Ultime dai campi 2018, giornata 10

0
Ultime dai campi 2018
Ultime dai campi 2018

Ecco le ultime notizie dai campi di Serie A per quanto concerne la 10a giornata di Serie A. Ultimi approfondimenti e cambiamenti delle venti formazioni che scenderanno in campo nel prossimo turno.

Ultime dai campi 2018, giornata 10

Atalanta   Parma (sabato, ore 15:00)

Conferme per il rinato Ilicic che sarà ancora dal 1′ sulla trequarti a supporto delle punte Gomez e Zapata, con quest’ultimo in leggero vantaggio su Barrow. Davanti a Berisha (sarà preferito lui a Gollini) ci sarà Mancini al posto di Masiello. Sulle fasce dovrebbero essere confermati Hateboer e Gosens.

Nei ducali ancora fuori Inglese, afflitto da una forma acuta di lombalgia; si rivedrà allora Ceravolo dal 1′, con il recuperato Gervinho e poi Di Gaudio ai lati del tridente. Non al meglio Gobbi per una contusione al piede, proverà a stringere i denti ma in preallarme resta Bastoni.

Empoli Juventus (sabato, ore  18:00)

Come ha detto Andreazzoli in conferenza stampa ci sarà Provedel a difendere i pali dell’Empoli. Bennacer può giocare titolare nel 4-3-2-1, con La Gumina inizialmente in panchina. A sinistra possibile staffetta Antonelli-Pasqual.

Ampio turnover per la Juventus. Cancelo può riposare con De Sciglio a destra, Douglas Costa può trovare spazio sulla trequarti, così come Bernardeschi. Out ancora Mandzukc, Khedira ed Emre Can.

Torino – Fiorentina (sabato, ore  20:30)

Ancora panchina per Zaza, sarà Iago Falque a far coppia con Belotti. Baselli ancora sulla trequarti, rischia il posto Soriano. Berenguer in vantaggio su Aina per la maglia di quinto a sinistra.

Nella Fiorentina può tornare Benassi dall’inizio a centrocampo, rischia il posto anche Gerson sul pressing di Fernandes. Nel tridente Simeone e Chiesa potrebbero essere affiancati inzialmente da Mirallas e non da Pjaca. Difesa diretta da capitan Pezzella.

Sassuolo – Bologna (domenica, ore 12:30)

Boateng è recuperato, ma in attacco dovrebbe esserci Babacar dall’inizio con Berardi e Di Francesco ai lati, occhio però anche a Djuricic che scalpita. In difesa spazio per Magnani nella difesa a tre, poi Lirola e Rogerio sulle fasce di centrocampo. In regia Locatelli e Magnanelli si giocano il posto.

Bologna che perde per problemi fisici Danilo e Dijks, difficile il loro recupero. Inzaghi pensa ad un cambio modulo, con il passaggio al 4-3-1-2: in difesa De Maio e Helander, poi Calabresi e Mbaye terzini. Linea mediana composta da Poli, Pulgar e Svanberg, mentre sulla trequarti Dzemaili per appoggiare l’azione degli avanti Palacio e Santander.

Genoa –  Udinese  (domenica, ore 15:00)

Kouamè in vantaggio su Pandev per far coppia con Piatek in attacco. Sulle fasce Pereira e Lazovic, con il primo però tallonato da Hiljemark per un posto nell’11 di partenza. Al centro della retroguardia ancora Romero, ai lati Biraschi e Criscito. Ancora out Marchetti, giocherà Radu tra i pali rossoblù.

Udinese che deve fare a meno di Nuytinck, spazio allora ad Opoku in difesa con Troost Ekong, Larsen e Samir. Recuperabili Fofana e Mandragora per Genova, ma la titolarità del primo rimane insidiata dalla candidatura di Barak. Rischia di scivolare in panchina Scuffet, con Musso che reclama una maglia.

Cagliari  Chievo  (domenica, ore 15:00)

Maran recupera Srna che però scivolarà in panchian con Faragò ancora titolare sull’out destro. Romagna si gioca il posto con Pisacane al centro della difesa, mentre in mediana Ionita sarà titolare dal 1′, con Pavoletti recuperato e terminale offensivo del 4-3-2-1.

Chievo che non avrà lo squalificato Barba, e gli acciaccati Cacciatore, Tomovic, Obi e Djordjevic. In fortissimo dubbio Giaccherini, che sta provando ad un recupero in extremis. Ventura potrebbe tornare alla difesa a 4, con l’inserimento di Hetemaj a centrocampo. Davanti può spuntarla Meggiorini per affiancare Stepinski.

SPAL – Frosinone (domenica, ore 15:00)

Scontata la squalifica torna disponibile Felipe, ma Bonifazi potrebbe essere di nuovo confermato titolare. Valdifiori in dubbio, può trovare spazio Schiattarella davantia lla difesa. In attacco ancora Paloschi preferito a Antenucci per affiancare Petagna.

Frosinone con il dubbio Molinaro, se non dovesse farcela pronta l’alternative Beghetto per la corsia mancina. Là davanti ci sarà Ciofani con Campbell, trequartista Ciano. In difesa c’è Salamon che contende il posto ad Ariaudo.

Milan – Sampdoria (domenica, ore 18:00)

Sale l’ipotesi 4-4-2 in casa Milan, con Cutrone pronto ad affiancare Higuain. A cedere il posto sarebbe Calhanoglu, non al top della condizione, con Suso e Bonaventura esterni di centrocampo. Sulla destra di difesa possibile la presenza di Abate ai danni di Calabria.

Sampdoria con il forte ballottaggio tra Ramirez e Saponara, qualche chance inoltre la conserva anche Caprari per la maglia alle spalle di Defrel e Quagliarella. Proprio Defrel ha smaltito il fastidio al flessore e sarà della partita. In difesa Tonelli e Andersen, centralemente terzini Bereszynski e Murru.

Napoli – Roma (domenica, ore  20:30)

Completamente ristabilito Insigne, dopo la contusione al costato di Champions, e sarà lui a far coppia con Milik in attacco, anche se restano alte le quotazioni di Mertens. In difesa Albiol potrebbe scivolare in panchina, con Malcuit e Hysaj sulle fasce e Maksimovic al fianco di Koulibaly. Rientra tra i titolari Zielinski, out Verdi.

Nella Roma stringeranno i denti Kolarov e De Rossi che andranno a far parte dell’11 titolare in campo al San Paolo. Spazio per Under sulla destra d’attacco, mentre Florenzi potrebbe riposare con Santon titolare.  Trequartista Lorenzo Pellegrini, ai box Pastore e Kluivert. Riferimento in attacco sarà Dzeko, dalla panchina Schick.

Lazio  – Inter  (lunedì, ore  20:30)

Da valutare la condizione di Lucas Leiva, costretto al cambio per un risentimento muscolare all’adduttore nel match contro l’Olympique Marsiglia di Europa League; senza il brasiliano, mister Inzaghi confida di recuperare per tempo Badelj per la regia. Davanti Correa può avere la meglio nel ballottaggio con Luis Alberto, punta centrale sarà Ciro Immobile.

Sala la candidatura di Lautaro Martinez in casa Inter, con l’argentino pronto a rimpiazzare Nainggolan alle spalle di Icardi. Perisic rischia di scivolare in panchina con Keita titolare. In difesa Vrsaljko e Dalbert dal primo minuto. Possibile chance anche per Gagliardini.

CONDIVIDI