Il punto del lunedì: Rodrigo De Paul è il centrocampista più forte di questa Serie A?

La carriera e i numeri del capitano dell’Udinese

Rodrigo Javier De Paul nasce a Sarandì, in Argentina, il 24 maggio 1994. La sua carriera calcistica inizia nel lontano 2002 quando De Paul approda nelle giovanili del Racing Club. Dopo 10 anni di settore giovanile, nel luglio del 2012 viene promosso in prima squadra, con la quale nelle successive due stagioni farà registrare complessivamente 56 presenze, 6 gol e 6 assists.

Dopo due stagioni in Prima squadra, il classe ’94 approda al Valencia nel luglio del 2014 e resterà alla squadra spagnola fino al febbraio 2016, per poi fare ritorno al Racing Club fino al giugno dello stesso anno. Con la squadra spagnola, De Paul ha fatto registrare complessivamente 44 presenze, 2 gol e 4 assists. Nella seconda parentesi al Racing ha invece fatto registrare 14 presenze, 1 gol e 1 assist.

Nell’estate del 2016 l’Udinese acquista il classe ’94 per circa 3 milioni di euro. De Paul fin dalla prima stagione in Serie A si rivela un centrocampista di livello, facendo registrare 34 presenze, 4 gol e 3 assists.

Nella stagione 2017/2018 i numeri dell’argentino sono ancora importanti: 37 presenze, 4 gol e 7 ultimi passaggi. La stagione successiva lo vede assoluto protagonista nella massima Serie con 36 presenze, 9 gol e 7 assists.

Nella passata stagione, particolarmente caratterizzata dalla pandemia di Covid e da un torneo interrotto per qualche mese, De Paul è ancora protagonista con 34 presenze, 7 gol e 6 assists.

Nell’attuale stagione il classe ’94 si sta ancora mettendo in evidenza con la maglia dell’Udinese: 26 partite giocate su 27, 6 reti e 6 ultimi passaggi, rivelandosi giocatore imprescindibile nello scacchiere di mister Gotti.

Nel complesso, De Paul in 4 stagioni e mezzo in Serie A ha fatto registrare 167 presenze, 30 gol e 29 ultimi passaggi.

I numeri al fantacalcio

I numeri di De Paul in Serie A sono di assoluta importanza e fanno dell’argentino uno dei centrocampisti più costanti del torneo. Il classe ’94, in seguito all’addio di Lasagna nell’ultima sessione di calciomercato, a testimonianza della sua leadership e della sua importanza è divenuto il capitano dell’Udinese.

Dopo la quinta stagione consecutiva che lo sta vedendo protagonista assoluto nella squadra friulana, De Paul è da considerarsi uno dei centrocampisti più forti della massima Serie.

Oltre che essere pedina fondamentale per l’Udinese, De Paul è anche perno del centrocampo di moltissimi fantallenatori. Questa stagione il classe ’94 ha fatto registrare numeri importanti: 26 partite giocate su 27, media voto del 6,54 e media fantavoto del 7.38. La sua quotazione iniziale era di 20, mentre quella attuale è di 26. In termini di media voto e media fantavoto, meglio di De Paul soltanto Chiesa con media voto del 6,55 e media fantavoto del 7,66.
[Qui i giocatori che da inizio anno a febbraio hanno maggiormente aumentato la propria quotazione]

Il Dieci argentino è una garanzia da ormai 5 anni al fantacalcio e questa stagione potrebbe consacrarlo come centrocampista più forte della Serie A in termini fantacalcistici. I 6 gol e 6 assists in appena 27 giornate sono un importante bottino e De Paul ha nel mirino la doppia cifra sia in termini di gol che in termini di ultimi passaggi.

Una big nel futuro di De Paul?

Delle eccellenti prestazioni del capitano dell’Udinese si sono accorti da anni numerosi addetti ai lavori, tant’è che ogni estate si susseguono svariate voci circa un suo addio da Udine.

Di fatto il classe ’94 ha sempre mostrato di trovarsi bene in terra friulana e non ha mai richiesto esplicitamente un trasferimento altrove. Ogni anno sembra essere quello buono per un suo addio all’Udinese, ma i rumors sono sempre rimasti solo tali.

Dopo il recente pareggio contro il Genoa, Gotti ha dichiarato che De Paul oltre che essere cresciuto sul campo è anche cresciuto come persona, diventando leader che trasmette positività all’ambiente. Il tecnico dell’Udinese ha anche aggiunto che il classe ’94 al termine della stagione si siederà ad un tavolo con la società al fine di decidere una strategia comune che possa accontentare entrambe le parti.

L’unica cosa certa è che De Paul sarebbe pedina fondamentale per qualsiasi top club di ogni campionato viste le sue doti, le sue qualità e la sua leadership.

Sono un ragazzo di 22 anni, laureato in Economia e Management e studente universitario di laurea magistrale in Gestione degli intermediari finanziari. Seguo il mondo del calcio da sempre e sono un grande appassionato di fantacalcio.