Vlahovic, clamoroso addio alla Fiorentina: cosa cambia nel Fantacalcio?

Secondo quanto dichiarato dal presidente Commisso Vlahovic ha rifiutato un’importante offerta di rinnovo.

Vlahovic
Vlahovic avrebbe rifiutato tutte le offerte della società

Le parole del presidente Rocco Commisso sono state una vera e propria doccia fredda per la Fiorentina. Stando a quanto dichiarato dal patron dei viola, infatti, Vlahovic avrebbe rifiutato un’importante offerta di rinnovo. Non solo, sembra, infatti, che non ci saranno ulteriori tentativi da parte della dirigenza per trattenere il giocatore a Firenze.

Nonostante le trattative siano ufficialmente chiuse l’attaccante classe 2000 ha ancora due anni di contratto con la viola. Tra Vlahovic e la Fiorentina, quindi, si prospetta una convivenza tutt’altro che semplice. Vedremo, quindi, se Commisso accontenterà il giocatore cedendolo a fine stagione o addirittura già nel mercato di gennaio o preferirà tenerlo in rosa fino al termine del suo contratto.

Passando alle possibili ripercussioni sul fantacalcio, abbiamo selezionato diversi motivi sia per scambiare l’attaccante sia per tenerlo fra i titolari fino a fine stagione. Iniziamo parlando dei motivi per cui mantenere Dusan Vlahovic in rosa. In primis le 21 reti messe a segno lo scorso anno in 37 gare e le già 4 siglate quest’anno in solo 7 partite rendono davvero difficile rinunciare a lui.

L’attaccante potrebbe ritrovarsi tutto l’ambiente contro

Non solo, l’attaccante risulta essere anche il rigorista designato della Fiorentina e per questo motivo potrebbe ottenere facilmente altri bonus. Inoltre il sostituto del serbo sarebbe Kokorin, il quale ancora oggi resta un oggetto misterioso della rosa viola. Infine se l’idea di Vlahovic è di catturare l’attenzione di un top club non potrà minimante permettersi un calo di rendimento.

D’altro canto alla prima gara storta il classe 2000 potrebbe ritrovarsi tutta la tifoseria contro e questo inciderà sicuramente sul suo morale e di conseguenza sulle prestazioni in campo. Il nostro consiglio, quindi, nel caso non ve la sentiate di tenere il serbo in squadra, è di scambiarlo solamente con attaccanti di primissima fascia come Immobile o Dzeko.