Guida asta fantacalcio 2020: Cagliari

Ritorna la guida asta fantacalcio 2020 di ICDF, in questo articolo andiamo ad approfondire il Cagliari

Consigli asta fantacalcio 2020: Cagliari

La compagine sarda, reduce dalla salvezza ottenuta nello scorso campionato, ha ingaggiato Eusebio Di Francesco come nuovo allenatore con il dichiarato obiettivo di puntare a qualcosa di più rispetto ad un posizionamento poco sopra la zona calda della classifica. Il 4-3-3 sarà il modulo su cui costruire le fortune stagionali.

Nuovi arrivi Cagliari

Il mercato deve ancora concludersi ma i rossoblu possono contare già su diversi acquisti ufficiali a cui si dovranno aggiungere altri profili in via di definizione. Hanno già raggiunto la nuova squadra i vari Zappa per quanto riguarda la difesa mentre il centrocampista ex Ajax Razvan Marin (QUI LA SCHEDA) è il nuovo regista. Sottil, acquistato dalla Fiorentina in prestito con diritto di riscatto, è il nuovo esterno d’attacco, elemento di fondamentale importanza viste le tattiche di Di Francesco.

Il vero colpo in entrata è stato siglato solamente qualche giorno fa e registra l’acquisto di Diego Godin, difensore uruguaiano d’enorme esperienza proveniente dall’Inter. Da segnalare poi l’acquisto dei due giovani Tramoni, Matteo e Lisandru, talentuosi esterni offensivi provenienti dall’Ajaccio, oltre a Luvumbo (QUI LA SCHEDA) di cui si parla un gran bene e Adam Ounas dal Napoli che potrebbe subito essere titolare.

La sorpresa

Durante la sua conferenza stampa di presentazione, Di Francesco ha spesso fatto riferimento all’uruguaiano Pereiro come un elemento di assoluto valore della rosa cagliaritana. Un infortunio lo terrà fuori per i primi impegni della stagione e questo può essere un vantaggio perchè, durante l’asta, potrebbero bastare pochi crediti per poterlo ingaggiare. Anche se deve migliorare il suo feeling con il gol l’esterno rossoblu può rappresentare un ottimo sesto o settimo slot nelle leghe ad 8 partecipanti.

Consigli Fantacalcio Cagliari: ruoli e formazione base

Detto del modulo che, a meno di successivi esperimenti, sarà il 4-3-3 il Cagliari scenderà verosimilmente in campo con Cragno tra i pali.

I quattro difensori da destra a sinistra saranno Zappa, Ceppitelli, Klavan e Lykogiannis, con Tripaldelli sulla sinistra alternativa.

Il centrocampo vedrà Marin nel ruolo di metronomo affiancato da Nandez e Rog mentre i tre davanti saranno Pereiro, anche se in attesa del suo recupero giocherà Sottil, e Joao Pedro sugli esterni con il Cholito Simeone come riferimento centrale. Occhio ad Ounas

Formazione base (4-3-3): Cragno; Zappa (Faragò), Ceppitelli, Godin, Lykogiannis; Nandez, Marin, Rog; Sottil (Ounas), Simeone (Pavoletti), Joao Pedro.

La rosa

PORTIERI

Cragno: durante la scorsa stagione, una volta superato l’infortunio alla spalla, è tornato sui suoi livelli che gli hanno garantito la convocazione in Nazionale. Tra i portieri delle squadre provinciali è sicuramente tra i più affidabili.

Vicario: numero 12 rossoblu reduce da un’esperienza nel campionato cadetto.

Aresti: di ritorno dall’Olbia sarà il terzo portiere.

DIFENSORI

Zappa: esterno destro classe 1999 ha ben figurato lo scorso anno a Pescara e può essere una scommessa da ultimi slot.

Faragò: parte come prima alternativa della corsia di destra. La sua duttilità potrà garantirgli un buon numero di presenze.

Pinna: troverà poco spazio, è probabile un suo trasferimento in prestito.

Lykogiannis: al momento è titolare della corsia di sinistra anche se il Cagliari è alla ricerca di un altro terzino. E’ un profilo da ultimo slot.

Tripaldelli: arriva a titolo definitivo ed inizialmente dovrà guardare qualche match dalla panchina.

Pajac: così come Pinna troverà poco spazio.

Ceppitelli: reduce da una stagione complicata può essere un low cost da inserire nel reparto arretrato.

Walukiewicz: profilo intrigante, può essere una delle note positive di questa stagione. E’ un azzardo.

Pisacane: dotato di grande esperienza, fantacalcisticamente parlando è un profilo poco appetibile.

Klavan: vale lo stesso discorso fatto con Pisacane. Un probabile arrivo di Fazio potrebbe fargli perdere la maglia da titolare.

