Il punto del lunedì: Lotta per la Champions, 6 squadre per 3 posti

La lotta per accedere alla prossima Champions entra nel vivo

Con lo scudetto ormai virtualmente cucito sulla maglia nerazzurra e una lotta salvezza meno agguerrita di quanto ci si potesse aspettare, tiene banco la lotta per l’accesso alla prossima Champions League.

La classifica vede coinvolte nella lotta Champions ben 6 squadre, dal Milan alla Roma, raggruppate in appena 9 punti. Tra queste c’è anche la Roma che, in caso di vittoria dell’Europa League, potrebbe staccare il pass per accedere alla prossima Champions League.

Questo finale di stagione promette quindi una lotta Champions molto agguerrita che potrebbe anche terminare con ben 5 italiane nella prossima massima competizione europea.

La classifica dopo la 30esima giornata

La classifica che si è andata a delineare dopo la 30esima giornata ha di fatto confermato le gerarchie della vigilia vedendo vittoriose tutte le prime 7 forze del campionato.

1Inter74
2Milan63
3Juventus62
4Atalanta61
5Napoli59
6Lazio55
7Roma54
*classifica Serie A dopo la 30esima giornata

La classifica, Inter a parte, vede direttamente coinvolte nella lotta Champions Milan, Juventus, Atalanta, Napoli, Lazio e Roma. Le squadre sono tutte di assoluto livello e soltanto uno sguardo al calendario può esserci utile per capire chi parte favorito in questa lotta Champions.

Il calendario: gli scontri diretti saranno decisivi

La tabella sottostante indica i prossimi incontri delle squadre coinvolte nella lotta Champions. Analizziamo quali potrebbero essere decisivi per le sorti della classifica finale.

3132333435363738
MilanGENSASLazBENJuvTorCAGAta
JuventusAtaPARFioUdiMILSasINTBol
AtalantaJUVRomBOLSasParBENGenMIL
NapoliINTLAZTorCAGSpeUDIFioVER
LazioBENNapMILGENFioPARRomSas
RomaTorATACagSamCROIntLAZSpe
*in MAIUSCOLO le partite da disputarsi in casa

Guardando al calendario delle squadre coinvolte nella lotta Champions appare chiaro che gli scontri diretti saranno decisivi. Già alla prossima giornata ci sarà Atalanta-Juventus, partita chiave.

Il Milan avrà 3 scontri diretti, contro Lazio, Juventus e Atalanta, tutti e 3 fuori casa. Questo potrebbe essere un fattore penalizzante per i rossoneri.

La Juventus avrà 2 scontri diretti (più la gara contro l’Inter), alternati a partite contro medio-piccole: ciò non deve ingannare in quanto la Juventus nel corso della stagione ha perso molti punti contro le squadre della parte destra della classifica.

L’Atalanta, dopo gli scontri diretti con Juventus e Roma, ha 5 partite molto abbordabili contro squadre che sulla carta potrebbero non avere più nulla da chiedere al campionato. Per questo motivo e per il fatto che sembra infermabile contro le piccole, secondo noi, la Dea occuperà quasi sicuramente uno dei 3 posti validi per accedere alla prossima Champions League.

Anche il Napoli, così come l’Atalanta, ha sulla carta un calendario decisamente più abbordabile di Milan e Juventus. In caso di risultati positivi nelle prossime due gare contro Inter e Lazio in casa, gli azzurri di Gattuso sono seri candidati per un posto in Champions.

Lazio e Roma partono indietro in classifica e la rimonta potrebbe risultare difficile. Entrambe hanno 3 scontri diretti e il derby alla penultima giornata potrebbe essere un dentro fuori per una delle due compagini.

Chi resterà escluso dalla prossima Champions League?

Calendario alla mano, la lotta per le restanti 3 posizioni valiede per l’accesso alla Massima Competizione Europea potrebbe essere davvero entusiasmante. Guardando la classifica, Milan, Juventus, Atalanta e Napoli sembrano giocarsi i 3 posti validi rimasti per l’accesso alla prossima Champions.

Gli scontri diretti saranno determinanti e potrebbero portare ad esclusioni eccellenti dalla prossima Champions League. La Juventus, qualora non arrivasse nelle prime quattro posizioni, avrebbe un impatto importante sui propri conti che potrebbe portare ad una rivoluzione in casa bianconera (QUI L’ARTICOLO).

La Roma, qualora si concretizzasse una vittoria dell’Europa League, potrebbe accedere alla Massima Competizione Europea, portando a 5 le squadre che parteciperanno alla prossima fase a gironi della Champions League.

Sono un ragazzo di 22 anni, laureato in Economia e Management e studente universitario di laurea magistrale in Gestione degli intermediari finanziari. Seguo il mondo del calcio da sempre e sono un grande appassionato di fantacalcio.