Juventus, è scomparso a soli 17 anni il giovane Bryan Dodien

Ad 11 anni a Dodien fu diagnosticato un tumore ma dopo una dura lotta riuscì persino a tornare in campo.

Dodien
Paul Pogba rimase particolarmente colpito dalla storia di Bryan Dodien

È scomparso nella giornata di ieri, 4 settembre, il 17enne talento scuola Juventus Bryan Dodien. A dare il triste annuncio attraverso i propri canali social la stessa formazione bianconera che si è unita al dolore della famiglia del ragazzo. A soli 11 anni, infatti, il giovane calciatore fu colpito da un tumore ma 4 anni dopo riuscì a tornare in campo mentre procedeva con le cure.

A Torino il ragazzo si affezionò tantissimo a Paul Pogba, centrocampista oggi in forza al Manchester United. Nel gennaio del 2019 Bryan aveva appena coronato il suo sogno di esordire con la Juventus under 15, entrando a 10 minuti dalla fine in una gara che i bianconeri stavano conducendo per 3-1 contro il Bologna.

Fu proprio Paul Pogba a far conoscere la triste storia del ragazzo nel 2015

Il ragazzo si disse entusiasta sui social di questa sua esperienza, scrivendo come dopo anni di lotta era finalmente riuscito a tornare in campo. Tutta questa forza però non è bastata a sconfiggere definitivamente questa terribile malattia. Tornando a parlare di Pogba, fu proprio il talento francese nel 2015, tramite una sua esultanza, a far conoscere la triste storia di Dodien.

Dopo una rete al Torino in Coppa Italia, infatti, l’allora giocatore bianconero mostrò una maglietta che recitava “Bryan sono con te”. A fine gara, quindi, il francese, intervistato, spiegò chi fosse Bryan, promettendo di restargli sempre vicino. Appena appresa la notizia della sua scomparsa, infatti, il giocatore si è mostrato distrutto sui social dove ha dedicato un post alla memoria del ragazzo. Pogba, dunque, ha chiuso il suo messaggio dicendo come il 17enne sia stato un esempio per tutti e si sia dimostrato molto forte.