Fantacalcio, ecco le possibili sorprese della 6^ giornata

Ecco undici possibili sorprese da schierare titolari al fantacalcio in questa 6^ giornata di campionato.

fantacalcio
Dopo diverse annate deludenti Patrick Cutrone è pronto a tornare quello visto al Milan

La 6^ giornata di campionato inizierà questo pomeriggio con l’anticipo fra Spezia e Milan. Non solo, nel piatto di giornata ci sono diversi match interessanti come il big match fra Inter e Atalanta. Non solo i soliti nomi però, in questo speciale sul fantacalcio andremo a vedere le possibili sorprese che scenderanno in campo in questa 6^ giornata di campionato.

Iniziamo parlando proprio dello Spezia. Nonostante la sconfitta subita nell’ultimo turno per 3-2 contro la Juventus, il suo portiere, Zoet, ha negato la rete ai bianconeri in diverse occasioni. Con la lotta per non retrocedere che infiamma e la voglia di riscatto dopo la rimonta subita nell’ultimo turno, lo Spezia potrebbe fornire una prestazione di tutto rispetto.

In difesa potrebbe stupire con un’altra ottima prestazione Mattia Caldara. Nonostante la sconfitta per 2-0 del Venezia rimediata a Milano il difensore è riuscito più volte a sventare gli attacchi rossoneri. Nella prossima sfida, quindi, la formazione neopromossa ospiterà il Torino in un impegno sicuramente meno proibitivo e che potrebbe regalare ulteriori punti in classifica.

Sembra essere un pò calato, invece, Petar Stojanovic dell’Empoli, il quale con il Bologna potrebbe tornare a regalare bonus ai fantallenatori che hanno creduto in lui. Aveva stupido tutti con una doppietta alla prima da titolare con il Genoa l’ex Lazio Mohamed Fares. Contro un Verona in evidente crisi, infatti, il terzino potrebbe ripetersi senza contare come nel 4-2-3-1 giochi praticamente da attaccante aggiunto.

Non solo titolari, in alcuni casi vale la pena schierare anche alcuni giocatori che entreranno dalla panchina. E’ questo il caso di Hamed Junior Traore che con il Sassuolo ha spesso fatto la differenza a partita in corso e contro la difesa della Salernitana, non certo la più forte del campionato, potrebbe incidere più del solito con la sua velocità.

Un Torino in ottima forma sfiderà il Venezia in trasferta

Il Torino che sfiderà il Venezia viene sicuramente da un ottimo periodo di forma, Juric, infatti, ha fatto un lavoro eccezionale rigenerando giocatori come Pjaca o lo stesso Pobega. Quest’ultimo, spesso schierato vicino alla porta, potrebbe essere uno degli uomini chiave della gara e che potrebbe regalarci diversi bonus se giocato.

Sarà un bello scontro fra esterni quello tra Lazovic e Cambiaso. Quest’ultimo, infatti, è un vero maestro nella fase offensiva ma da come si è visto da queste prime giornate va in difficoltà se puntato nell’uno contro uno in fase difensiva. Lazovic, quindi, grazie alla sua qualità nel dribbling potrebbe avere via libera sulla fascia.

Contro il Napoli servirà un super Cagliari ed un Nandez in ottima forma per evitare la sconfitta. Nonostante le polemiche estive per la mancata cessione, l’uruguaiano sta dando il 110% in ogni partita, ad oggi però pecca ancora in fase realizzativa, che possa sbloccarsi proprio contro gli azzurri?

Dopo un buon inizio sembra essere stato messo un pò da parte Goran Pandev. Attenzione però, il macedone potrebbe comunque fare la differenza anche a gara in corso e decidere il match con il Verona.  Situazione simile per Henry del Venezia che per scalare nuovamente le gerarchie offensive della squadra è chiamato ad una prestazione convincente contro il Torino, magari condita con un goal.

Sta ancora aspettando il suo momento, invece, Patrick Cutrone. Andreazzoli, infatti, l’ha escluso nella trasferta di Cagliari dove l’Empoli ha conquistato un ottima vittoria per 2-0. L’ex Milan però, dopo essersi perso dopo il suo approdo in Inghilterra, è alla ricerca di un’occasione per rilanciarsi e proprio questa sua voglia di rivalsa potrebbe garantirgli una stagione da protagonista assoluto nella formazione toscana.