Parma – Torino, le pagelle 2019

0

Parma – Torino 0-0

PARMA

Sepe 6: si fa trovare pronto nelle poche occasioni in cui trova il tiro il Torino.

Gazzola 5: si fa saltare di netto da Parigini sbagliando il tempo dell’intervento, per sua fortuna l’esterno granta è egoista e non serve i compagni liberi in area. (dall’88’ Scozzarella s.v.)

Sierralta 6: tiene bene sui duelli aerei, forse troppo irruento in alcuni interventi, ma può crescere.

Gagliolo 6,5: in difesa è una roccia e si proietta anche in attacco, peccato per l’occasione sciupata.

Iacoponi 6: anche per lui una gara di grande solidità in difesa.

Dimarco 6: fa tutta la fascia con continuità e si rende pericoloso in un paio di occasioni. (dal 93′ Bastoni s.v.)

Kucka 6: tanta corsa e quantità in mezzo al campo.

Rigoni 6: se la cava bene nel ruolo di play basso, fa girare bene il pallone.

Barillà 5,5: a volte troppo irruento nelle entrate, si inserisce poco.

Sprocati 5,5: un passo indietro nella prestazione rispetto all’ultima uscita, ci mette tanta voglia ma è poco supportato dai compagni.

Ceravolo 5,5: si batte contro tutta la difesa del Toro, ma è ingabbiato. (dal 72′ Siligardi 5,5: anche per lui una partita di sofferenza).

TORINO

Sirigu 6: anche per lui alcune buone parate in una gara non impegativa.

Izzo 6: in difesa tiene bene, dovrebbe essere più intraprendente ma il suo mestiere è difendere e lo fa bene.

N’kolou 6: mai in difficoltà, anche nell’uno contro uno.

Moretti 6: imbriglia Ceravolo e Siligardi con l’esperienza.

De Silvestri 5,5: non riesce a creare la superiorità numerica sull’out destro.

Meitè 6: bene in mezzo al campo quando si tratta di coprire.

Rincon 6: partita solida, senza picchi e senza sbavature colossali. (dal 57′ Parigini 6,5: entra con grande personalità nel match, si costruisce un’azione da gol colossale ma è troppo egoista e la spreca).

Baselli 5,5: da un uomo della sua qualità ci si aspetta qualcosa di più in match come questo.

Ansaldi 5,5: inizia bene, proponendosi con continuità e qualità, ma cala alla distanza. (dal 66′ Zaza 5: più falli e interventi in ritardo che palloni giocati).

Berenguer 5,5: ci prova con la sua qualità, ma non è mai decisivo negli ultimi venti metri.

Belotti 5,5: gara in affanno contro la difesa ben piazzata del Parma, ha pochissimi palloni giocabili.

CONDIVIDI