Serie A 2019/2020, sta per partire la nuova fanta-stagione

0
Scudetto Serie A @ Getty Images

Manca ancora più di un mese al fischio di inizio della Serie A 2019/2020 ma con l’inizio prossimo dei ritiri si può dire che già sta per partire la nuova fanta-stagione.

Inizia una fase di studio e ricerca, di analisi delle squadre in vista delle potenziali conferme e dei possibili nuovi crack per non farsi trovare impreparati all’asta iniziale in quella che si preannuncia una stagione ricca di novità e, di conseguenza, nuove insidie.

GIRANDOLA DI PANCHINE – Si parte proprio dagli allenatori, coloro che volente o nolente decidono sulle nostre valutazioni in fase d’asta e ad arricchire le incognite la prossima stagione il prossimo anno ci saranno ben 7 nuovi tecnici alla guida delle 20 di Serie A, un dato importante soprattutto se andiamo a vedere come 4 di questi andranno alla guida di top club del nostro calcio: Juventus, Milan, Roma ed Inter vedranno sulle loro panchine nuovi volti, nuove idee, nuovi modi di vedere il calcio. In questo senso ci sono fortissime attese per Sarri e Conte, rispettivamente alla guida di Juventus ed Inter, e rientranti in Italia.

Grande attesa anche per Di Francesco che dopo una stagione opaca alla guida della Roma è in cerca di riscatto con la Sampdoria, squadra intorno alla quale stanno crescendo aspettative stagione dopo stagione.

LE NEOPROMOSSE – Quest’anno non ci sono esordienti ma solo graditi ritorni, alcuni che mancavano alla massima serie da molto, molto tempo. Verona perde il Chievo ma ritrova l’Hellas che cercherà di evitare i saliscendi che stanno ormai caratterizzando le ultime stagioni degli scaligeri, a guidare la ricerca della salvezza però non sarà Aglietti, autore della promozione, bensì Ivan Juric che viene da alcune stagioni difficili alla guida del Genoa.

Chi invece si riaffaccia in Serie A dopo tanto tempo sono il Brescia ed il Lecce, due realtà che ad inizio anni duemila avevano imperversato anche con buoni successi sui campi d’Italia. Le rondinelle hanno dominato la passata Serie B sotto la guida solida ed esperta di Eugenio Corini, i salentini ritrovano la massima serie dopo una stagione di altissimo profilo con Fabio Liverani deus ex machina della promozione. Sicuramente si annuncia una stagione difficile soprattutto se vediamo come la permanenza in A delle neopromosse non è mai affar semplice se consideriamo che nelle ultime 5 stagioni solo 3 squadre su 15 sono ancora in Serie A (Bologna, SPAL e Parma), mentre ben 7 retrocedono alla prima stagione.

CHI COMINCIA? – È una bella domanda, doveva iniziare la Roma ma con l’esclusione del Milan dalle coppe europee che si fa sempre più plausibile, sarà il Torino a dare il via alla nuova stagione. I granata si preparano ad anticipare il ritiro al 29 giugno in attesa di novità da Losanna mentre i giallorossi potrebbero ritardare i lavori pur rimanendo attivi già da fine mese a Trigoria. Per vedere il calendario completo dei Ritiri di Serie A vai QUI.

CONDIVIDI