Fantacalcio, ecco chi sono i giocatori più sfortunati di questa prima parte di campionato

Non solo brutte prestazioni, a volte alcuni giocatori sono davvero sfortunati, basti pensare ad Abraham che ha colpito ben 3 legni in 7 partite.

sfortunati
Zaniolo ad oggi non ha ancora trovato la via della rete

Per alcuni giocatori i pali e la traversa sono una vera e propria maledizione. Sono diversi, infatti, i giocatori ancora a secco di goal che hanno visto infrangersi i loro tiri sui legni. Andiamo dunque a vedere chi sono i giocatori più “sfortunati” di queste prime 7 giornate di campionato.

Ad oggi il re incontrastato di questa speciale classifica è Abraham della Roma il quale, nonostante abbia già segnato in questo campionato, è stato fermato per ben 3 volte dai legni. A pari merito, invece, con 2 pali a testa ci sono ben 6 giocatori. Partiamo da Di Tacchio della Salernitana che nonostante non sia stato il centrocampista più popolare durante le aste del fantacalcio, ad oggi poteva ritrovarsi con ben due +3 in pagella.

E’ a quota 2 pali ma 0 zero goal, invece, Nicolò Zaniolo. Quest’ultimo sta vivendo un ottimo periodo di forma e sembra essersi ripreso al 100% dall’infortunio che gli ha fatto saltare l’Europeo. Con la Lazio, ad esempio, il giovane talento giallorosso è stato il migliore in campo per i suoi.

Sono molti gli attaccanti ad essere stati fermati dal palo

Più tiri verso lo specchio della porta si effettuano maggiore è la possibilità di colpire i legni ovviamente, per questo motivo tra i più sfortunati non possono mancare diversi attaccanti. Partiamo con Ciro Immobile, colui che ha tirato di più in porta in Serie A, 23 volte. Subito dietro di lui ci sono Arnautovic del Bologna e Sanabria del Torino che seguono con 3 tiri in meno. Restano, invece, pari con i pali colpiti, sempre due a testa.

Infine l’ultimo giocatore di cui andiamo a parlare è Nikola Kalinic che nonostante i 2 pali presi ha già centrato lo specchio della porta 3 volte, andando così a superare il pessimo record di sole 2 reti in campionato dello scorso anno.