Udinese – Bologna, le pagelle 2019

0

Udinese – Bologna, le pagelle 2019

UDINESE

Musso 6,5: sicuro nelle uscite, sul goal non può nulla

De Maio 6: partita ordinata senza particolare errori per l’ex di turno.

Ekong 6,5: riesce a far valere il fisico anche su Santander, un cliente non proprio comodissimo da questo punto di vista.

Nuytinck 6: il vantaggio nasce dalle sue parti, ma la colpa non è sua. Secondo tempo tranquillo

Ter Avest 6: grandissimo spirito di sacrificio. Potrebbe spingere di più, ma si limita alla fase difensiva

(Dal 77′ Sandro 6: all’esordio sfiora il goal di testa facendo valere la sua stazza).

Larsen 6,5: schierato fuori posizione si sacrifica per la squadra, ma nel momento in cui si riposiziona esterno ha il merito di servire a Pussetto l’assist per il goal decisivo.

Mandragora 5: nota negativa nella giornata friulana, fatica sia interdizione che in fase di palleggio.

De Paul 6,5: ha il merito di trasformare il rigore che gli dà anche una certa libertà grazie alla quale riesce ad ispirare i compagni.

Zeegelaar 5,5 Orsolini lo mette in grande difficoltà, e non riesce sempre ad arginarlo al meglio.

Pussetto 7,5: fa tanto movimento per la squadra, in più si guadagna il rigore e sigla il goal decisivo, non gli si poteva chiedere di più.

(dall’88’ Lasagna s.v.)

Okaka5,5: ha il merito di sacrificarsi per la squadra, ma in avanti fa grande fatica e sbaglia appoggi anche piuttosto semplici.
(dal 90′ Teodorczyk s.v.)

BOLOGNA

Skorupski 6,5: compie degli ottimi interventi su tutti un ottima parata su conclusione di Pussetto.

Mbaye 6: non riesce a ribadire in rete da pochi passi cogliendo il palo, mentre nel resto della gara difende senza particolari patemi.

Lyanco 5: va in grande difficoltà con Pussetto, la sua velocità lo mette infatti in grande crisi.

Danilo 5,5: altro ex della partita tiene nel primo tempo mentre nella ripresa cala enormemente.

Dijks 5,5: la sua fisicità lo aiuta nelle sue cavalcate lungo la fascia sinistra, pecca invece nelle letture difensive.

Poli 5: ha il demerito di causare il rigore, ma anche nella restante parte di gara è impreciso e perde più volte la sfera.

(dal 66’ Donsah 6: nei minuti in cui è in campo si mette al servizio della squadra).

Dzemaili 6: da un suo filtrante nasce il pareggio felsineo, in più si propone con costanza, cala leggermente nella ripresa.

(dal 77’ Nagy 6: entra con determinazione e dà tutto quello che ha in campo).

Orsolini 6,5: mette in netta difficoltà i suoi diretti avversari ed ha inoltre il merito di regalare a Palacio un assist solo da spingere in rete.

Soriano 5,5: prova qualche giocata, ma il più delle volte è impreciso e non riesce a rendersi pericoloso.

(dall’81’ s.t. Sansone s.v.).

Palacio 6,5: sempre in movimento a dispetto elle 37 candeline, riesce a trovare il goal del momentaneo pareggio con un tap-in da pochi passi.

Santander 5,5: solito lavoro di sponda, ma poco altro, non riesce mai a concludere a rete.

CONDIVIDI