Sampdoria – Genoa, le pagelle

0

Sampdoria 2 – 0 Genoa

Sampdoria

Audero 6: poco impegnato, reattivo e presente nelle uscite;

Sala 5,5: sornione sulla fascia, rischia e spinge poco; (dal 83′ Bereszynski s.v.);

Andersen 6,5: guida la difesa con disinvoltura, sempre abile nell’anticipo;

Colley 6,5: nel gioco aereo trova un in Kouamè un degno avversario, bravo nelle chiusure preventive;

Murru 6: sempre pronto alla sovrapposizione e preciso nelle diagonali;

Praet 6,5: raddoppia costantemente su Lazovic e velocizza l’azione nelle ripartenze;

Ekdal 6: detta i tempi della manovra con poche sbavature, sempre nella posizione giusta per recuperare il pallone;

Linetty 6,5: partita di grande intensità e qualità su ambo i fronti di gioco; (dal 58′ Jankto 6: partecipa alla difesa del risultato);

Ramirez 6: primo a portare il pressing sugli avversari e perde un pò di lucidità sulla trequarti;

Quagliarella 7: assiste, goal e la sensazione che ogni volta che tocca la palla possa creare qualcosa di pericoloso;

Defrel 6,5: la sblocca subito e ad inizio ripresa si procura il rigore per chiudere la partita; (dal 71′ Gabbiadini 5,5: mette Quagliarella in porta ma rimedia un giallo per perdita di tempo).

Genoa

Radu 6,5: poche colpe sui goal e limita il passivo con un paio di interventi decisivi su Quagliarella e Linetty;

Biraschi 4,5: paga caro l’ingenuità ad inizio ripresa che determina il rigore, in una partita dove fatica a contrastare la velocità degli avversari;

Romero 5,5: qualche buon anticipo ma anche troppe letture errate dei movimenti avversari;

Criscito 6: qualche difficoltà su Defrel, ma si salva con l’esperienza e ci prova anche dalla distanza;

Pedro Pereira 5: timido e timoroso nelle giocate;

Rolon 5,5: mette sul campo la solita foga, forse troppa finendo per innervosirsi e sbagliando anche dei semplici appoggi; (dal 56′ Lerager 5,5: corre su tutto il campo non trovando lo spazio per rendersi pericoloso);

Veloso 6,5: fatica a superare il pressing di Ramirez, ma a fine partita risulta il rossoblù più pericoloso e continuo dellla partita;

Bessa 5: la partita si svolge a ritmi elevati e non riesce a trovare i giusti tempi per far valere la sua qualità; (dal 77′ Favilli s.v.);

Lazovic 6: poco incisivo nell’uno contro uno, ma dalla sua parte la sampdoria crea meno pericoli;

Pandev 5,5: troppo nervoso fin da subito, vana la ricerca della giocata risolutiva;

Kouamé 5,5: spesso in fuorigioco, contrasta Colley sulle palle alte ma non risulta incisivo in area di rigore; (dal 72′ Sanabria 5,5: prova a dare più imprevedibilità all’attacco del Grifone, senza particolare successo).

CONDIVIDI