazionale con una prestazione senza sbavature.

Asamoah 5,5: va in difficoltà sulle poche occasioni in cui Suso ha la possibilità di puntarlo direttamente ed anche in fase offensiva non è particolarmente preciso.

Vecino 6,5: partita dinamica la sua, mette grande intensità in campo, ma non riesce a trovare lo specchio della porta in più di un occasione. Ha infine l’enorme merito di servire ad Icardi l’assist vincente.

Brozovic 6,5: sempre sicuro nel servire i suoi compagni, la sua regia è fondamentale nei momenti di difficoltà della partita.

Politano 5,5: ha qualche occasione per mettere in difficoltà Donnarumma ma le spreca, si fa però apprezzare per l’impegno che mette in campo.(Dall’82’ Candreva s.v.)

Nainggolan 6: esce dopo mezz’ora in seguito ad uno scontro con Biglia, nei pochi minuti in cui era in campo aveva comunque messo grande intensità.(Dal 30′ Borja Valero 6: entra in campo dopo l’infortunio occorso a Nainggolan e si fa apprezzare per la buona gestione  del pallone anche quando viene raddoppiato.

Perisic 6,5: oggi ha un cliente difficile come Calabria, ma riesce comunque a creare  scompiglio lungo la sua fascia di competenza. (Dal 70′ Keita 6: quando prende palla dà l’impressione di poter mettere in difficoltà chiunque, ed i difensori faticano infatti a contenerlo).

Icardi 7: ha due sole occasioni e le mette entrambe in rete, la prima annullata per fuorigioco,  la seconda invece regala i tre punti ai suoi.

MILAN

Donnarumma 6: sicuro per tutta la partita, al 92′ tenta un’uscita avventata a causa dell’errata marcatura di Musacchio su Icardi.

Calabria 6,5: difende ala grande su Perisic ed è protagonista di alcune discese lungo la fascia. (Dal 92′ Abate s.v.)

Musacchio 5: perfetto fino al 90′, ma nel recupero si lascia attirare dalla palla lasciando colpevolmente libero Icardi.

Romagnoli 6,5: fa buona guardia su Icardi e chiunque gli capiti a tiro, ma in occasione del goal subito non riesce a rientrare in tempo in area.

Rodriguez 5,5: difende discretamente su Politano  e le migliori occasioni partono dal suo sinistro, ma il goal parte dalla sua fascia: Vecino infatti approfitta di una sua indecisone per mettere in mezzo il cross decisivo.

Kessie 6: non in perfette condizioni, non dà infatti libero sfogo alla sua potenza fisica in campo aperto, gestisce però discretamente la sfera. (Dall’84’ Bakayoko s.v.)

Biglia 6: è stoico quando decide di rimanere in campo dopo uno scontro con Nainggolan, ma il cartellino giallo che ne segue lo condiziona nel resto della gara che però rimane sufficiente.

Bonaventura 5: come Kessiè non è in ottima forma, ma al contrario dell’ivoriano  non ci mette particolare impegno e si intestardisce nel cercare la conclusione invece di provare a servire i suoi compagni.

Suso 6: non la sua miglior prestazione, riesce però a mettere in difficoltà Asamoah ed a creare qualche grattacapo alla difesa nerazzurra

Higuain 5: non viene certamente servito a dovere, ma invece di provare ad aiutare i compagni arretrando il suo raggio d’azione si limita a suggerire il pressing sui difensori quando Handanovic è in possesso di palla.

Calhanoglu 5: il derby conferma il periodo nero del turco, non riesce infatti ad incidere sulla gara, e prova la conclusione anche in posizioni improbabili del campo.(Dal 74′ Cutrone 5,5:in campo al posto dell’abulico Calhanoglu, ci mette la solita grinta ma non ha modo di mettere in difficoltà Handanovic).

CONDIVIDI