Fantacalcio, ecco 5 errori molto comuni da evitare durante l’asta

Molti giocatori durante l’asta tendono a risparmiare i crediti nelle altre zone del campo per comprare un attaccante di livello.

asta
Quest’anno ci sono diversi centrocampisti di livello fra cui scegliere

Con l’arrivo di settembre è arrivato anche il momento per i ritardatari del fantacalcio di procedere con la loro asta. Al netto di qualche infortunio e di qualche svincolato acquistato all’ultimo momento, come ad esempio Ribery dalla Salernitana, le squadre sino a gennaio non cambieranno. Occhio però che per vincere il fantacalcio è necessario effettuare un’asta ragionata ed evitare, nello specifico, questi 5 errori che possono rovinare il vostro intero campionato.

Il primo consiglio è quello di fare attenzione ai portieri, soprattutto a quelli dei top team. Oltre ai brutti voti, ad esempio, presi da Handanovic e da Szczesny in queste prime due giornate di campionato, bisogna spesso fare i conti con gli infortuni come abbiamo visto lo scorso anno. Ad esempio Meret del Napoli dovrà stare fuori un mese e per questo motivo molti fantallenatori si troveranno a dover schierare la loro riserva sperando risulti all’altezza. Il nostro consiglio, infatti, è quello di puntare esclusivamente a portieri di alta e media classifica, acquistando come secondo, invece, la riserva di un top team.

Consigliamo, inoltre, di non esagerare con i jolly a centrocampo come Kulusevski e Messias. Molto spesso, infatti, nonostante la loro vena realizzativa, quest’ultimi partono dalla panchina. L’ideale sarebbe di averne massimo due in squadra, da alternare in partite semplici a giocatori più difensivi.

Troppi jolly rischiano di mettere in difficoltà il vostro centrocampo

Un altro errore che spesso commettiamo durante l’asta è tenersi tutti i crediti per l’attacco. Anche costruendo un super tridente, infatti, con un resto della squadra non all’altezza non riusciremo comunque a portarci a casa abbastanza punti da vincere la competizione. Addirittura peggiore l’ipotesi in cui si acquistano 4-5 top attaccanti, in questo caso il rischio sarebbe di non sapere chi far giocare dall’inizio e magari ci ritroveremo con dei goal in panchina.

Si allaccia a quest’ultimo consiglio anche l’evitare troppe coppie. Vale la pena prendere due giocatori di una stessa squadra in un ruolo solamente quando si tratta di un titolare e di una riserva, a non più di pochi crediti però. Ad esempio se avete già investito su Scamacca del Sassuolo sarebbe da evitare Raspadori visto che spesso ne giocherà solo uno fra i due. Infine ricordatevi di tenere aperta ogni alternativa per l’ultimo slot in rosa. Che sia per fare una plusvalenza nel mercato di riparazione o per coprirvi ulteriormente in un ruolo in cui vi sentite deboli, il nostro consiglio è di farlo con saggezza.