Guida asta fantacalcio 2017: Spal

0

Ritorna la Guida asta fantacalcio di ICDF, in questo articolo andiamo ad approfondire la SPAL.

Guida asta fantacalcio 2017: Spal

La SPAL torna in serie A dopo 49 anni con l’obiettivo di restarci il più possibile. Stagione certamente non facile quella che si apprestano ad affrontare gli uomini di Leonardo Semplici che dopo la grandiosa stagione appena conclusa con la promozione diretta cercheranno di rimanere in serie A. 3-5-2 questo il modulo che adotterà la Spal anche per questa imminente stagione, modulo sul quale il mister credo molto.

Nuovi arrivi Spal

Alex Meret (SCHEDA FANTACALCIO),  Alfred Gomis (SCHEDA FANTACALCIO), Marios Oikonomou (SCHEDA FANTACALCIO), Federico Mattiello (SCHEDA FANTACALCIO), Felipe (SCHEDA FANTACALCIO), Sauli Vaisanen (SCHEDA FANTACALCIO), Pa Mamadou Konate (SCHEDA FANTACALCIO), Lorenzo Polvani, Luca Rizzo (SCHEDA FANTACALCIO), Federico Viviani (SCHEDA FANTACALCIO), Alberto Grassi (SCHEDA FANTACALCIO), Alberto Paloschi (SCHEDA FANTACALCIO), Marco Borriello (SCHEDA FANTACALCIO) e Bartosz Salamon e Federico Bonazzoli. Sono loro al momento i nuovi arrivi in casa Spal per l’imminente stagione in A.

La sorpresa

La sorpresa sarà Alberto Paloschi. L’attaccante scuola Milan viene da una annata nera in termini di rendimento. Bomber vero che ha sempre fatto gol nella sua carriera (Atalanta a parte), arriva alla Spal con la voglia di rifarsi e di aiutare con il suo fiuto del gol la squadra a non retrocedere. Una bella scommessa da vincere, prezioso come quinto attaccante e posto fisso quasi sicuramente.

Consigli fantacalcio Spal: ruoli e formazione base

Il modulo sarà sempre lo stesso,ovvero il 3-5-2 al quale Mister Semplici non rinuncia. In porta toccherà a Meret, con Gomis primo panchinaro. La difesa a 3 sarà composta da 2 nuovi arrivi, ovvero Felipe, Oikonomou e il confermato Vicari.

A centrocampo ci saranno sicuro novità rispetto alla passata stagione, a destra troviamo il confermato e ottimo Manuel Lazzari, mentre sulla corsia di sinistra dovrebbe giocare Mattiello che parte favorito sulla carta sul buon Costa e sul neo arrivo Pa Konate. I 3 centrali saranno il regista Federico Viviani, Rizzo e Grassi, con l’esperto Mora sempre pronto a giocarsi qualche chance da titolare nel ruolo di mezz’ala.

In avanti quasi sicuramente Paloschi Borriello, due nuovi acquisti. Il primo che se torna quello delle annate al Chievo non ha bisogno di presentazione, il secondo invece arrivato dopo il divorzio improvviso a Cagliari. Da non dimenticare Antenucci ed il buon Sergio Floccari, subito pronti a giocarsi le proprie chance.

Formazione base (4-4-2): Meret; Vicari, Felipe, Oikonomou; Lazzari, Grassi, Viviani, Rizzo, Konate; Borriello, Paloschi.

Formazione SPAL 2017
Formazione SPAL 2017

La rosa

PORTIERI

Meret: indiscusso titolare artefice della promozione della Spal. Per lui si profila una stagione difficile (come per tutti i suoi compagni), a lui l’arduo compito di difendere la porta dai bomber pericolosi della serie A. Nonostante le sue capacità è probabile subisca molti gol. Di sicuro non è consigliabile affidarsi a lui in ottica fantacalcio.

Gomis: sarà il secondo di Meret. Discreto sostituto del titolare e protagonista della scorsa stagione con la Salernitana dopo 6 mesi anonimi al Bologna.

Marchegiani: figlio d’arte, suo padre è l’ex portiere della Lazio Luca Marchegiani. Ad oggi è il terzo portiere con poche possibilità di scalare la graduatoria.

Poluzzi: dovrebbe essere il quarto portiere, sulla carta.

DIFENSORI

Felipe: giocatore d’esperienza che conosciamo tutti ,abile nel gioco aereo e capace di rendersi pericoloso in zona gol. Ovviamente preso a pochi fantamilioni sarebbe un affare.

Oikonomou: annata poco fortunata la scorsa a Bologna. Giocatore roccioso, molto forte nel colpo di testa, forse un po’ lento, ma se entra in condizione potrebbe tornare a fare una stagione ottima proprio come fece alcune stagioni addietro. Da prendere a pochi fantamilioni per completare il reparto.

Vaisanen: un buon difensore per le difese a 3, dunque ideale per il gioco di Semplici. Anche lui abile nei colpi di testa e ottimo senso della posizione. Un pensierino ci si può fare, ovviamente a pochissimi crediti.

Konate: abile nel divincolarsi e riuscire ad arrivare al cross sulla sua fascia di competenza, la sinistra. Non particolarmente incline a portare bonus, né a portare malus. Lotterà insieme a Costa per un posto sulla corsia mancina. Da capire come si adatterà al calcio italiano, meglio puntare su altri giocatori più affidabili, se poi amate gli azzardi…

Mattiello: arriva dalla Juventus ma anche da 2 brutti infortuni. Se rientra in condizione, un posto da titolare se lo ritaglierà e in quel caso potrebbe anche essere un affare preso a pochi fantamilioni per avere un difensore che gioca sulla linea di centrocampo.

