Torino – Sampdoria: le pagelle 2019

0

Torino – Sampdoria 2-1

Torino

Sirigu 6: spettatore non pagante per oltre cinquanta minuti, non può nulla sulla grandissima conclusione di Gabbiadini.

Izzo 6,5: puntuale e preciso soprattutto di testa. Non fa passare nulla.

N’koulou 6,5: ottimo su Quagliarella and friends. Pericoloso anche in area avversaria.

Moretti 6: turno infrasettimanale molto tranquillo per lui, bravo a mantenere la concentrazione (82′ Djidji s.v.).

De Silvestri 6,5: spinge davvero bene su quella fascia ed effettua un cross perfetto per la testa di Belotti in occasione dell’uno a zero (68′ Parigini 6: cerca di creare qualche grattacapo agli avversari).

Meité 6: potrebbe sicuramente far di più. Attraversa una fase calante importante.

Rincon 6,5: il solito mastino. Si rende subito protagonista sfiorando il goal nelle battute iniziali, per poi condurre una gara semplicemente perfetta.

Baselli 6,5: grande qualità come sempre. Si inserisce spesso per dare una mano a Belotti.

Ansaldi 7: davvero una gran partita la sua. Domina sull’out di competenza annichilendo Bereszynski. Propizia il secondo goal del bomber granata.

Berenguer 6,5: imprevedibile. Mette in crisi tutta la difesa del Doria grazie alla sua grande agilità (88′ Lukic s.v.).

Belotti 7,5: quando vede Samp si scatena: doppietta d’altri tempi e prestazione sontuosa. Sfiora la tripletta.

 

Sampdoria

Audero 6: incolpevole in occasione delle due reti di Belotti. Bravo a restare lucido e ad evitare un passivo ben peggiore.

Bereszynski 5: scherzato più volte da Ansaldi, non riesce mai ad arginare le folate dell’esterno ex Inter. Il giallo lo testimonia.

Andersen 5: dopo una discreta prova, commette un grave errore che propizia la seconda segnatura del numero nove granata e che pregiudica, inesorabilmente, le sorti del match.

Colley 6: unica nota positiva del pacchetto arretrato blucerchiato. Esce troppo presto per infortunio (39′ Tonelli 6: sempre abbastanza attento, non ha colpe sui goal subiti).

Murru 5: passo indietro importante dell’esterno sardo. Non riesce ad ostacolare un De Silvestri in gran forma.

Praet 5,5: intermittente. L’incostanza che dimostra in campo inquadra la serata degli ospiti.

Vieira 5: inesistente per tutto l’arco del match. Sovrastato tecnicamente e fisicamente dalla mediana degli uomini di Mazzari.

Linetty 5: come Vieira, anche lui non si impone, risultando così un corpo estraneo in mezzo al campo (73′ Jankto 5,5: si nota davvero poco, il suo cambio passa inosservato).

Ramirez 5,5: dopo un primo tempo da spettatore non pagante, si rende più pericoloso nella ripresa. Troppo poco (60′ Defrel 6,5: cerca di spaccare gli equilibri del match riuscendoci in parte. Al di là della bella occasione da rete, fornisce un prezioso assist a Gabbiadini per il goal che dimezza lo svantaggio).

Gabbiadini 6,5: si sveglia solo nella ripresa, realizzando un goal di pregevole fattura.

Quagliarella 5: oggi non c’è e soffre a livello fisico i centrali di casa. Deludente.

CONDIVIDI