Milan – Cagliari: le pagelle

0
Milan Cagliari Pagelle
Milan Cagliari Pagelle

Milan – Cagliari 1-0

Milan

Donnarumma 6: non viene impegnato molto spesso, ma si fa trovare sempre pronto.

Abate 6: esce dopo 27 minuti a causa di un calcione subito da Bruno Alves. Fin lì ottima partenza, sia in fase di anticipo difensivo che in quella di spinta. (dal 27′ Antonelli 5,5: va ad occupare la fascia di de Sciglio, non molto propositivo.)

Romagnoli 6: la coppia con Paletta funziona pure stasera, l’italo-argentino è il suo partner ideale.

Paletta 6,5: come spesso gli è capitato quest’anno, è impeccabile. Il vero perno difensivo rossonero.

De Sciglio 5: prende il posto di Abate, uscito per infortunio, ma la brillantezza è ben altra. Spinta inconsistente e marcature labili sugli avanti cagliaritani.

Pasalic 5: incosistente e col passo cadenzato, ritmo lento. La perfetta fotografia del Milan di questa sera. (dal 79′ Lapadula 6,5: entra e si dimostra ancora una volta decisivo. L’amuleto rossonero quando si arriva nei minuti conclusivi.)

Locatelli 6: abbastanza preciso ed ordinato, ma anche lui parecchio lento nelle giocate. Deve imparare a rischiare qualcosa in più per far accelerare la manovra offensiva dei suoi.

Bonaventura 6: è uno dei pochi che almeno prova il tiro in porta, anche se con esiti non indimenticabili. Non una delle sue migliori giornate, ma il suo lo fa. (dal 64′ Bertolacci 5: entrata anonima nel match.)

Suso 6,5: è il più propositivo dei suoi, ma non incanta come nelle ultime performance. Il mezzo voto in più lo guadagna solo per il livello generale della partita: davvero molto basso.

Bacca 5: totalmente avulso nella prima frazione di gioco e particolarmente impreciso negli appoggi. Il gol gli manca e si vede. L’astinenza gli ha appannato tutte le idee. Si riscatta solo nel finale per il gol decisivo. Ma il merito è tutto di Lapadula.

Niang 5: non riesce proprio a ritrovare la brillantezza di inizio campionato, mai un guizzo. Troppo timido e sempre poco coordinato. Disastroso.

Cagliari

Rafael 5,5: non deve compiere molte parate, ma nelle uscite è sempre parso parecchio insicuro. Sul gol non può fare nulla.

Pisacane 6: Niang gli va via solo in avvio di gara, per il resto riesce sempre a chiuderlo senza problemi.

Ceppitelli 5,5: Bacca viene annullato con facilità, ma bastano 10 minuti a Lapadula per metterlo in difficoltà.

Bruno Alves 6: avrebbe meritato mezzo voto in più, ma nel finale si sacrifica per la squadra affondando Bacca lanciato a rete. Per 80 minuti abbondanti è un muro invalicabile. Come ai bei tempi.

Capuano 5,5: Suso è sempre cliente difficile, e lui lo soffre, come normale. In qualche occasione, però, riesce a limitarlo.

Isla 6: inizia bene l’anno nuovo, protagonista del match come non lo vedevamo da tempo.

Di Gennaro 6: in un ruolo non propriamente suo, non demerita. Sempre preciso nei passaggi.

Dessena 5,5: piuttosto impacciato nei movimenti, la forma fisica non è ancora ai massimi livelli. (dal 92′ Giannetti sv)

Barella 6: bella intraprendenza, ci prova anche con un tiro dal limite che mette in apprensione Donnarumma. Si profila un bel futuro per questo ragazzo di soli 19 anni.

Sau 6: primo tempo da protagonista, le ripartenze rossoblu portano tutte la sua firma sia in fase di rifinitura sia in quella di conclusione. Il folletto sardo sembra tornato al top della forma. (dal 72′ Borriello 6: entra bene in campo, prova a rendersi pericolo in un paio di occasioni)

Farias 5,5: Rastelli gli chiede grande sacrificio, lui si mette a disposizione ma mostra evidenti segnali di nervosismo quando il proprio allenatore lo rimprovera dalla panca. Non la migliore apparizione in campionato. In ombra. (dal 76′ Joao Pedro sv)

CONDIVIDI