Roma, potrebbe arrivare una squalifica per Nicolò Zaniolo

Al termine del derby perso con la Lazio, il centrocampista della Roma Nicolò Zaniolo avrebbe rivolto un brutto gesto ai tifosi biancocelesti.

Zaniolo
Sarà il Giudice Sportivo a valutare una possibile squalifica per il giocatore della Roma

Nel derby di ieri fra Lazio e Roma, Nicolò Zaniolo è stato sicuramente uno dei migliori in campo per i suoi. Nel corso della gara, infatti, il centrocampista avrebbe messo a dura prova il portiere biancoceleste arrivando a colpire persino un palo. Una bella prestazione in campo però che ha rischiata di essere macchiata da un brutto gesto avvenuto dopo il triplice fischio.

Quest’ultimo, infatti, è stato ripreso con diversi cellulari mentre rivolgeva un gestaccio ai tifosi laziali e nel giro di poche ore il video è diventato virale. La Roma, quindi, potrebbe perdere nuovamente il proprio fantasista dopo l’espulsione avvenuta durante le prime gare di campionato. Probabilmente il giocatore avrà solamente risposto a qualche insulto proveniente dagli spalti, ipotesi molto probabile data la forte rivalità fra le due squadre romane.

A pochi minuti dalla fine il centrocampista si è dovuto arrendere ai crampi

Nonostante ciò, il gesto è plateale ed inequivocabile e solamente il Giudice Sportivo potrà giudicare la gravità dell’azione di Zaniolo. Prima del derby il talento azzurro, inoltre, non stava vivendo un buon periodo di forma avendo collezionato 4 presenza, un cartellino rosso e 0 goal ed assist. Insomma proprio ora che sembrava essere tornato ai suoi livelli potrebbe esserci un nuovo stop.

In caso la squalifica dovesse arrivare, la Roma ha già pronto Stephan El Sharaawy per sostituirlo. Passando all’aspetto legato al fantacalcio, dopo mesi difficili in cui faticava a raggiungere il 6, Zaniolo è riuscito a conquistare un 7.5 in pagella, impreziosito dal palo, come detto, e da un rigore procurato. A fermare la corsa del giocatore giallorosso, alla fine, sono stati i crampi dopo una partita passata a correre con un’intensità fuori dal comune.