Atalanta, come è cambiato il valore di mercato dell’11 tipo?

La Dea si conferma ai vertici delle classifica per un altro anno: sarà ancora Champions?

Il secondo posto in solitaria alle spalle dell’Inter frutto di 68 punti in 33 partite giocate (20 vittorie, 8 pareggi e 5 sconfitte), fanno dell’Atalanta una delle squadre più forti di questa Serie A. Il calendario favorevole, la qualità della rosa e un miglior piazzamento in classifica fanno delle Dea una delle principali favorite nella lotta Champions che sta entrando nel vivo in questo finale di campionato (QUI IL CALENDARIO DELLE SQUADRE IN LOTTA PER LA CHAMPIONS).

In questa stagione, contraddistinta dal caso Gomez, Gasperini ha saputo dare continuità al gioco espresso nella passata stagione, rendendo la sua Atalanta una vera e propria corazzata.

Noi di ICDF abbiamo voluto analizzare di quanto si è apprezzato l’11 tipo dell’Atalanta da inizio stagione ad oggi utilizzando i dati di Transfermarket. Ciò ci ha permesso di valutare la stagione della squadra di Bergamo anche attraverso i numeri. Per calcolare la variazione di quotazione dei calciatori abbiamo utilizzato come valori iniziali quelli riferiti all’agosto 2020 (termine della passata stagione), mentre il valore attuale è l’ultimo valore disponibile per ogni giocatore (dicembre 2020 o marzo 2021).

Di quanto è aumentato il valore dell’11 tipo?

A differenza delle passate stagioni, Gasperini, complice la rosa profonda e gli impegni nelle Coppe nella prima fase di stagione, ha variato molto l’11 tipo. In questo articolo analizzeremo come è variato il valore di mercato dell’11 tipo proposto nelle ultime vittoriose uscite: Gollini, Toloi, Romero, Djimsiti, Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens, Malinovksyi, Muriel, Zapata.

La grande qualità, soprattutto in fase offensiva, ha permesso a Gasperini di alternare molto spesso i suoi giocatori. Nella prima fase di stagione, ad esempio, Ilicic è stato titolare inamovibile, mentre Muriel spesso gli subentrava. Oggi invece le gerarchie sembrano essersi invertite.

Portiere

L’estremo difensore nerazzurro è stato per la maggior parte delle partite Gollini. Il classe ’95 sta vivendo una buona stagione, rivelandosi una certezza tra i pali. Il suo valore di mercato è rimasto invariato da inizio stagione, ma il suo contributo alla causa non è stato indifferente.

Difensori

Come terzetto base abbiamo scelto Toloi, Romero e Djimsiti. Il capitano ha visto legermente decrescere il suo valore di mercato, complice soprattutto l’avanzare dell’età. Romero ha invece incrementato nettamente la sua quotazione (+ 67%) in virtù di una stagione da protagonista. Stesso discorso per Djimsiti: +47% in termini di quotazione, passando dal valore di agosto di 15 milioni agli attuali 22 milioni di euro.

I numeri al fantacalcio dell’argentino classe ’98 confermano la sua stagione da leader: 26 partite giocate, media voto del 6.37 e media fantavoto del 6.48 (2 gol, 2 assists e 10 ammonizioni).

Centrocampisti

La coppia De Roon-Freuler ha mantenuto inalterato il proprio valore di mercato. Le prestazioni di spessore e la costanza di rendimento hanno reso i due titolari inamovibili nello scacchiere di Gasperini.

Gli esterni, in particolare Gosens, hanno fatto la fortuna di molti fantallenatori. Se la quotazione di Hateboer, complice un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per 3 mesi, è rimasta invariata, la quotazione di Gosens è aumentata del 30%. Il laterale tedesco vanta numeri importanti in termini di fantacalcio: 27 partite giocate, media voto del 6.28 e media fantavoto del 7.26 (9 gol e 6 assists).

Il trequartista dietro le due punte ultimamente lo fa Malinovksyi, anche se, dopo l’addio del Papu Gomez, il ruolo è stato egregiamente ricoperto da Pessina. L’ucraino sta sbocciando nelle ultime uscite della Dea: sta portando bonus da 6 partite consecutive e si sta guadagnando la titolarità.

Attaccanti

Il tandem offensivo proposto nelle ultime uscite da Gasperini è Zapata-Muriel. Se Zapata, complice un valore di mercato aggiornato a dicembre, ha visto leggermente decrescere la propria quotazione, Muriel l’ha vista incrementare del 18%.

In termini fantacalcistici la stagione dei due colombiani è superlativa. Zapata ha fatto registrare in 32 partite giocate, media voto del 6.42 e media fantavoto del 7.95 (14 gol e 7 assists). Muriel ha fatto registrare invece in 31 partite giocate, media voto del 6.71 e media fantavoto del 9.04 (19 gol e 8 assists), rivelandosi decisivo per molti fantallentatori.

Nel complesso, l’11 tipo analizzato ha incrementato il proprio valore di mercato dell’11% passando dagli iniziali 237 milioni agli attuali 263 milioni di euro.

La squadra di Gasperini ormai non è più una rivelazione di questa Serie A e nei prossimi anni potrebbe anche togliersi importanti soddisfazioni. Per questa stagione gli obbiettivi da centrare restano l’accesso alla prossima Champions League e la vittoria della Coppa Italia contro la Juventus: obbiettivi alla portata dell’Atalanta.

Sono un ragazzo di 22 anni, laureato in Economia e Management e studente universitario di laurea magistrale in Gestione degli intermediari finanziari. Seguo il mondo del calcio da sempre e sono un grande appassionato di fantacalcio.