Classifica marcatori Novembre 2017. Chi la spunterà?

Le vittorie e le sconfitte al fantacalcio, si sa, passano soprattutto attraverso i bonus degli attaccanti. I giocatori chiave di qualsiasi fantarosa portano la A di fianco al nome. Sono loro a decidere le nostre sorti ed in queste prime 12 giornate di campionato non sono mancate le sorprese.

La classifica marcatori della Serie A vede in testa Ciro Immobile, puntero della Lazio, con 15 reti realizzate, al netto della gara ancora non disputata contro l’Udinese e rinviata per pioggia.

Alle sue spalle Mauro Icardi, avvicinato dopo la doppietta ai danni dell’Atalanta, con 13 marcature messe a segno in questo primo scorcio di stagione. Un bel +39 (assist e malus fantacalcio esclusi) regalato a chi lo ha in dote nella propria fantasquadra. Segue a ruota Paulo Dybala a quota 12, che però ha sul groppone ben 2 rigori sbagliati nel finale di gara.

Poco distante dal trittico in testa troviamo Dries Mertens, attaccante del Napoli, che anche quest’anno si sta confermando bomber di tutto rispetto con 10 realizzazioni all’attivo. Dietro di lui si è piazzato Gonzalo Higuain (Juventus) con la rete, se pur inutile contro con la Samp.

In alta quota anche Fabio Quagliarella, trascinatore della Sampdoria in questa prima parte di campionato, che con le sue 7 reti è il bomber primario delle squadre di non primissima fascia. Insieme a lui, a quota 7 reti, troviamo Edin Dzeko (Roma).

Cyril Thereau a quota 6 continua a confermarsi un bonus dalla doppia cifra potenziale, nonostante il suo passaggio dall’Udinese ad una Fiorentina in via di costruzione. È lui il bomber principale della Viola, primato insidiato da Giovanni Simeone, a quota 4.

Prima del Cholito in classifica troviamo però due esterni d’attacco col vizio del gol conclamato: Iago Falque (Torino) e Suso (Milan). I due, di fatto, si stanno trainando sulle spalle due squadre ancora alla ricerca della propria identità. Sia Torino che, soprattutto, Milan erano partiti quest’anno con ambizioni importanti. I granata alla ricerca di un posto in Europa League, mentre i rossoneri dopo la campagna acquisti faraonica di quest’estate ambivano ad un posto Champions che al momento figura ben lontano dalla posizione in classifica occupata dagli uomini di Montella.

Approfondendo la situazione dei rossoneri, rispetto alla classifica marcatori, appare evidente come stiano deludendo le aspettative i due bomber arrivati proprio in estate: Nikola Kalinic e Andrè Silva. Il primo ha collezionato fino ad ora soltanto tre marcature, mentre è ancora a quota zero reti realizzate l’attaccante portoghese, arrivato in estate a suon di milioni e con la sponsorizzazione di Cristiano Ronaldo.

Giocatore dilettante, qualificato come allenatore FA Level 1 in Inghilterra e da sempre amante del pallone. Nella vita di tutti i giorni si occupa di Web Marketing... e pensa al calcio.