Roma – Atalanta: le pagelle 2018

0

Roma – Atalanta 1-2

ROMA

Alisson 6: sui gol può poco o nulla, forse un po’ lento sul tiro di Cornelius ma si conferma comunque un portiere di ottimo livello in questa serie A.

Florenzi 5: in bambola quando viene puntato da Gomez oggi in formissima, esce per l’assalto finale, resta il fatto che da lui ci si aspetta molto di più (dal 83′ Bruno Peres SV).

Manolas 5,5: la difesa della Roma oggi non è quella di qualche mese fa e si vede, fa quel che può ma non sembra al meglio, un paio di chiusure importanti non salvano la prestazione.

Fazio 5: male, puntato e ripuntato, una di quelle serate no in cui la sua lentezza si fa sentire tutta.

Kolarov 6,5: ultimo ad abdicare della difesa romanista, spinge tantissimo e non molla davvero mai, si conferma un acquisto ottimo anche nelle difficoltà.

Pellegrini 6: non è Nainggolan e si vede in queste partite ma lui il suo lo fa e non è assolutamente il peggiore del centrocampo giallorosso (dal 51′ Schick 5,5: ancora troppo impacciato nel rapporto con i compagni).

Gonalons 5: male, male davvero, interpreta il suo ruolo in modo completamente diverso da De Rossi e questo lo si sapeva anche prima, ma ci si aspetta quanto meno una maggiore precisione.

Strootman 5,5: alti e bassi, decisamente non al meglio, manca quel salto di qualità visto in precedenza (dal 76′ Under 5: entra ma non fa mai la differenza, permanenza a rischio o di secondo piano).

El Shaarawy 6,5: l’assist che riapre le danze è suo, crea spesso superiorità, sicuramente le colpe della disfatta non sono sue.

Dzeko 7: fa tutto quello che può, arriva finalmente anche il gol che corona le sue prestazioni, perchè il lavoro che fa per la sua squadra è sempre rimarchevole.

Perotti 6: non che non ci provi come un matto, ma oggi manca sempre quel qualcosa per arrivare alla giocata importante e che impatti sul risultato, forse anche un po’ sfortunato.

ATALANTA

Berisha 6,5: un solo gol a Roma non può che essere un vanto, riapre la saracinesca solo per pochissimo.

Toloi 6: in chiaroscuro, forse il peggiore dietro ed è tutto dire, comunque prestazione sufficiente.

Caldara 6,5: bene su Dzeko, cliente davvero ostico, sfiora nuovamente il gol che avrebbe coronato un ottima partita.

Palomino 7: il migliore dei suoi dietro, non molla un centimetro e ringhia sulle gambe dei suoi dirimpettai romanisti, gran match per lui.

Hateboer 5: il peggiore dei suoi, soffre troppo e viene saltato praticamente sempre.

De Roon 6,5: il gol partita è comunque il suo e viene graziato per questo, perchè la seconda ammonizione per quanto severa è davvero inutile.

Freuler 6,5: prende un palo ma la prestazione sta anche nel sacrificio e in tutte le palle ripulite quest’oggi.

Spinazzola 6: sufficienza risicata, classico compitino, da lui ci si aspetta sempre qualcosina in più però.

Ilicic 6: parte bene, sacrificato per le necessità della squadra e non perdere baricentro nel secondo tempo (dal’ 46 Cristante 6: entra bene in un momento diffilissimo e non demerita, manca un po’ di malizia forse in qualche situazione sporca).

Gomez 6,5 dribbling ubriacanti, all’olimpico si conferma bestia nera, esce per l’assalto finale tra gli applausi del Gasp (dal 69′ Masiello 6: il professore non sale in cattedra ma chiude alla rimonta romanista ed era quello che serviva).

Cornelius 7: gran gol che apre le marcature, segnatura importantissima e che ne conferma il valore, deve ancora crescere e nel momento di difficoltà non poteva altro che essere sostitutito da chi vive per servire la squadra come Petagna (dal 61′ Petagna 6: sporca tutte le seconde palle che gli arrivano e guadagna sempre e comunque secondi preziosi, non gli si poteva chiedere di più).

CONDIVIDI