Roma – Inter, le pagelle 2018

0

Roma – Inter: 2-2

 

ROMA

Olsen 6,5: Disputa una buona partita, parando bene sulle varie iniziative interiste. Poco ha potuto sui gol subiti.

Santon 5: Anello debole della difesa giallorossa, tante sbavature ed in difficoltà causa pressing degli esterni offensivi nerazzurri. (Dal 69′ Kluivert 6: La sua abilità si sente in campo. Vari dribbling ed Asamoah che fatica a prenderlo)

Manolas 6,5: Un muro davanti Olsen, sempre preciso e pulito negli interventi.

Juan Jesus 6: Alcuni errori di impostazione da parte del brasiliano, ma complessivamente una partita sufficiente.

Kolarov 7: Leader di questa squadra, lotta su tutti i palloni e si prende la responsabilità sul rigore del 2-2, poi realizzato.

Nzonzi 7: Giganteggia in campo. I mediani nerazzurri faticano a passare con lui in pressione. Peccato per la poca cattiveria sotto porta, poteva arrivare anche qualche bonus.

Cristante 6: Una partita senza infamia e senza lode.

Florenzi 6,5: Prima da esterno alto, poi da terzino, ma il romanista ci mette il cuore per tutta la partita, provando a spingere la sua squadra.

Zaniolo 7: Match strepitoso quello disputato dal trequartista giallorosso. Diciannove anni ma gioca come un campione affermato. (Dal 77′ Perotti SV)

Under 7: Si lascia alle spalle la bruttina prestazione di Champions, con una buona partita ed un gol eccezionale. (Dal 83′ Pastore SV)

Schick 6: Sufficiente si, anche se lo spunto degno di nota è il tacco che porterà al palo di Florenzi.

 

INTER

Handanovic 7: Nulla da dire sulla prestazione dello sloveno, praticamente perfetto su quasi tutte le conclusioni giallorosse. Poco può sui missili di Under e Kolarov.

D’Ambrosio 7: Partita favoloso quella del terzino italiano, sempre propositivo e con giocate sopraffine. Serve l’assist per il gol di Keità.

de Vrij 6: Difende bene, anche se spesso aiutato da un buon Skriniar.

Skriniar 6,5: Un guerriero della fase difensiva. Schick e Under sbattono più volte su di lui, finendo per non passare.

Asamoah 6: Tecnicamente ineccepibile, ma va in difficoltà con le sovrapposizioni dei giocatori giallorossi, non sapendo chi marcare.

Borja Valero 6: Buona fase di fraseggio, anche se non sembra proprio a suo agio da mediano. E ne risente in fase difensiva. (Dal 80′ Vecino SV)

Brozovic 5,5: Poteva essere una partita da 7 pieno, ma poi la clamorosa ingenuità del calcio di rigore per i giallorossi causa un suo fallo di mano volontario.

Joao Mario 6,5: Non si ferma un secondo, sempre attivo in fase offensiva, con qualità e quantità.

Perisic 5,5: Non è ancora il Perisic dello scorso anno. Poco incisivo, può fare di più. (Dal 81′ Martinez SV)

Icardi 7: Fa tanto lavoro sporco, spesso venendo incontro alla palla. Poi torna bomber e sigla il gol del momentaneo 1-2.

Keita 6,5: Primo tempo fantastico. Corre, dribbla e finalizza un ottimo assist di d’Ambrosio. Cala nella ripresa e viene sostituito. (Dal 62′ Politano 6: Prova a lasciare il segno nella parita, ma viene stoppato prima d Jesus e poi da Kolarov.)

CONDIVIDI