Infortunio Romagna, le condizioni del giocatore dopo la partita con il Brescia

Filippo Romagna, difensore classe 1997 del Sassuolo, ieri sera è stato costretto ad abbandonare il campo al minuto 72 della sfida contro il Brescia. Da subito si ha avuto l’impressione che si trattasse di un grave infortunio.

Il giocatore si è accasciato a terra subito dopo aver passato il pallone ad un compagno per via del cedimento del ginocchio sinistro. Da subito, tramite le riprese che per un attimo si sono soffermate sul giocatore, si è visto un bozzo che usciva nella parte superiore dell’articolazione

Anche l’arbitro Manganiello ha lasciato trasparire una smorfia “intensa” dopo essersi avvicinato a Romagna per capire le sue condizioni.

La prima notizia, parzialmente positiva, è stata vederlo uscire senza l’ausilio della barella, anche se aiutato da 2 membri dello staff del Sassuolo, per non appoggiare la gamba a terra.

Tramite il suo profilo Instagram, il giocatore ha voluto sdrammatizzare un po’ la cosa tramite una storia.

Sicuramente questo spirito positivo aiuterà il ragazzo a superare il periodo complicato che lo attende per recuperare da questo brutto incidente di percorso nella sua carriera; voci di corridoio dicono che saranno almeno 5 i mesi di stop per lui ma attendiamo la notizia ufficiale dopo gli esami strumentali che, fino ad ora, non sono ancora stati svolti.

Lo stesso allenatore De Zerbi, subito dopo la partita, aveva dichiarato ai microfoni di essere molto dispiaciuto per il ragazzo e di doverlo perdere per un lungo periodo