Udinese – Sassuolo, le pagelle 2019

0

Udinese – Sassuolo 1-1

UDINESE

Musso 5,5: rischia la frittata con Ekong, ma poi rimedia. Non sempre affidabile.

De Maio 6: non demerita nonostante la sostituzione, forse uno dei più lucidi nella difesa friulana. (Dal 58′ Lasagna 6: prova a portare nuova linfa all’attacco bianconero e ci riesce).

Troost-Ekong 5: suo l’errore che porta il Sassuolo al vantaggio. (Dal 76′ Teodorczyk s.v.)

Samir 6: poche sbavature difensive, tiene bene la zona.

Stryger-Larsen 5,5: quando viene puntato va spesso in difficoltà, gara di sofferenza.

Fofana 6: qualche pallone toccato, poi l’infortunio. (dal 16′ Sandro 5,5: condizionato dopo il giallo, rallenta spesso l’azione).

Mandragora 6: fa tanto lavoro sporco e ci mette la solita grinta.

De Paul 6: si muove tanto per favorire la manovra dei suoi, Demiral gli scippa un gol già fatto.

D’Alessandro 6: tanta corsa e generosità sulla fascia, ma ci vorrebbe maggiore qualità.

Pussetto 5: prova ad andare in velocità, ma non sembra il calciatore ammirato nelle ultime uscite.

Okaka 6: tanta buona volontà e la partecipazione al pari dell’Udinese (con deviazione di Lirola).

SASSUOLO

Consigli 6: incolpevole sul pari dell’Udinese.

Demiral 6,5: salva sulla linea un gol già fatto da De Paul, un calciatore importante.

Magnani 6: chiude con efficacia senza strafare. (dal 46′ Peluso 6: ci mette la solita esperienza).

Ferrari 6: non si fa sorprendere dalla velocità di Pussetto.

Lirola 5,5: peccato per la deviazione che beffa Consigli.

Sensi 7: eleganza, corsa e qualità. Il centrocampista totale del Sassuolo sembra aver trovato finalmente la giusta dimensione. (Dal 65′ Locatelli 5,5: entra ma non incide nella gara).

Magnanelli 6: solita gara di sostanza in mezzo al campo.

Bourabia 5,5: prova ad inserirsi, ma non sempre coi tempi giusti.

Rogerio 6: quando spinge mette in difficoltà Larsen, ma non lo fa con la giusta continuità.

Berardi 6,5: sempre nel vivo del gioco, di qualità l’assist per Sensi.

Boga 6: tecnica e velocità, deve migliorare nell’ultimo passaggio per diventare devastante. (Dall’84’ Duncan s.v.)

CONDIVIDI