Nazionale, anche Federico Chiesa lascia il ritiro per infortunio

Non solo la gara con la Lituania, Chiesa rischierebbe di saltare anche l’atteso big match tra Napoli e Juventus di sabato pomeriggio.

Chiesa
A rischio per il centrocampista anche l’esordio in Champions League

Federico Chiesa salterà la sfida fra la Nazionale Italiana e la Lituania a causa di un problema fisico. Proprio in queste ore, infatti, il centrocampista bianconero sta lasciando Coverciano per tornare subito a Torino. Non solo il figlio d’arte però, sono in molti ad aver lasciato la squadra a poche ore dall’inizio del match.

Oltre a Ciro Immobile, il quale ha risentito di un affaticamento muscolare, infatti, anche Nicolò Zaniolo e Lorenzo Insigne non saranno a disposizione di Roberto Mancini. Tornando a parlare di Chiesa, il talento ex Fiorentina ha accusato un fastidio muscolare al flessore. Nonostante l’infortunio non sembri grave, quindi, per precauzione il giocatore è tornato a Torino dove si sottoporrà a degli esami più specifici.

All’orizzonte per la Juventus, infatti, ci sono due match dall’importanza incalcolabile. Dapprima l’anticipo del sabato contro il Napoli in cui i bianconeri sono chiamati a reagire dopo i due passi falsi fatti nelle prime due giornate di campionato. Successivamente, invece, ci sarà l’esordio in Champions League contro il Malmoe.

Difficile arrivi già con il Napoli l’esordio di Moise Kean

L’idea, infatti, è quella di avere Chiesa a disponibile già contro gli azzurri ma sarà molto difficile. Allegri, inoltre, in caso di forfeit del giocatore dovrà ridisegnare completamente la sua squadra, soprattutto se vorrà continuare ad utilizzare il 4-4-2. Al momento l’idea è quella di schierare un attacco composto da Kulusevski e Morata con Bernardeschi come ala.

Occhio, inoltre, a Cuadrado il quale potrebbe essere schierato proprio in una zona avanzata del campo. Allegri, infine, starebbe valutando persino l’idea di giocare con il 4-2-3-1, con entrambi gli schemi però, sembra difficile vedere dal primo minuto Moise Kean.