Come giocano gli allenatori della seria A 2021-2022

Con il mercato praticamente ancora da iniziare ed alcune panchine ancora da occupare, proviamo a dare un’occhiata “preliminare” agli stili di gioco ed ai moduli degli allenatori al 100% confermati o neo-assunti per la prossima stagione di serie A.
[ Qui eravamo andati ad analizzare il valzer delle panchine di Serie A ad inizio mese ]

ATALANTA – GASPERINI: modulo preferito 3-4-1-2
Concetti di gioco: Gioco d’attacco, cura la fase offensiva, sfrutta al massimo il lavoro sulle fasce.

Su chi puntare: sulle ali, sugli attaccanti e sui centrocampisti offensivi. Negli ultimi anni tutti i suoi centrali difensivi hanno fatto il salto di qualità.

BOLOGNA – MIHAJLOVIC: modulo preferito 4-2-3-1
Concetti di gioco: Attento alla fase difensiva, l’anello debole resta il centrocampo sempre poco coperto

Su chi puntare: sull’attaccante titolare e sui centrocampisti offensivi soprattutto esterni. Con lui, poi, i difensori rendono più del loro valore effettivo anche perchè più “sollecitati”

CAGLIARI – SEMPLICI: modulo preferito 3-5-2
Concetti di gioco: Basa molto il suo gioco sull’apporto del centrocampo fatto da uomini di sostanza e mastini d’inseguimento

Su chi puntare: sugli attaccanti se ben assistiti dai centrocampisti; attenzione al reparto centrale spesso falcidiato dai cartellini

EMPOLI – DIONISI: modulo preferito 4-3-1-2
Concetti di gioco: Predilige il dominio del gioco e basa molto il modulo sulla qualità del regista dietro le punte

Su chi puntare: sul regista che, nel gioco di Dionisi, verticalizza molto il gioco ed è elemento portante della finalizzazione

FIORENTINA – GATTUSO: modulo preferito 4-2-3-1
Concetti di gioco: Tende ad impostare la giocata partendo dal basso e se avrà i giocatori giusti sfrutterà al massimo i tre dietro la punta.

Su chi puntare: sui tre dietro l’attaccante che potrebbero fare un campionato da protagonisti se Ringhio troverà la quadratura del cerchio viola. Anche la prima punta avrà parecchie palle a disposizione.

GENOA – BALLARDINI: modulo preferito 3-5-2
Concetti di gioco: Ama sentirsi sicuro puntando sugli uomini di esperienza e su un un centrocampo che dia solidità anche a discapito della qualità.

Su chi puntare: Ha dimostrato che con il suo arrivo le squadre tornano a giocare da squadra. Centrocampo rivitalizzato e su cui puntare in blocco.

INTER – INZAGHI SIMONE: modulo preferito 3-5-2
Concetti di gioco: Anche per lui parte molto dalla linea mediana. Ama scambiare gli interpreti per non dare punti di riferimento soprattutto sulle fasce.

Su chi puntare: Se non perderà molti interpreti di qualità, si può puntare sugli attaccanti e sui giocatori interni del centrocampo

JUVENTUS – ALLEGRI: modulo preferito 4-3-1-2 o 4-3-3
Concetti di gioco: Torna dove ha fatto benissimo. Da vedere quanta fame è rimasta e quanto carburante potrà dare. L’allenatore non si discute. Fa della solidità in ogni ruolo il suo fattore distintivo.

Su chi puntare: sulla rinascita di Dybala, sulla solidità difensiva e su Chiesa che sarà chiamato a fare quasi la terza punta

LAZIO – SARRI: modulo preferito 4-3-3
Concetti di gioco: Nell’ultima esperienza alla Juve raramente ha fatto vedere il suo calcio ma i risultati li porta comunque. Giro palla modello tiki-taka, centrocampo in pressing, rapidi cross per la punta degli esterni.

Su chi puntare: Bel gioco, fantasia, retroguardia a 4 solida, centrocampo che scippa i palloni e le sue amate due ali a sostegno di Immobile. C’è l’imbarazzo della scelta per capire su chi puntare. Diamo fiducia agli avanti che raramente con Maurizio han deluso

MILAN – PIOLI: modulo preferito 4-2-3-1
Concetti di gioco: Calato nel finale è allenatore che comunque sa motivare i suoi uomini amando il gioco d’attacco e di movimento dietro la sua punta.