Godin: vero e proprio top player del suo ruolo Godin rappresenta un acquisto d’enorme importanza per la squadra rossoblu. Da acquistare come ottimo titolare è pericoloso in area avversaria ma dal malus facile.

CENTROCAMPISTI

Marin: acquistato a titolo definitivo dall’Ajax, Marin è un profilo di tutto rispetto che, oltre al ruolo di titolare garantito, può regalare anche inaspettati bonus. Senza spendere follie è un giocatore da tenere d’occhio.

Nandez: tuttocampista dal cartellino facile è reduce da un ottimo campionato in cui ha trovato continuità di rendimento. E’ un titolare da acquistare, mercato permettendo.

Rog: l’ex centrocampista del Napoli ha ben figurato nel precampionato e rischia di essere un profilo di assoluto valore. Potrebbe crescere ancora, soprattutto a livello di bonus.

Oliva: regista di riserva che lo scorso anno ha avuto modo di mostrare, a sprazzi, le sue qualità per cui troverà spazio nelle varie rotazioni. Non essendo titolare in sede d’asta sarà poco appetibile.

Pereiro: di lui si parla un gran bene e, una volta smaltito l’infortunio, giocherà avanzato nel tridente. Potrebbe essere un centrocampista appetibile per cui è consigliato anche se il suo prezzo deve rimanere contenuto.

Bradaric: la sua permanenza non è scontata, al fantacalcio è poco appetibile.

ATTACCANTI

Joao Pedro: reduce dalla sua migliore stagione con ben 18 centri, il brasiliano è sicuramente il calciatore più appetibile dell’intera rosa. Dovrà essere bravo ad adattarsi al suo nuovo ruolo ma, al netto delle questioni tattiche, resta un profilo di indiscusso valore. E’ rigorista per cui merita un investimento importante.

Simeone: nello scorso campionato ha garantito un discreto numero di gol per cui inizialmente sarà la punta titolare anche se alle sue spalle scalpita il rientrante Pavoletti. L’argentino può essere un buon terzo o quarto slot del reparto offensivo. In assenza di Joao Pedro calcerà lui i rigori.

Pavoletti: Pavoloso non si discute al punto che negli anni è stato l’idolo di tantissimi fantallenatori. Purtroppo non è ancora al meglio della condizione perchè i due gravi infortuni non si smaltiscono facilmente. Il livornese è voglioso di riscatto ma al momento parte come riserva, il consiglio è quello di acquistarlo in coppia con Simeone.

Sottil: è un esterno offensivo scuola Fiorentina dalle ottime prospettive. Cercherà di sfruttare l’infortunio di Pereiro per potersi imporre da subito sulla corsia di destra, può essere nella piazza giusta per esplodere. Va acquistato.

Despodov: al momento è una riserva ma le continue rotazioni possono concedergli un po’ di spazio. Se saprà farsi trovare pronto quando chiamato in causa può essere una sorpresa, ai nastri di partenza è un giocatore da ultimo slot.

Cerri: è in attesa di una sistemazione in prestito.

Luvumbo: attaccante dell’Angola, classe 2002, è tra i prospetti più interessanti del calcio africano. Dovrà farsi le ossa almeno per qualche anno.

M.Tramoni: esterno offensivo classe 2000, gioca a sinistra con l’obiettivo di accentrarsi sul destro. Sarà il vice Joao Pedro.



RUOLI MANTRA

PorCRAGNOCagliari
PorVICARIOCagliari
PorARESTICagliari
PorCIOCCICagliari
DcCEPPITELLICagliari
DcGODINCagliari
Dd;Ds;DcPISACANECagliari
DcKLAVANCagliari
Dd;EFARAGO’Cagliari
DcWALUKIEWICZCagliari
Dd;EZAPPACagliari
Ds;ELYKOGIANNISCagliari
Ds;ETRIPALDELLICagliari
Ds;DcCARBONICagliari
W;T;APEREIROCagliari
M;CNANDEZCagliari
M;CROGCagliari
CMARINCagliari
M;CBRADARICCagliari
MOLIVACagliari
M;CLADINETTICagliari
AJOAO PEDROCagliari
PcSIMEONECagliari
PcPAVOLETTICagliari
W;ASOTTILCagliari
AOUNASCagliari
ALUVUMBOCagliari
ADESPODOVCagliari
PcCERRICagliari

Mi chiamo Matteo, ho 21 anni e sono di Livorno. Sono un aspirante giornalista che sta per finire la triennale in Scienze Politiche presso l'università di Firenze. Una volta finito frequenterò Giornalismo presso l'università di Bologna. Ho già collaborato con alcune testate sportive locali scrivendo prevalentemente online.