Serie A, cosa aspettarsi nel girone di ritorno (parte 2)

0
Scudetto Serie A @ Getty Images

Proseguiamo sempre in ordine alfabetico con la seconda tranche formata da altre 5 squadre, in analisi per l’occasione: Fiorentina, Frosinone, Genoa, Inter e Juventus. Tanta carne al fuoco dunque, vediamo su chi puntare, chi lasciar andare, qualche consiglio e qualche chicca che speriamo possano esservi utili per passare un girone di ritorno fantacalcisticamente meraviglioso.

FIORENTINA

Definire altalenante il girone d’andata dei viola sarebbe riduttivo, squadra che fatica tremendamente a segnare ma più in generale a creare occasioni da gol. A livello statistico il pacchetto difensivo funziona, il consiglio però è di puntare solo su German Pezzella e Milenkovic, tra i pochissimi con rendimento costante. Il peggiore del reparto è Vitor Hugo. Lafont si è spesso fatto trovare impreparato, cercherà il riscatto nella seconda metà, se volete osare questo è il momento giusto. Con l’arrivo di Muriel potrebbero calare le occasioni da bonus pesante per Benassi e Chiesa, se avete modo di scambiarli per top di reparto non esitate. Per quanto riguarda il reparto offensivo, ne Muriel ne Simeone singolarmente garantiscono gol con costanza. Il colombiano potrebbe posizionarsi sull’out di sinistra nell’attuale 4-3-3 o in un ipotetico passaggio al 3-5-2, fare coppia con il Cholito. I gol arriveranno, sarà però difficile prevedere chi dei due andrà a segno, il nostro consiglio è dunque quello di puntare solamente su uno dei due attaccanti viola, consapevoli che potrebbero portare da un minimo di 4 ad un massimo di 12 bonus a testa.

FROSINONE

Che le speranze dei ciociari passino dai piedi di Camillo Ciano è appurato, unico consigliatissimo dei giallo-blu, schierabile nelle partite casalinghe o negli scontri più “semplici”. Nella retroguardia abbiamo visto ruotare 9 uomini, ma nessuno di loro ha convinto davvero. Se necessitate di titolari però, Zampano e Goldaniga fanno al caso vostro. Allo stesso tempo, a centrocampo ci sentiamo di menzionare il solo Chibsah, cuore, grinta e polmoni della squadra di Baroni, sempre presente fino ad ora, attenzione al malus facile, ma dal mediano titolare del fanalino di coda del campionato, non ci si può aspettare miracoli. Parliamoci chiaro, è improbabile che il Frosinone rimanga nella massima serie anche nella prossima stagione, si tratta della squadra meno attrezzata del campionato e il girone d’andata si è chiuso infatti all’ultimo posto. Centellinate l’utilizzo dei giocatori che vi abbiamo consigliato e soprattutto sfruttate il fattore Stirpe.

GENOA

Il mercato di gennaio ha sempre regalato grandi emozioni in casa Preziosi, quindi attenzione, monitorate la situazione costantemente se avete un qualsiasi giocatore dei rosso-blu che non si chiami Piatek. Probabilmente nessuno si sarebbe aspettato un girone d’andata da 13 gol in 19 presenze, i top club sono già alle porte, ma la società ha rimandato tutto a giugno (almeno per il momento), fanta-possessori, tenetevelo stretto ovviamente. Da non dimenticare Kouamé, promesso sposo del Napoli a fine stagione, ottima prima parte di campionato, dovrebbe portare in dote ancora 6-7 bonus pesanti o leggeri. Il migliore tra i centrocampisti è Bessa, regolarista con bonus sporadici, dovreste poterlo strappare per pochi crediti. Tra i difensori segnaliamo l’irruento ma talentuoso Romero (si parla di Juve a giugno), ancora da educare tatticamente, ma con ampi margini di miglioramento e sui calci piazzati va sempre a saltare; e Biraschi, difensore da modificatore, poche sbavature da settembre ad oggi, perno del Grifone, altro profilo low cost che può darvi diverse soddisfazioni.

INTER

Buona prima metà di stagione da parte dei nero-azzurri, anche lo scorso anno andò bene per punti fatti, ma le garanzie in fatto di gioco furono decisamente meno. La solita sicurezza Handanovic sta fornendo buone prestazioni, il duo collaudato De Vrij-Skriniar anche (preferiamo l’ex-Lazio qual’ora doveste compiere una scelta), tra i terzini si può pensare di scommettere su Vrsaljko, finalmente recuperato al 100%, lontano da acciacchi e condizione altalenante post-Mondiale. A centrocampo la scelta ricade sui croati, se cercate un regolarista da buona media voto con bonus sporadici, Marcelo Brozovic è ciò che fa per voi, indispensabile per l’economia della squadra. Ivan Perisic è un top di reparto, dopo un’andata sottotono sembra stia ritrovando la condizione, strapparlo in uno scambio ora sembra possa essere il momento ideale. Confermate Politano come 3°-4° slot del vostro reparto offensivo; non fatevi incantare dalle poche gesta di Lautaro Martinez, che troverà sicuramente più spazio in Europa e in Coppa Italia, oltre ai finali di gara incandescenti. Sul capitano, inutile spendere parole, a fine stagione sarà nella cerchia dei migliori marcatori.

JUVENTUS

17 vittorie e 2 pareggi, dobbiamo aggiungere qualcosa? Lo strapotere bianco-nero continua e continuerà ancora per diverso tempo, la stagione è iniziata nel migliore dei modi e l’acquisto di Cristiano Ronaldo, probabilmente il pezzo più pregiato in fase d’asta, è stata l’ennesima conferma di una squadra che punta al bottino grosso. Proprio per questo, attenzione al turn over in arrivo, soprattutto tra febbraio e marzo. Dybala è apparso in crescita nell’ultimo periodo, è il più giovane e pensiamo possa aumentare il suo minutaggio a discapito di Ronaldo o Mandzukic, che potrebbero giocare qualche partita in meno in vista degli impegni europei. A centrocampo Allegri sembra non voglia privarsi della corsa e della quantità di Matuidi (che ha dimostrato miglioramenti sotto porta), fateci un pensierino. Bentancur troverà sempre più spazio dopo aver offerto buone garanzie, attenzione al malus di troppo però. Ma la vera rivelazione di questa seconda parte di stagione potrebbe essere Douglas Costa, disastroso fino ad ora, tra infortunio e squalifica ha voglia di rivalsa e con l’arrivo della bella stagione, potrà finalmente trovare continuità, se lo avete in rosa, non scambiatelo, per gli altri, è il momento giusto per provare a strapparlo ai propri avversari (6-7 bonus dovrebbero arrivare). In difesa, se avete un titolare tenetelo stretto o create una delle coppie: meglio Rugani di Benatia, meglio ancora De Sciglio con uno dei due terzini.

CONDIVIDI