Su chi puntare: Se rimane, il turco Calhanoglu può diventare il faro della squadra. Gli attaccanti bisogna prenderli tutti perché cambia, molto e spesso, i ruoli.

NAPOLI – SPALLETTI: modulo preferito 4-2-3-1
Concetti di gioco: Piazza esigente e calda che si scontrerà con il savoir-fair dell’allenatore toscano che non le manda a dire. Punta spesso sul gioco d’attacco ed i 4 davanti, qualche volta, restano troppo slegati dal resto della squadra.

Su chi puntare: Osimhen può andare in doppia cifra con il 2 davanti. Lozano e Politano (se rimarranno) potranno fare la differenza così come i compagni che giocheranno in supporto alla punta.

ROMA – MOURINHO: modulo preferito 4-2-3-1
Concetti di gioco: Se è quello delle ultime stagioni, faticherà non poco nella capitale. Tutto dipenderà dalle prime 10 partite; se non convincerà, l’Olimpico non lo amerà. Interpreta i calciatori in rosa anche rivoluzionando i loro ruoli.

Su chi puntare: Calcio mercato ancora tutto in divenire ma la capacità di cambiare modulo in corsa potrebbe far scoprire giocatori in ruoli diversi. Puntiamo anche sul portiere che non sarà certamente peggiore degli ultimi.

SALERNITANA – CASTORI: modulo preferito 3-5-2
Concetti di gioco: Punta sul gruppo e non fa mai sentire nessuno escluso. Ama la velocità del gioco per arrivare prima possibile a tirare in porta.

Su chi puntare: Puntiamo sui giocatori atletici, veloci, di fascia e non che, con il suo gioco, arrivano in fretta in zona tiro o zona assist.

SAMPDORIA – DA DEFINIRE

SASSUOLO – DA DEFINIRE

SPEZIA – ITALIANO: modulo preferito 4-3-3
Concetti di gioco: Con il 4-1-4-1 in fase di non possesso per dare equilibrio. Ha fatto vedere un calcio propositivo da non neo-promossa. Spinta a destra, attacchi a sinistra.

Su chi puntare: Puntiamo sui terzini per la mole di gioco espressa e sui tre del reparto offensivo che si muovo per creare profondità

TORINO – JURIC: modulo preferito 3-4-2-1
Concetti di gioco: I 3 dietro richiedono una costruzione dal basso. Gioco veloce e verticalizzazioni.

Su chi puntare: Prediligiamo i giocatori fisici visto che il gioco di Juric si adatta ai calciatori fisicamente ben disposti e muscolarmente pronti. Rimanesse Belotti punteremmo forte su di lui ma anche il centrocampo roccioso e Nkolou potrebbero far bene.

UDINESE – DA DEFINIRE (quasi confermato Gotti)

VENEZIA – P. ZANETTI: modulo preferito 4-3-1-2
Concetti di gioco: Squadra tutta in divenire che continuerà a puntare molto sul gioco aereo e sulle palle inattive in area di rigore. Amante del possesso di palla dovrà però scontrarsi con squadre molto più esperte.

Su chi puntare: Aramu a centrocampo, Bocalon in attacco.

VERONA – DI FRANCESCO: modulo preferito 4-3-3
Concetti di gioco: Squadra abituata a giocare con il 3-4-2-1 che dovrà adattarsi ai dettami del 4-3-3 Di Franceschiano sempre appassionato al controllo del gioco e alle sovrapposizioni degli esterni di ruolo

Su chi puntare: Esterni difensivi sempre in bomba con Eusebio ed i due esterni di attacco che spesso fanno meglio dell’attaccante stesso (chiunque essi saranno a fine mercato)

46 anni, progettista aeronautico e navale, nato in Kenya, da sempre cittadino del mondo, un bimbo di due anni con cui mi perdo a giocare ed una moglie fantastica. E 25 anni di fantacalcio...