Roma, Vina e Mkhitaryan potrebbero saltare la trasferta di Verona

I due giocatori della Roma a causa di alcuni guai fisici, potrebbero restare in tribuna nel prossimo turno di campionato.

Roma
Saranno El Shaarawy e Calafiori a sostituire i due infortunati

Brutte notizie per la Roma la quale per la trasferta di Verona sembra che dovrà fare a meno di due suoi uomini chiave, Vina e Mkhitaryan. Il 23enne uruguayano, nello specifico, si sarebbe lamentato di un problema al ginocchio mentre il talento ex Manchester United ha accusato un affaticamento muscolare.

Per Vina, sfortunatamente, questa non è la prima volta che il fastidio si ripresenta. Anche durante il ritiro delle nazionali il ginocchio aveva dato qualche fastidio ma solo nelle ultime ore il dolore sembra essere aumentato. L’ipotesi peggiore, al momento, è che il difensore abbia rimediato una distorsione.

A prendere il posto di Vina dovrebbe essere il giovane talento giallorosso Riccardo Calafiori, il quale non ha mai deluso quando è stato chiamato in causa. Non solo, come annunciato da Mourinho potrebbe esserci persino uno stravolgimento in difesa con Ibanez spostato a sinistra e uno tra Kumbulla e Smalling che andrà ad affiancare Mancini.

Anche il Verona dovrà fare a meno di alcuni suoi giocatori

Come detto però anche il capitano dell’Armenia non è in condizione ottimale e potrebbe non partire per Verona. Poche variazioni, in questo caso, dal punto di vista tattico dove al posto di Mkhitaryan ci sarà Stephan El Shaarawy. Quest’ultimo, infatti, è sembrato essere in ottima forma nell’ultimo periodo.

Anche i padroni di casa, inoltre, dovranno fare i conti con alcuni indisponibili come ad esempio Frabotta e Ruegg, entrambi colpiti da un problema fisico. Infine, anche Miguel Veloso non sarà a disposizione dei gialloblu a causa di una lesione al bicipite femorale.

Nonostante le assenze però, il match del Bentegodi si preannuncia spettacolare. Se da un lato la Roma vuol continuare a dettare il passo e guidare la classifica, dall’altra gli scaligeri sono ansiosi di regalare al loro nuovo allenatore i primi punti in classifica.