Sampdoria – Torino: le pagelle 2018

0

Sampdoria – Torino 1-4

 

Sampdoria

Audero 5,5: qualche responsabilità sul rigore, ma nel complesso paga la prova negativa della sua difesa subendo quattro goal.

Bereszynski 5: non pervenuto, non da lui l’errore del goal dello zero a tre.

Tonelli 4,5: perde sistematicamente Belotti che lo punisce in occasione del primo goal. Soffre tantissimo gli accentramenti degli avanti granata. Pecca anche da situazioni di palla inattiva. Non pervenuto.

Andersen 5: sbaglia meno di Tonelli, ma non fa nulla per guadagnare una sufficienza stentata.

Murru 4,5: soffre un De Silvestri decisamente in palla. Non spinge e non difende. Qualche colpa anche per lui in occasione del rigore.

Praet 6: si procura un penalty grazie alla sua caparbietà e all’ingenuità di Baselli. Offre qualche spunto tecnico interessante, ma potrebbe fare molto di più.

Ekdal 5: surclassato dalla fisicità del centrocampo granata. Invisibile.

Barreto: s.v. (15′ Linetty 5,5: cerca di mettersi in mostra con qualche giocata, ma oggi la Samp è davvero poca cosa).

Saponara 5: non fornisce continuità dopo la bella prestazione contro il Milan. Da rivedere (53′ Defrel 5: ci ha abituati a ben altro, impatto zero sul match).

Caprari 5: sul Toro avanti di un goal inventa un gran destro che avrebbe meritato miglior sorte, poi il nulla cosmico (79′ Kownacki s.v.).

Quagliarella 5,5: da lui ci si aspetta sempre qualcosa di più, ma oggi la squadra non lo aiuta. Bravo a infilare Sirigu dopo la respinta in occasione del rigore.

 

Torino

Sirigu 6,5: partita quasi impeccabile, sfortunato in occasione del rigore, ma bravo ad intuire l’iniziale traiettoria del pallone.

Izzo 7: difensivamente perfetto. Lesto a segnare il quarto goal.

Nkoulou 6,5: preciso in fase di non possesso. Con i piedi potrebbe migliorare, ma non è il suo compito.

Djidji 6: partita diligente, nessun errore stavolta.

De Silvestri 7: oggi Lollo è un treno in corsa. Splendido l’assist per il vantaggio firmato Belotti e prezioso il cross da cui nasce il goal di Falque.

Baselli 6,5:  ingenuo in occasione del fallo da rigore, ma si fa perdorare offrendo sempre la sua tecnica a servizio della truppa di Mazzarri. Estroso.

Rincon 6,5: lotta sempre come un forsennato. Partita di grande sostanza anche in questa traferta (84′ Soriano s.v.).

Meite 7: bravo non solo nel recupero, ma anche nel palleggio. Bello da vedere.

Aina 6,5: se alla fisicità abbinasse anche la qualità sarebbe davvero devastante. Ottima prestazione, pecca in incisività.

Falque 7: non aveva iniziato benissimo, ma anche lui oggi partecipa dimostrandosi lucido e implacabile in occasione del terzo goal della sua squadra. Imprendibile (68′ Berenguer 6: si nota poco, non sbaglia nulla).

Belotti 7,5: la rinascita del Gallo. Sfrutta al meglio l’assist di De Silvestri in occasione del primo goal e si procura il rigore (che poi trasforma) dello zero a due da vero bomber di razza (82′ Zaza : s.v.).

 

 

 

CONDIVIDI