Costa: mancino puro capace di regalare assisti per le punte. Lui è in ballottaggio con Mattiello e Konate sulla carta, ma ad oggi ci sentiamo di dirvi che giocherà abbastanza e regalerà qualche assist. Da prendere in coppia con uno degli altri 2 citati.

Vicari: Semplici punta molto sul ragazzo, in B lo scorso anno è stato presente 34 volte su 42. Fisico imponente (1,90), abile nei palloni alti, ma al momento non ci sentiamo di consigliarlo al fantacalcio.

Salamon: arriva per dare manforte alla difesa della SPAL. Dovrebbe entrare nelle rotazioni, ma non è un titolare o un giocatore consigliabile al fantacalcio.

Cremonesi: uno degli artefici della gran cavalcata della scorsa stagione, collezionando 29 presenze e andando 2 volte a rete. Al momento però sembra partire un po’ dietro rispetto agli altri nelle gerarchie.

Gasparetto: la serie A è tutt’altra cosa rispetto alla B, motivo per il quale parte dietro nelle gerarchie. Inutile puntarci.

Polvani: arriva dalla Lega Pro, in squadra ha altri compagni che conoscono già la categoria. Non si prospettano molti minuti giocati per lui.

CENTROCAMPISTI

Viviani: piedi educati,abile nei calci di punizione e nei calci d’angolo. Il faro  del gioco insomma, è uno che porta bonus, una di quelle scommesse che vanno fatte a centrocampo.

Rizzo: uno di quei centrocampisti che possono fare tutti i ruoli della metà campo. A Bologna era chiuso da troppa concorrenza, qui avrà sicuramente più spazio. Se volete un titolare a poco prezzo che può portare anche qualche bonus è il nome che fa per voi.

Grassi: altro nuovo arrivo per il centrocampo. Arriva dal Napoli ma gli ultimi 6 mesi li ha trascorsi nella squadra dove è cresciuto ovvero l’Atalanta. Centrocampista di sostanza ma anche capace di farsi notare in fase offensiva. Non è uno da molti bonus, ma se cercate un titolare (sulla carta) con buone possibilità di portare la sufficienza è quello che fa al caso vostro. Utile per completare un centrocampo composto da nomi più importanti.

Lazzari: potrebbe essere lui la vera rivelazione delle Spal. Giocatore che gioca su tutta la fascia destra dotato di un’ottima corsa e di una buona tecnica di base. Potete puntarci, ne sentirete parlare.

Schiattarella: nasce esterno, ma col tempo riesce a ricoprire più ruoli nel centrocampo. Con Semplici gioca da centrale, giocatore d’esperienza, tenace e con grinta. Il minutaggio per lui potrebbe ridursi, dato l’arrivo di altri compagni nello stesso ruolo. Potrebbe anche partire. Il consiglio è di evitarlo se potete.

Mora: centrocampista con buone capacità di inserimento, ma anche molta grinta. In lotta anche lui per un posto in mezzo al campo. Da valutare, in ogni caso da ultimi slot.

Schiavon: gregario, uomo di sostanza e corsa, non avvezzo al bonus. Possibile anche una sua cessione. Inutile puntarci al fantacalcio.

ATTACCANTI

Paloschi: viene da un’annata horror ma lo conosciamo tutti: è un bomber vero e tornerà a fare i suoi gol. Potrebbe anche arrivare alla doppia cifra ma da tenere presente che gioca in una neo-promossa come la Spal. Sicuramente non da lasciare svincolato ed in determinati incontri potrebbe anche valere la pena lanciarlo titolare. Da prendere senza fare follie.

Borriello: l’anno scorso è stato il trascinatore del Cagliari, riuscirà nell’impresa di salvare la SPAL? Ottima 3-4  scelta per il vostro attacco!

Antenucci: 18 gol e 7 assist l’anno scorso. Questo il suo biglietto da visita per il nuovo anno. Attaccante completo e d’esperienza che sa giocare sia da prima che da seconda punta. Vale la pena prenderlo soprattutto nelle leghe con 10+ squadre, magari in coppia con Paloschi o Borriello.

Floccari: l’età sembra non farsi sentire per il buon Sergio, il fiuto del gol non gli è mai mancato e anche lo scorso campionato, da gennaio alla Spal, ha dato il suo contributo in termini realizzativi per la promozione. Si farà trovare pronto come sempre, anche se sulla carta i titolari dovrebbero essere Paloschi e Antenucci. Da prendere in coppia con uno degli altri due, anche se sarebbe un po’ troppo avere in rosa due attaccanti di una neopromossa.

Bonazzoli: arriva per fare da comprimario nell’attacco della SPAL, difficile che si riesce a guadagnare i galloni da titolare, almeno non da subito.

Nome Giocatore
Ruolo
Voto ICDF
Classic Mantra
Meret P Por 62
Gomis P Por 50
Marchegiani P Por 40
Poluzzi P Por 20
Konate D Ds;E 64
Oikonomou D Dc 62
Felipe D Dc 60
Costa F. D Ds;E 60
Mattiello D Dd;Ds;E 60
Vaisanen D Dc 58
Salamon D Dc 55
Cremonesi D Dc 50
Gasparetto D Dc 50
Polvani D Dc 50
Rizzo C E;C 68
Viviani C M;C 68
Lazzari C E 64
Schiattarella C C 60
Grassi C C 58
Mora C E;C 55
Schiavon C M;C 55
Borriello A Pc 74
Paloschi A Pc 69
Antenucci A Pc 60
Floccari A Pc 60
Bonazzoli A Pc 55
CONDIVIDI