Atalanta – Sampdoria: le pagelle 2018

0

Atalanta – Sampdoria 0-1

Atalanta

Gollini: 6,5 preciso a respingere gli sporadici attacchi doriani. Non può nulla sul goal.

Toloi: 5,5 sul goal preso poteva leggere meglio la situazione, propositivo in fase offensiva. Sfiora la marcatura in più riprese.

Palomino: 5,5 in difficoltà con la velocità e l’imprevedibilità degli attaccanti blucerchiati. Entra spesso in maniera dura, da buon sudamericano.

Masiello: 6 esce a metà del primo tempo a causa di una ricaduta su un problema muscolare che si trascinava da giorni (22′ Mancini: 6 uno dei più positivi nel pacchetto arretrato dei suoi. Tranquillo).

Hateboer: 5,5 spesso in proiezione offensiva. Sbaglia un goal importantissimo.

De Roon: 6,5 manovra con sapienza a centrocampo il pallone e imbecca bene i suoi in più di un’occasione. Sufficienza meritata.

Freuler: 5,5 potrebbe sicuramente far di più. Manca in presenza ed incisività.

Castagne: 6 primo tempo davvero eccellente, si vede poco nella ripresa. Prova comunque molto positiva la sua, sta crescendo.

Pasalic: 5 è lui l’uomo in meno dell’Atalanta. L’ex Milan è stato ingaggiato proprio per fare la differenza, ma ad oggi è molto lontano da quel giocatore ammirato in passato. Oggi i suoi escono con zero punti anche e soprattutto a causa della sua assenza ingiustificata (57′ Ilicic: 5,5 cerca di mettersi in mostra, ma non cambia la storia del match).

Zapata: 6 si muove molto, aiuta Gomez sulla fascia e colpisce la traversa. Con la sua uscita dal campo a causa di un problema muscolare, i bergamaschi perdono un importante riferimento offensivo (66′ Barrow: 5 il voto è dettato dall’errore in marcatura sul goal di Tonelli. Per il resto qualche lampo, ma nulla più).

Gomez: 6 il “Papu” oggi ce la mette tutta, ma in molti casi sembra predicare nel deserto. Gran palo esterno, mette spesso in difficoltà Bereszynski e tutta la difesa avversaria. Manca in ciò che è più importante: il goal.

 

Sampdoria

Audero: 6,5 sempre impeccabile. Ottima parata su Toloi nel finale.

Bereszynski: 5,5 oggi per lui è stata una partita davvero difficile. Il Papu è un avversario tosto e se anche Zapata cerca di sfondare proprio su quella fascia di competenza del polacco, allora è davvero dura portare a casa un voto positivo

Tonelli: 7 gol fondamentale per i suoi. Qualche errore in disimpegno che per sua fortuna non risulta determinante. Uomo partita.

Andersen: 6,5 prova importante la sua. Sempre attento con un Gomez in palla.

Murru: 6,5 molto diligente in fase difensiva controlla bene le folate offensive della Dea.

Praet: 6 impatto positivo sul match, la convocazione in nazionale gli ha fatto bene.

Ekdal: 6 più presente, soprattutto nella ripresa, nella manovra doriana. Sta crescendo di condizione.

Linetty: 5,5 Leggermente deludente. Non è un giocatore buono per far legna e si vede (83′ Barreto: s.v.).

Caprari: 5 assente, vaga in mezzo al campo senza ispirare le due punte (60′ Ramirez: 6,5 spacca il match prima con una conclusione ribattuta e poi con un assist preziosissimo).

Defrel: 6 quando riparte sono sempre dolori. Oggi non segna, ma in contropiede dimostra sempre la sua pericolosità (86′ Kownacki: s.v.).

Quagliarella: 6 partita generosa, potrebbe far di più in zona goal, ma la linea difensiva dell’Atalanta si dimostra davvero un osso duro.

CONDIVIDI