Torino – Udinese: le pagelle 2018

0

Torino – Udinese: 1-0

Torino

Sirigu 7.5: prestazione straordinaria del portiere granata che, oltre a salvare il risultato in più di un’occasione, para un rigore a De Paul.

Izzo 6: ordinato e tranquillo. Controlla agilmente il dirimpettaio Pussetto.

Djidji 5,5: alterna grandi chiusure ad errori grossolani. Causa il rigore del possibile pari.

Moretti 6,5: esperienza e qualità a servizio dei suoi. Ottimo su Okaka e compagni.

Aina 7: primo goal in serie A quest’oggi per il difensore in prestito dal Chelsea. Grande agonismo e forza fisica per tutto l’arco del match. Fondamentale (94′ De Silvestri s.v.)

Lukic 6: costante e prezioso. Non esce per demerito (59′ Baselli 6: ingresso positivo. Gestisce al meglio i palloni che arrivano e detta geometrie in mezzo al campo).

Rincon 6: meno propositivo del solito, ma non manca mai di forza, generosità e aggressività.

Ansaldi 7: si conferma ad altissimi livelli. Surclassa Stryger Larsen e pennella un cross delizioso per il colpo di testa vincente di Aina.

Iago Falque 6: soffre il fatto di non essere più titolare e anche oggi dimostra di non essere ancora al top. Mazzarri si aspetta di più.

Belotti 6,5: Musso gli nega la gioia del goal, ma in generale dimostra sempre di esserci anche con tanto lavoro sporco.

Berenguer 6,5: spinge che è un piacere. Bello l’assist non sfruttato da Falque (78′ Meite 6: entra e fa legna. Bravo a fornire un contributo importante per resistere agli ultimi assalti dei friulani).

 

Udinese

Musso 7: Sempre attento e provvidenziale. Ottimo l’intervento su Belotti.

De Maio 4: giornata da dimenticare conclusa con un rosso a giochi finiti.

Troost Ekong 6: bravo ad opporsi agli avanti di casa, l’ultimo ad arrendersi.

Nuytinck 5: troppo molle in occasione del goal di Aina. Anche in fase di disimpegno oggi lascia molto a desiderare.

Stryger Larsen 5,5: perde il duello con Ansaldi. Timida reazione nella ripresa, dove cerca inutilmente di rifarsi.

Fofana 5,5: ci mette grinta, ma Nicola ha bisogno della sua qualità che oggi non dimostra mai (66′ Ingelsson 5,5: non spacca il match e non porta i risultati sperati).

Mandragora 5: non detta le necessarie geometrie e i suoi vanno troppo spesso in confusione. Chiamato ad ispirare le punte non incide mai. Invisibile.

De Paul 4,5: dov’è finito quel meraviglioso giocatore ammirato nella prima parte di stagione? Ci prova in tutti i modi, ma fallisce un rigore, coglie la traversa e si divora una clamorosa occasione nel finale. Pessimo.

D’Alessandro 5,5: tanta corsa e testardaggine, poca qualità (90′ Teodorczyk s.v.).

Okaka 5,5: ha il merito di segnare un goal poi annullato dal Var. Meno presente del solito.

Pussetto 5: spreca una buona occasione iniziale con l’errore di Djidji e la sua partita finisce lì. Ectoplasma (67′ Lasagna 6: impatta bene sul match e fornisce un bel pallone nel finale a De Paul che spreca malamente).

CONDIVIDI