Sassuolo – Torino: le pagelle

0
Sassuolo Torino Pagelle
Sassuolo Torino Pagelle

Sassuolo – Torino 0-0

SASSUOLO

Consigli 6: i tanti tiri del Torino preoccupano e non poco il portiere neroverde, anche se sono poche le occasioni che l’estremo difensore ha dovuto sventare.

Acerbi 6,5: ottima la prestazione del centrale di Di Francesco. Il pressing granata porta tanto pericolo, azioni però sventate bene dal difensore italiano.

Lirola 6,5: spinge tanto e porta non pochi grattacapi ai granata sulla fascia. Prestazione sopra le righe, nonostante le poche sbavature in fase arretrata.

Letschert 6: sufficiente la prova del difensore. Nonostante il pressing forsennato del Torino non si scompone, contrastando efficacemente le azioni granata.

Peluso 6: bene in fase difensiva, meno presente in fase propositiva. Si limita al compitino anche se le sue mancate iniziative fanno abbassare il baricentro neroverde, che subisce l’avvento del Torino.

Sensi 6: sufficiente la prestazione del centrocampista ex Cesena. La fisicità di Obi e Benassi lo inducono però spesso all’errore.

Aquilani 6: l’ex Pescara è autore di un buona prestazione. Tante le palle recuperate dall’esperto mediano, cercando, inoltre, di innescare anche la manovra offensiva neroverde.

Ragusa 5,5: poche le occasioni per l’esterno di Di Francesco, sopratutto per merito della retroguardia granata, brava ad non far rientrare l’estroso attaccante.

Defrel 5: tutto il Sassuolo si affidava alla sua qualità per portare a casa il risultato, ma il centravanti non trova la via della rete, sbagliando anche controlli che avrebbero potuto portare azioni importanti.

Politano 5: Moretti e Rossettini controllano bene sia lui che Defrel, limitando le iniziative del centrocampista offensivo emiliano. (Dal 72′ Berardi 6: Finalmente si rivede l’attaccante, che nel poco tempo rimasto porta vivacità alla manovra offensiva neroverde)

Ricci 5. Si sente poco e nulla in mezzo al campo. Pochi i palloni toccati ed ancor meno le occasioni create. (Dal 78′ Matri s.v.)

TORINO

Hart 6: poche emozioni per l’ex city, che è comunque però chiamato in causa dopo un paio di occasioni emiliane.

Rossettini 6,5: assieme a Moretti, annulla letteralmente Defrel e co. Anticipi e contrasti puliti hanno caratterizzato la sua partita.

Zappacosta 7: tanta presenza in fase offensiva e difensiva per il terzino di Mihajlovic. Prestazione ottima, assieme a tutta la retroguardia.

Moretti 7: il migliore insieme a Rossettini. Defrel si è scontrato contro un muro per tutto l’arco del match. Insuperabile. (Dal 84′ Castan s.v.)

Barreca 6: spinge poco, ma difende bene. Gli attaccanti emiliani non trovano spazi, grazie alle sue pronte coperture.

Benassi 6,5: quantità e qualità per l’ex inter, che mette non poco in difficoltà uno come Sensi, annullandolo quasi del tutto.

Valdifiori 6: prova ad innescare l’attacco granata e spesso ci riesce. Ma cala molto nel secondo tempo, perdendo alcuni palloni e facendo ripartire le azioni dei neroverdi.

Obi 5,5: partita anonima quello del centrocampista di Mihajlovic. Si sente poco e si limita alle cose semplici. Viene richiamato piu volte da Mihajlovic. (dal 79′ Baselli s.v.)

Iago F. 5,5: prestazione altalenante per l’esterno ex Roma. Si sacrifica molto, arretrando molto durante gli attacchi emiliani.

Ljajic 5: prestazione sottotono quella del serbo. Poco incisivo, tutti si aspettano molto da chi dovrebbe far fare il salto di qualità alla squadra granata. (Dal 68′ Iturbe 5,5: il nuovo acquisto entra ma non riesce ad incidere come vorrebbe)

Belotti 6,5: è lui l’anima dell’attacco di Mihajlovic. Prova spesso il tiro e sfiora l’eurogol con una superba rovesciata, ma non trova la via del gol.

CONDIVIDI