La Lega ha definito un protocollo per la ripresa delle attività

Si continua a lavorare negli uffici della Lega Calcio per essere pronti alla ripresa delle attività agli inizi di maggio. I vertici del calcio italiano, assieme agli esperti del comitato scientifico, hanno stilato un protocollo che le squadre dovranno seguire rigidamente per assicurare la sicurezza degli addetti ai lavori. Ecco i punti principali.

Salute dei giocatori

Tutti i gruppi saranno sottoposti a controlli almeno 3 giorni prima della ripresa degli allenamenti per scongiurare altri casi di positività

Gruppi ristretti

Le squadre saranno limitate ai soli componenti essenziali:
– giocatori
– staff tecnico
– medici e fisioterapisti
– manutentori, chef
– dirigenti

Strutture idonee ad assicurare l’isolamento

I ritiri saranno blindati e i giocatori non dovranno avere contatti con l’esterno. Vi abbiamo già parlato della situazione di ogni club e delle possibili soluzioni alternative.