Inter – Udinese: le pagelle

0
Tifosi Inter @ Getty Images
Tifosi Inter @ Getty Images

Inter – Udinese 5-2

Inter

Carrizo 6: non può niente sui due gol, uno stupendo, e compie pochissimi interventi, da segnalare solo una bella uscita nel primo tempo, per il resto ordinaria amministrazione all’ultima in nerazzuro;

D’ambrosio 6,5: il suo lo fa come sempre, non è un fenomeno e si sa ma l’impegno e la dedizione alla causa non si mettono in discussione, e oggi dalla sua non si passa;

Medel 6: torna al centro della difesa e questa volta non demerita, rischia però sempre qualcosina di troppo e sembra finire la stagione davvero sulle gambe (dal 46′ Nagatomo 6: si vede più in attacco che in difesa e questo contribuisce a permetttergli di non fare troppi errori);

Andreolli 6,5: fascia da capitano al braccio un’altra buona prestazione, probabilmente se fosse stato disponibile tutta la stagione avrebe potuto dare un contributo più significativo alla causa;

Santon 6,5: mezzo voto in più della sufficenza per l’ottimo invito per Eder con il quale l’inter apre le danze, per il resto i soliti dubbi difensivi anche se l’udinese oggi non capitalizza mai (dal 71 Sainsbury 6: 20 minuti, alla prima stagionale, che non lasceranno sicuramente traccia del suo passagio in maglia nerazzura);

Gagliardini 6: prestazione pulita pulita, senza sbavature o particolari accellerzioni;

Kondogbia 6,5: prestazione incoraggiante al rientro dal primo minuto, peccato però che la stagione sia stata un continuo altalenare tra prestazioni buone come questa, degli exploit importanti, ma pochi, e troppe partite con la mente lontana dal campo;

Brozovic 6: un gol di quelli che ti fanno capire con quale facilità gli riescono certi colpi e con quanta svogliatezza affronta le partite;

Candreva 6,5: tanta corsa e  tanti cross anche oggi per lui ma che non portano ad un granché, c’è da ammettere però che il suo uomo lo salta praticamente sempre;

Perisic 7,5: quando gioca così è praticamente inarrestabile, anche se oggi sicuramente sfrutta la complicità di una difesa molto blanda, se non viene raddoppiato costantemente come gli succede in altre cose. Un gol e due assist al bacio conditi da una prestazione maiuscola (dal 56′ Palacio 7: voto sicuramente condizionato dall’ultima in maglia interista, ma lo striscione che la curva è la perfetta descrizione di questo giocatore, anche oggi corre fino all’ultimo e colpisce anche un palo che gli toglie la soddisfazione di lasciare con un gol);

Eder 7: due gol praticamente fotocopia, anche se il primo viziato da una leggera deviazione, e una prestazione a tutto campo dimostra di essere ancora una volta il tredicesimo uomo interista;

Udinese 

Scuffet 5,5: prende 5 gol e anche se non sono assolutamente colpa sua non compie interventi per poter meritarsi una suffcienza;

Hertaux 6: esce per infortunio dopo un contrasto sfortunato, fino a quel momento non aveva affatto demeritato (dal 29′ Matos: );

Angella 4,5: spreca l’occasone più grande di riaprire il match e conclude il match con un autogol piuttosto grossolano, quanto meno per il modo in cui affronta la palla nell’occasione;

Felipe 5,5: mezzo voto in più per l’assist finale, oggi per il resto un mezzo disastro;

Widmer 5: dalla sua passano veramente troppo facilmente, come vari dei suoi oggi è già in vacanza;

Hallfredsson 5:prestazione negativa in toto, non fa filtro e non imposta nemmeno come dovrebbe saper fare (dal 60′ Evangelista: );

Balic 6,5: il migliore dei suoi e non solo per il bellissimo gol. Tocco educato e taglio di capelli fanno ben sperare i tifosi bianconeri;

Jankto 5,5: Non è sicuramente uno dei peggiori ma non mostra nemmeno ciò di cui è capace, cambio più che meritato (dal 46 Badu 5,5: il suo voto potrebbe essere copiato e incollato dal giocatore al quale subentra, ultima partita stagionale per tutti);

Gabriel Silva 6: a differenza dei suoi compagni almeno spinge anche se come spesso accade la fase difensiva in più occasioni è da rivedere;

Thereau 5: prestazione di totale anonimato, non spreca nulla solamente perchè oggi è totalmente avulso dal gioco;

Zapata 5,5: il gol arriva decisamente troppo tardi, spreca in più di un’occasione la possibilità di riaprire un match che con più cattiveria poteva finire diversamente;

CONDIVIDI