Napoli – Genoa: le pagelle

0

Napoli 1 – 1 Genoa

Napoli

Karnezis 6,5: reattivo quando chiamato in causa, poche colpe sul goal;

Hjsay 5,5: presenza fissa nella metà campo rossoblù, ma difetta di precisione nei passaggi e nelle chiusure; (dal 87′ Ounas s.v.);

Maksimovic 5,5: spesso in difficoltà davanti alla vivacità di Pandev, troppo morbido nei contrasti;

Koulibaly 6,5: dà vita ad un bel duello fisico con Kouamè, va vicino al goal vittoria nel secondo tempo;

Ghoulam 5: costretto sulla difensiva da Lazovic non riesce ad entrare nel vivo del gioco; (dal 76′ Mario Rui s.v.);

Callejon 6: sempre pronto ad attaccare la profondità e nel rinculare in difesa;

Allan 6,5: qualche imprecisione di troppo in impostazione ma recupera numerosi palloni dando equilibrio al Napoli (dal 67′ Insigne 6: poco più di 20′ minuti in cui prova a trovare la giusta giocata senza riuscirci);

Fabian Ruiz 6: si vede poco, ma la manovra inizia sempre da lui;

Zielinski 6: nel primo tempo crea più di un problema, meno incisivo nella ripresa;

Milik 5,5: ha le sue occasioni, ma trova sempre l’opposizione di Radu;

Mertens 7: sempre pericoloso, segna, crea gli spazi per i compagni e mette i compagni in condizione di segnare.

Genoa

Radu 7: nel finale è artefice di una serie di parate salva risultato;

Biraschi 6: attento per tutta la partita, lucido negli anticipi;

Gunter 6,5: bravo ne gioco aereo, come testimonia il palo colpito, e nel chiudere tutti gli spazi,

Criscito 6: ottime chiusure unite a qualche sbavatura di troppo, specialmente nel primo tempo;

Pedro Pereira 5,5: con Lazovic mette in difficoltà Ghoulam, ma in difesa più di una volta è in ritardo nelle diagonali;

Sturaro 4,5: lascia i compagni in 10 prima della mezz’ora di gioco per un fallo ingenuo ed inutile a centrocampo;

Veloso 6,5: specialmente nel primo tempo, è il faro del gioco rossoblù si in impostazione che nel dettare il pressing; (dal 77′ Radovanovic s.v.);

Bessa 6: fino all’espulsione di Sturaro, fa valere le sue capacità tecniche poi si mette a disposizione della squadra sacrificandosi sulla fascia; (dal 82′ Pezzella s.v.);

Lazovic 6,5: punta con continuità Ghoulam costringendolo a difendere, bravo negli inserimenti e lucido sotto porta;

Pandev 6,5: crea sempre la superiorità numerica e tutti i pericoli per il Napoli nascono dalle sue iniziative; (dal 62′ Rolon 6: mette subito in campo la sua aggressività per proteggere il risultato);

Kouamé 6,5: parte bene sfruttando gli spazi cerati da Pandev, poi si sacrifica sulla fascia prima e come unica punto dopo.

CONDIVIDI