Fantacalcio, tutti i flop della settima giornata di campionato

Diversi volti della Lazio in questa flop 11 come ad esempio Acerbi, espulso nel match contro il Bologna.

flop
Muriqi ha concluso il match con il Bologna senza tirare in porta

Con il match di ieri sera è terminata la settima giornata di campionato, andiamo a vedere, quindi, chi sono stati i giocatori che hanno deluso di più. La nostra flop inizia con Pepe Reina tra i pali. La Lazio, sconfitta per 3-0 a Bologna, ha fornito una prestazione collettiva non all’altezza ma sul terzo goal degli emiliani la responsabilità risulta totalmente del portiere spagnolo il quale non ha trattenuto il pallone.

Restiamo sulla formazione biancoceleste anche per il primo difensore, Acerbi. Il centrale della Lazio, infatti, si è fatto espellere lasciando i suoi in 10 in un momento difficile della gara. Calabria è stato un vero e proprio incubo per l’Atalanta e per Palomino il quale ha su di se la responsabilità di un goal e di diversi attacchi pericolosi dei rossoneri.

Con l’uscita dal campo di Calhanoglu l’Inter ha ripreso campo

Anche Bastoni dello Spezia è tornato negli spogliatoi anzitempo dopo essersi perso Faraoni dalla marcatura, aprendo la porta per la goleada del Verona. Un altro motivo della disfatta della Lazio è legata a Milinkovic Savic, per la prima volta dall’inizio di questa stagione sembrato lento e privo di idee.

Discorso simile anche per Luis Alberto, i due centrocampisti, infatti, sono spesso il cervello ed il cuore pulsante dei biancocelesti, senza di loro, come abbiamo visto, la squadra di Sarri non riesce ad essere pericolosa. Chiudono la flop dei centrocampisti Calhanoglu, mai realmente pericoloso per il Sassuolo prima di essere sostituito, e Thorsby della Sampdoria.

In attacco, infine, troviamo Sanabria, il quale è stato chiuso alla perfezione da Chiellini e De Ligt. Una prestazione incolore, quindi, per l’attaccante che avrebbe dovuto sostituire l’infortunato Belotti. Nonostante i 3 goal siglati dalla Sampdoria, nessuno di questi è arrivato da Caputo, sembrato costantemente fuori dal gioco e dalla manovra dei blucerchiati. Un altro sostituto non all’altezza, invece, è stato Muriqi, il quale ha chiuso la sua partita con 0 tiri in porta.