Le 6 scommesse vinte al fantacalcio (fino ad ora)

0
Skriniar Inter @ Getty Images
Skriniar Inter @ Getty Images

L’asta del fantacalcio è il momento dell’intuizione, del brivido, della voglia di osare. Non sempre però le idee di inizio anno poi si tramutano in splendide realtà, a volte gli azzardi rimangono tali e non trovano traduzione sul rettangolo verde, l’unico luogo che conta davvero nel calcio. Alcune scommesse però si trasformano in preziose realtà, andiamo ad analizzare i 5 nomi sui quali avete scommesso in estate che al momento stanno portando ottime soddisfazioni.

Le 6 scommesse vinte al fantacalcio (fino ad ora)

Milan Skriniar: in molti, ma non tutti, hanno scommesso sulle potenzialità del centrale difensivo passato dalla Sampdoria all’Inter. Tra chi lo tacciava per bidone a chi lo accusava di essere troppo acerbo per una big come la squadra milanese. Bhè, l’ex Samp sta smentendo tutti dimostrandosi già pronto per giocare in una grande, anzi, si sta mettendo in luce venendo inserito di diritto come uno dei migliori centrali in circolazione. Scommessa stravinta, almeno per il momento.

Bram Nuytinck: sconosciuto, o quasi, alla massa dei fantallenatori, il difensore centrale dell’Udinese si sta mettendo in mostra in questo inizio di campionato. Mettendo in campo le sue qualità migliori, fisicità e marcatura. Qualcuno già lo paragona ad un altro olandese di ferro, un certo Jaap Stam. Noi crediamo che sia troppo presto per questo genere di paragoni, ma il centrale difensivo è sicuramente una scommessa vinta fino ad ora.

Piotr Zielinski: in tanti hanno scommesso sulla definitiva consacrazione del centrocampista polacco del Napoli ed il buon Piotr sta rispondendo con prestazioni esaltanti e qualche piccolo passo a vuoto. Le qualità erano conosciute, ma l’incognita principale riguardava e riguarda il minutaggio concessogli da Sarri. Al momento è elevato e lui sta rispondendo con gol e assist. Scommessa vinta.

Alessandro Florenzi: altra scommessa stravinta al fantacalcio. Le sue qualità sono da fuoriclasse, dire il contrario sarebbe eresia, ma i dubbi principali riguardavano la sua collocazione tattica e l’effettiva riabilitazione dopo i due interventi al ginocchio. Il buon Ale, invece, è tornato in campo come se niente fosse, con la tempra dei campioni, ed ha ricominciato da dove aveva finito: portando bonus.

Rodrigo Palacio: la carta d’identità non gioca a suo vantaggio, ma El Trenza anche a Bologna sta mettendo in campo le sue giocate e la sua personalità. Al fantacalcio era più un azzardo che una scommessa, ma al momento è stata vinta da tutti i fantallenatori che hanno avuto l’audacia di puntare su di lui. Cheapau.

Duvan Zapata: scommettere sull’immediato inserimento di Zapata nell’Udinese non era impossibile, ma nemmeno scontato. Non tutti hanno avuto la volontà di scommettere su di lui temendo la concorrenza di Caprari e Kownacki ed, invece, il colombiano s’è dimostrato subito indispensabile per Giampaolo. Al momento è un acquisto più che valido.

CONDIVIDI