Calciomercato, Juventus: possibile scambio McKennie Tolisso

La Juventus sta valutando la possibile cessione del centrocampista il quale ha ricevuto diverse offerte dalla Premier League.

Juventus
I due club potrebbero scambiarsi i centrocampisti

Non solo la spinosa questione legata al futuro di Cristiano Ronaldo, la Juventus deve ragionare anche sul futuro di Weston McKennie. Dopo l’ottima stagione dello scorso anno in cui ha fatto ricredere tutti i suoi detrattori, il texano ha attirato diverse attenzioni su di se in special modo dalla Premier League.

Al momento la Juve lascerebbe andare il giocatore solo in cambio di un sostituto ritenuto all’altezza. L’ipotesi più accreditata, infatti, è quella dello scambio. Ad essere interessato al giocatore, inoltre, ci sarebbe anche il Bayern Monaco. Proprio ai campioni di Germania i bianconeri, infatti, avrebbero chiesto in cambio Corentin Tolisso già cercato a lungo in questa stagione.

Il Bayern Monaco ha già perso a zero David Alaba in questa sessione di mercato

Al momento i due club starebbero ancora valutando la situazione. Il prezzo per Tolisso, infatti, si sarebbe stabilizzato sui 10 milioni dato che ha il contratto in scadenza il prossimo anno. Il centrocampista francese però non sarebbe solo seguito dalla Juventus ma anche da Arsenal e Manchester United.

Dopo la brutta esperienza avuta dal Bayern Monaco con David Alaba, andato via a parametro zero proprio questa estate per raggiungere il Real Madrid, la società ha deciso di intascare una cifra, anche minima, pur di non perdere un altro giocatore senza incassare nulla.

Delle richieste basse volte anche a facilitare le trattative e togliersi così dalla busta paga il francese il quale guadagna diversi milioni di euro. Insomma nonostante manchino ormai solo pochi giorni alla fine del calciomercato le trattative in ballo sono ancora tantissime. Probabilmente, soprattutto quelle legate alla Juventus, dipenderanno dal futuro di Cristiano Ronaldo il quale sembra intenzionato a lasciare Torino per approdare alla corte di Guardiola al Manchester City.